ALGAE

Chara foetida [r? S] 94-07 fossati,stagno; NavMel,CdM,v.Cremoma, c.na Galvagnini, Gradella; abbastanza frequente ed effimera, viene qui riportata perché si tratta dell'unica alga citata da Sanseverino (sub Chara vulgaris).

LYCOPODIACEAE

Lepidotis inundata (L.) Beauv. [ v ] (sub Lycopodium inundatum L.).

SELAGINELLACEAE

Selaginella kraussiana (Kuntze) A.Br. [ E ] 94-07 prato ombroso; V.Marazzi; abbondate e naturalizzata da più di cinquant'anni, si espande anche in nuove zone del giardino; unica stazione rilevata.

Selaginella selaginoides (L.) Link [ v ] (sub Lycopodium selaginoides L.).

EQUISETACEAE

Equisetum arvense L. [c ftvzS*] 70-10 B rive, incolti, prode boscate; CdM, rondò, Vinzasca...; diffusa.

Equisetum fluviatile L. [E tvS*] 93-93 bordo canneto; c.na Busca; unico ritrovamento, nella valle relitta del Serio Morto.

Equisetum hyemale L. [ vz]

Equisetum palustre L. [E tvz*] 93-08 bosco umido, fossato; c.na Stella, Solarolo-Monasterolo, Pieve d'Olmi; osservato in tre sole stazioni, ma e' difficile da riconoscere quando e' sterile.

Equisetum ramosissimum Desf. [C ftz*] 89-10 B strade, sponde canale, vie...; Corfù, rondò, via Gaeta, Casaletto d/s...; diffusa su suoli aridi in tutto il territorio.

Equisetum x_moorei Newmann[r *] 96-04 scarpatelle; c.na Filassi, c.na Maleo; identificato solo nel 2000 questo taxon grazie a G.Perico, in precedenza confuso con E.hyemale, rinvenuto sinora in due sole occasioni.

Equisetum sylvaticum L. [ S ]

Equisetum telmateja Ehrh. [C ftz*] 70-10 B sponde fossati, luoghi umidi; Corfù, 13p, NavMel, Gigio...; pure assai diffusa.

Equisetum variegatum Schleicher [E tz] 93-02 bosco umido; bP; unico ritrovamento.

Equisetum x_litorale Kuhler [*]

OPHIOGLOSSACEAE

Botrychium lunaria (L.) Swartz. [ v ]

Ophioglossum vulgatum L. [E vz*] 93-93 zona umida ai piedi di una scarpata; CosteT (2 esemplari); conferma della segnalazione di Zanotti.

OSMUNDACEAE

Osmunda regalis L. [E vz] 01-01 sponda fossato; Roccafranca; ben nota stazione rinvenuta da Zanotti e da lui gentilmente indicatami.

ADIANTACEAE

Adiantum capillus-veneris L. [R ftv*] 90-07 muri di sponda, ponti, scantinati; 13p, Crema, Izano, Cornaleto; in due casi adorna il muro delle prese d'aria di scantinati di vecchi edifici in Crema, forse più abbondante di quanto non paia in analoghe stazioni.

PTERIDACEAE

Pteris multifida Poiret [ b* ] Segnalata da Bonali a Cremona.

HYPOLEPIDACEAE

Pteridium aquilinum (L.) Kuhn. [c fvz*] 89-10 scarpate, ciglio strade, pioppeti...; Moscazzano, bV, 13p...; diffusa in tutto il territorio, forma folte colonie monofitiche.

THELYPTERIDACEAE

Thelypteris palustris Schott. [r tzS*] 92-10 sponde rogge, torbiere, piede muro; 13p, Moso, Vaiano, CasalC, Feriei, Ca'de'Cessi; distribuita in tutto il territorio, sembra tuttavia in regresso, forse a causa delle tecniche distruttive adottate attualmente nella manutenzione delle sponde delle rogge.

ASPLENIACEAE

Asplenium adiantum-nigrum L. [E fz] 00-05 muro nattoni; parrocchiale di Moscazzano; un solo esemplare da me rinvenuto sinora.

Asplenium fontanum (L.) Bernh. [E *] 91-06 muro umido di mattoni; staz.FS; unico ritrovamento: pochi individui su un muro coperto di muschio in corrispondenza del pluviale di una tettoia. Nel 2006, a seguito di un selvaggio diserbo della massicciata, la piccola popolazione è stata distrutta.

Asplenium jemonites L. [ v ] (binomio sconosciuto, probabilmente si tratta di Phyllitis hemionitis=Ph. sagittata [Galasso], attualmente ritenuta assente in Lombardia.

Asplenium ruta-muraria L. [R tvz*] B 91-10 muri di sponda canali, ponti; Crema, TombaM, NavMel, Izano; abbastanza copiosa nelle rare stazioni in cui l'ho rinvenuta.

Asplenium septentrionale (L.) Hoffm. [ E ] 01-01 vecchio muro in mattoni; Casaletto Ceredano; unico e inaspettato ritrovamento per la provincia di Cremona, ma purtroppo il muro è stato abbattuto nel 2003, estinguendo la stazione.

Asplenium trichomanes L. [c tvz*] 70-10 muri umidi; staz.FS, TombaM, NavMel; abbastanza diffusa, specie su opere in muratura di fossati e rogge.

Ceterach officinarum DC. [E vz*] 95-05 muro di sponda; v.S.Chiara, Commessaggio; due soli esemplari nella prima stazione, nel 2002 moltiplicatisi sino a diventare una decina, la seconda stazione scoperta nel 2002.

Phyllitis scolopendrium (L.) Newman [E tvz] 94-06 muri umidi, sponde ombrose; V.Bonzi, Crema (muro di sponda, pozzo), Moso (sifone), cimitero di Crema (vespaio), Montanaso (LO) (forra); molto abbondante sulle finte rocce di un gioco d'acqua nel giardino di una villa a Ripalta Cr. (dove potrebbe avere un'antica origine artificiale), sporadica lungo il muro di sponda ai giardini publici e in alcuni vespai al cimitero di Crema, numerosi esemplari sulla parete invasa dal muschio di un vecchio pozzo in un cortile a Crema, raro nelle altre stazioni cremonesi. Splendida la stazione di Montanaso, ove si trova in copia e con individuir assai sviluppati in una cornice perticolarmente suggestiva.

ATHYRIACEAE

Cystopteris fragilis (L.) Bernh. [E v*] 01-01 forra boscata; Ripalta Nuova; un solo esemplare rinvenuto in quest'unica stazione.

Athyrium filix-foemina (L.) Roth. [r ftvS*] 93-10 sottobosco umido, scarpate; CosteT, c.na Busca, CosteC, Torlino; abbastanza diffusa in tutto il territorio, localmente abbondante.

ASPIDIACEAE

Cyrtomium falcatum (L.fil.) Presl. [ E *] 96-06 muro di cinta, scantinato; V.Premoli, V.Feltrinelli, cimitero di Crema; un solo un esemplare in un giardino di origine ottocentesca nella prima stazione, abbondanti rinnovi sulla terra battuta di uno scantinato umido e luminoso nella seconda, un esemplare nel vespaio umido nella terza.

Cyrtomium fortunei J.Sm. [E b*] 02-02 chiusino; Annicco; un solo ritrovamento, in compagnia di un ciuffo di capelvenere.

Dryopteris affinis (Lowe) Fr. Jenk. [R f*] 94-10 scarpate boscate, muri umidi; NavMel, CosteT, Moscazzano, Rovereto; rinvenuta solo in poche stazioni, forse a volte confusa con Dr.filix-mas; è abbondante lungo le scarpate del Naviglio di Melotta. Ringrazio Enzo Bona per la determinazione originaria, che giunge alla ssp. borreri.

Dryopteris carthusiana (Vill.) H.P.Fuchs [E z*] 93-00 boschi, scarpate; c.na Busca, NavMel; rinvenuta solo in due occasioni, in pochi esemplari.

Dryopteris dilatata (Hoffm.) A.Gray [E *] 00-06 scarpata boscata, piede muro, scarpata di bosco; NavMel, Ca'de'Cessi, Graffignana(LO); rinvenuta in queste sole stazioni, in compagnia di altre congeneri, eccezionale il singolo esemplare della seconda stazione.

Dryopteris filix-mas (L.) Schott. [r ftvS*] 89-10 B boschi, scarpate; V.Marazzi, staz.FS, CosteT, Vaiano, NavMel; più sporadicamente distribuita di Athyrium filix-foemina, di cui spesso condivide le stazioni.

Gymnocarpium robertianum (Hoffm.) Newman [ E f*] 95-96 muro mattoni; mulino della Rocca di Soncino; unica stazione, cortesemente segnalatami da Ferrari e Zanotti.

Polystichum aculeatum (L.) Roth [E tvz*] 93-03 scarpate boscate umide; CosteT, NavMel, Farinate, Genivolta loc. S.Pietro; rinvenuti solo pochi esemplari, relativamente frequente nell'ultima stazione.

Polystichum setiferum (Forsskal) Woynar [ * ] segnalato da Berselli al Naviglio di Melotta, 12/99.

BLECHNACEAE

Blechnum spicant (L.) Roth. [ v ]

POLYPODIACEAE

Polypodium vulgare L. [vz*] trovato da Stefanoni presso Genivolta.

MARSILEACEAE

Marsilea quadrifolia L. [E v ] 06-06 fanghi lanca; Castiglione B.A.(LO); una sola stazione su fanghi spesso sommersi, ivi abbondante su qualche decina di mq.

SALVINIACEAE

Salvinia natans (L.) All. [E fv*] 93-07 acque lente, stagni; c.na Donati (Moso), AbbaC; osservata solo in queste stazioni, dov'era peraltro abbondante, particolarmente al Moso ove copriva per lungo tratto l'intera superficie di un ampio fossato di scolo.

AZOLLACEAE

Azolla filiculoides Lam. [R *] 03-05 fossati, acque lente; Somaglia (LO); frequente nel sud della provincia, è stata rinvenuta da me anche nel Lodigiano.

PINACEAE

Picea excelsa (Lam.) Link [ tw ] solo coltivato; giardini, parchi.

Pinus strobus L. [E t*] 02-02 ghiaia cimitero; Mezzano sup.; coltivata per ornamento e legname, spontaneizza assai raramente.

Pinus wallichiana Jackson [ bt ]

TAXODIACEAE

Taxodium distichum (L.) Richard [ E*] 95-05 giardini; CdM, P.Sanseverino, Giardini Pubblici, Vergonzana; coltivata per ornamento, in poche occasioni si rinvengono le plantule nate da seme in prossimità delle piante madri.

CUPRESSACEAE

Calocedrus decurrens (Torr.) Florin [E *] 02-02 aiola sarchiata; Roccabianca (MN); coltivata per ornamento, in una sola occasione ho rinvenuto numerose plantule nei pressi della pianta-madre.

Juniperus communis L. [ fwzS*] B

Thujopsis dolobrata (L.f.) Sieb. & Zucc. 02-02 crepe della spalla in mattoni di un ponte su una roggia nei pressi di una casa con giardino; Cavajone (MI); una plantula di 1/2 anni in compagnia di Parietaria diffusa e di Asplenium ruta-muraria, indubbiamente avventizia, non sono stato in grado di scoprirne l'origine.

TAXACEAE

Taxus baccata L. [R tw*] 92-02 B giardini, ghiaia cimitero; CdM, Ombriano, Torlino, S.Bartolomeo, Postino; coltivata per ornamento, raramente se ne rinvengono le plantule nei pressi delle piante madri.

GINKGOACEAE

Ginkgo biloba L. [E bw*] 02-02 giardino inselvatichito; C.na Lanfranchi (Gadesco); numerosissime plantule nei pressi della pianta madre in un giardino boscato da tempo abbondonato e incolto.

SALICACEAE

Populus alba L. [c ftvSr*] 90-10 B argini, boschi; Serio, Giardino...; specie molto variabile, talora erroneamente identificata come la seguente.

Populus canescens (Aiton) Sm. [fvz*] probabilmente confusa con la precedente.

Populus nigra L. [c ftvS*] 90-10 B golene, scarpate; Ricengo, Isolotto, NavMel...; si insedia facilmente anche negli incolti e negli ambienti ruderali.

Populus nigra var. italica Duroi [r fs] 93-10 rive; CdM...; un tempo assai frequente come pianta ornamentale lungo camperecce e presso le cascine, dubbia la sua presenza allo stato spontaneo.

Populus tremula L. [E fvS*] 94-07 B scarpata boscata, massicciata ferrovia, sponda di fosso; NavMel, Caravaggio, S.angelo Lod.; nel primo caso e' presente con una popolazione abbastanza ampia che esibisce numerosi rinnovi, nel secondo ho osservato alcune vigorose piantine lungo la massicciata nei pressi della stazione ferroviaria, nel terzo giovani ricacci popolavano per qualche metro la sponda di un fosso nei pressi di una discarica.

Populus canadensis Moench [c ftz*] 90-08 argini, rive, incolti...; Serio, ponte di Ricengo...; coltivato su ampie estensioni, si ritrovano facilmente esemplari spontanei.

Salix alba L. [c ftvs*] 70-10 B rive, argini; Serio, Oglio...; comune lungo gli argini dei fiumi.

Salix alba ssp. vitellina (L.) Arcang. [r vzS*] 93-07 B rive, argini; Serio(Litte), Cantacucca, Vacchelli; un tempo coltivata per ceste e legacci, si trova raramente allo stato spontaneo.

Salix apennina Skvorstov [E] 06-06 ex cava argilla; Cave Danesi; un solo esemplare osservato, grazie a Zanotti che ne ha identicato un esemplare frammisto a molte piantine di salici vari in fase di colonizzazione di una ex cava di argilla.

Salix babylonica L. [E vz*] 96-01 argine fluviale; c.Vinzasca; spesso coltivata nei giardini, è questo l'unico esemplare da me trovato di sicura origine spontanea.

Salix caprea L. [r ftzS*] 90-10 B fontanili, argini; CdM, Farinate, NavMel; non molto diffusa, forse talora confusa con la seguente.

Salix cinerea L. [c ftz*] 91-10 B morte, fossati, argini; Mosi, c.na Busca, Serio...; diffusa in ambienti umidi.

Salix eleagnos Scop. [c ftvz*] 91-07 B sponde fluviali; bT, Azzanello, AddaP...; limitata ai greti e alle zone boscate lungo il corso dei fiumi, ivi diffusa.

Salix fragilis L. [r? ft*] 96-96 argini fluviali; c.na Vinzasca; probabilmente spesso confuso con Salix alba, di cui condivide l'habitat e l'aspetto generale, sembra abbastanza diffuso, almeno in questa località.

Salix matsudana Koidz. [R ] 92-07 argine, crepe cemento; sp.Serio a S.Bartolomeo, cimit.Cavenago, Lodi; coltivata per ornamento e raramente spontaneizzata.

Salix pentandra L. [E z] 00-00 ciglio boscato; TombaM; una giovane pianta rinvenuta in questa sola stazione e identificata grazie alla presenza di Zanotti.

Salix purpurea L. [c ftvz*] 70-10 B rive, ghiaieti, argini; Gigio, Corfù, Oglio...

Salix purpurea X viminalis [ S ] (sub Salix helix L.)

Salix triandra L. [R? ftvz*] 96-06 B argine; c.na Campassetto (Soncino), Is.Pescaroli, Villanuova Arda; ritenuta frequente da Ferrari e Zanotti, identificata sinora da me poche volte.

Salix triandra ssp. discolor (Koch) Arcang. [R? z] 95-06 bosco di ripa, sponde; Genivolta, Is.Pescaroli, Gabbioneta, c.na Stella; identificata poche volte, forse, come la precedente, poco osservata.

Salix viminalis L. [r fvzS] 92-07 B rive; Marzale, Cantacucca; un tempo coltivata per farne ceste, incerta la sua presenza d'origine spontanea.

Salix x chrysocoma Dode = S.alba.vitellina x babylonica [E *] 95-96 sponde umide; Stalluzzo, Vinzasca; portamento pendulo, ma foglie sulla pagina inferiore sericeo argentine, meno lunghe che in S. babylonica, ramuli verdi.

Salix x rubens Schrank =S.alba x fragilis [E *] 00-00 riva boscata; TombaM; una pianta vigorosa rinvenuta in questa sola stazione e identificata grazie alla presenza di Galasso.

JUGLANDACEAE

Juglans nigra L. [R fw*] 92-10 B argini; CdM, Serio morto a c.na Corfù, depuratore, Izano, Gradella...; raramente coltivata e sporadica allo stato spontaneo, ultimamente la si trova con maggior frequenza, così come accade per la seguente.

Juglans regia L. [r ftws*] 70-10 B giardini, argini, incolti; CdM, depuratore, Gigio; forse diffuse dalle cornacchie, è recentemente divenuto facile trovare noci aperte sparse nella campagna assai lontane dalla pianta madre. Il Dr. Li Vigni, esperto sulla disseminazione delle piante, sostiene che ciò è dovuto all'attività delle gazze (Pica pica), il che sembra confermato dal fatto che l'aumentata diffusione delle noci coincide con la recente comparsa di questo uccello nelle nostre campagne, ove prima era invece assai raro.

BETULACEAE

Alnus cordata (Loisel.) Desf. [E *] 02-02 incolto; Mezzano inf.; utilizzata per errati rimboschimenti e raramente avventizia nei pressi.

Alnus glutinosa (L.) Gaertner [c ftvs*] 89-10 B rive fossati, margine stagni; c.na Busca, CasalC, NavMel...; spesso utilizzata come pianta da filare, non è facile valutarne la diffusione come specie spontanea.

Alnus incana (L.) Moench [E fz] 94-94 boschi umidi; pP; unica stazione.

Alnus viridis (Chaix) DC. [ v ] segnalazione prob. errata

Betula pendula Roth [E fv*] 94-06 B margine bosco, colo piazzale, crepa marciapiede; Ca' dei Polli, Caravaggio, Casalpusterlengo; la prima stazione conferma una vecchia segnalazione di Ferrari, nella seconda numerose piantine lungo il colatore di un piazzale di macerie risultante dallo smantellamento di una fabbrica, nella terza una sola plantula nei pressi della madre.

Carpinus betulus L. [r ftz*] 70-08 B boschi, scarpate; pT, bT, bP, Cantacucca, NavMel, Tormo, Cornovecchio; un tempo fondamentale componente dei boschi planiziali, ora ridotta a pochi esemplari in sporadiche stazioni relitte e talora le plantule in ambienti ruderali nei pressi di giardini ove viene coltivato.

Corylus avellana L. [c ftwz*] 90-10 B rive, boschi, scarpate; Farinate, 13p, NavMel...; abbastanza diffusa fra i filari che ancora costeggiano le rogge di maggiori dimensioni.

Corylus colurna L. [b*]

Ostrya carpinifolia Scop. [E tw*] 94-06 boschi, deposito di materiale per edilizia; pP, Graffignana (LO); uniche stazioni in cui la pianta è in ambienti di pianura; in entrambi i casi non si osservano altri esemplari nelle vicinanze.

FAGACEAE

Castanea sativa Mill. [E bfws*] 00-06 scarpata boscata, carpineto; NavMel, Graffignana(LO); il primo rinvenimento conferma una segnalazione di Ferrari, altrove solo raramente coltivata nei giardini (Parco Bonaldi a Crema, un tempo anche V.Marazzi). Abbondante in un bosco misto sulla collina di S.Colombano.

Fagus sylvatica L. [ v ] B 08-08 parco urbano; Lodi; coltivata frequentemente in parchi e giardini, solo in questa occasione ho potuto osservare numerose plantule nei pressi della pianta madre.

Quercus cerris L. [E f*] 94-04 B boschi, scarpate; Cantacucca, Cornaleto, c.na Maleo; segnalata da Ferrari anche al NavMel.

Quercus coccinea Muenchhausen [E] 05-05 piazzale; Brembio (LO) specie ornamentale molto simile a Q.palustris, ma senza ciuffi di peli nell'ascella delle venature delle foglie, accertata in una sola occasione la presenza di plantule nei pressi di un individuo coltivato.

Quercus palustris L. 05-07 aiuole; Casalpusterlengo; querce del gruppo (difficile determinare la specie esatta) vengono coltivate con sempre maggior frequenza in parchi e giardini, ove producono abbondanti figliolanze localmente effimere, ma che potrebbero dare inizio ad una diffusione sul territorio.

Quercus petraea (Mattuschka) Lieblein [E] 94-06 boschi; Cantacucca, c.na Boffalora, Graffignana(LO); individui isolati in queste sole stazioni, più frequente sulla collina di S.Colombano.

Quercus pubescens Willd. [E fz] 94-04 B boschi; Cantacucca, c.na Maleo; alcuni esemplari in un vecchio querceto di antica origine, noto per la preziosità delle sue presenze floristiche.

Quercus robur L. [c fvzs*] 89-10 B rive, boschi; CdM, 13p, pP, Moso...; diffusa un tempo in tutto il territorio, si rinvengono spesso le plantule.

Quercus rubra L. [E *] 01-07 pressi di un parco; Ca'de'Marozzi (Sospiro); coltivata per ormamento, le sue ghiande germinano con grande facilita' e sembra probabile una sua prossima diffusione sul territorio.

Quercus shumardii Buckl. [E] 94-94 parchi; p.Rimembranze; coltivata per ornamento, se ne rinvengono le plantule nei pressi, subito eradicate dai giardinieri.

ULMACEAE

Celtis australis L. [c ftwz*] 90-10 B rive, viali, scarpate; CdM, S.Latino...; coltivata per viali e sporadica sul territorio.

Celtis occidentalis L. [b*] boscaglia a Pizzighettone 2004

Ulmus glabra Hudson [E *] 95-06 rive, argini, bosco di ripa; ponte canale, Ombriano, AddaP; identificata in poche occasioni, vedi nota per U. minor.

Ulmus laevis Pallas [z*]

Ulmus minor Miller [C? ftvzs*] 90-10 B rive, boschi; CdM, bT, staz.FS...; diffusa e frequente ovunque, per quanto la determinazione esatta degli olmi presenta notevoli difficoltà, a seguito dell'introduzione di specie coltivate resistenti alla grafiosi, che probabilmente danno origine a numerosi ibridi fertili con caratteristiche intermedie fra quelle delle specie parenti. La reale ditribuzione e diffusione delle diverse specie è perciò assai incerta.

Ulmus procera Salisb. [R?] 93-93 boschi, rive; bP; osservata in quest'unica stazione, forse presente anche altrove e non correttamente identificata, ma vedi anche sopra.

Ulmus pumila L. [c *] 92-10 B rive, cigli; rondò CdM, Agello, staz.FS; coltivata frequentemente per viali, si stà ampiamente diffondendo sul territorio.

Ulmus x hollandica Mill. = U. minor x U. glabra [r? ] 95-07 scarpate, rive; NavMel, argine Serio;

MORACEAE

Broussonetia papyrifera (L.) Vent. [c ftwz*] 90-10 ciglio strade, scarpate; Quade, Moscazzano...; sporadica, forma folte colonie con portamento arbustivo.

Ficus carica L. [r ftwzs*] 70-10 B muri, macerie, ruderi; CdM, Vacchelli, AbbaC, Soncino, Pianengo...; diffuse in ambienti ruderali le plantule, più rari individui adulti, solitamente coltivati.

Maclura pomifera (Rafin.) Schneider [E f*] 93-03 coste boscate; S.Bassano, Ferie; uniche stazioni in cui appare naturalizzata, abbondante su ampi tratti della scarpata delimitante la valle del Serio Morto.

Morus alba L. [c ftwzs*] 89-10 B rive, scarpate; CdM, Gigio, Vailate, Marzale...; fino a ieri caratterizzante con i suoi filari le nostre campagne, ora quasi totalmente scomparsi, la si rinviene frequentemente lungo le rive.

Morus nigra L. [ftwz*] forse confusa con esemplari di M.alba a foglie ruvide e picciolo breve.

CANNABACEAE

Cannabis indica L. [ * ]

Cannabis sativa L. [R fwz*] 89-07 rive, argini, scarpate; TombaM, Azzanello, Ferie, Cornaleto; presente qua e là anche a causa della dispersione di becchime per uccelli, solitamente effimera; talvolta in gran copia laddove non viene riconosciuta.

Humulus lupulus L. [C ftvzS*] 88-10 B rive, strade, filari, prode boscate; CdM...; diffusa ovunque.

Humulus scandens (Lour.) Merril [C tz*] 91-10 B argini, rive; S.Maria, Madignano, Litte, Marzale... ; di recente introduzione, appare attualmente in grande espansione, con tendenza a soppiantare la congenere.

URTICACEAE

Parietaria diffusa Mert. & Koch [C ftvz*] 89-10 B muri cittadini, incolti; Crema...; frequente in ambienti urbani.

Parietaria officinalis L. [C ftvzS*] 88-10 B ambienti ruderali, muri, macerie, rive...; CdM...; diffusa ovunque.

Urtica dioica L. [C ftvzS*] 88-10 B ambienti ruderali, pioppeti, rive...; CdM...; diffusa in tutto il territorio, invade ogni ambiente degradato, costituendone un indice.

Urtica membranacea Poiret [E b*] 01-01 ghiaia vialetto; cimiteri di Capergnanica e di Chieve; unici rinvenimenti nel Cremasco, segnalata da Bonali a Cremona.

Urtica urens L. [E vzS] 00-01 ghiaia vialetto, piede muro; cimiteri di Ricengo e di Chieve, Rovereto; altra rara abitatrice di cimiteri e ambienti ruderali poveri di nutrienti.

LORANTHACEAE

Viscum album L. [ v ]

ARISTOLOCHIACEAE

Aristolochia clematitis L. [C ftvzS*] 70-10 B bordi strade, prode erbose; CdM, Izano, S.Bassano...; localmente in folte colonie.

Aristolochia longa L. [ v ] sinonimo di A.clusii, segnalazione probabimente errata.

Aristolochia lutea Desf. [E ft] 93-01 bosco misto; bP, c.na Faccendina; abbastanza diffusa nelle schiarite del bosco ripariale lungo l'Adda a Rivolta, mai rinvenuta altrove sul territorio.

Aristolochia rotunda L. [r fzS*] 70-10 B prode erbose, scarpate boscate; CdM, Corfù, NavMel; più localizzata di A. clematitis.

Asarum europaeum L. [E tw ] 06-06 carpineto; Graffignana(LO); abbondante in un bosco misto a castagni e carpini bianchi sulla collina di S.Colombano.

CACTACEAE

Opuntia compressa (Salisb.) Mcbride [ vw ]

POLYGONACEAE

Fagopyrum esculentum Moench [ wz ]

Fallopia aubertii (L.Henry) Holub. [E *] 90-05 cigli, scarpate, ruderi; via Cremona, tangenziale di Crema, Ca'de'Mari; coltivata per ornamento e sporadicamente inselvatichita nei pressi.

Fallopia convolvulus (L.) Holub [c tvzS*] 88-07 B cigli, rive erbose; CdM...; diffusa e frequente in tutto il territorio.

Fallopia dumetorum (L.) Holub [c tvzS*] 89-07 B cigli strade, ruderi, siepi; Moso, Farinate, CdM, Gazz...; diffusa in tutto il territorio, talora confusa con la precedente.

Fallopia multiflora (Thunb.) Harald. [E *] 07-07 cigli; SS 237 c/o Ticengo; Inizialmente confusa con F. aubertii, la sua diffusione deve essere meglio accertata, ma comunque assai rara.

Polygonum amphibium L. [r fzS*] 01-02 fossato con acqua ferma, morta; Solarolo-Monasterolo, Torricella(PR); inosservata nel Cremasco, abbastanza frequente a Sud di Cremona.

Polygonum arenastrum Boreau [C tz*] 92-07 calpesti,cigli, marciapiedi; Crema, Cdm...; specie poco indagata, spesso confusa con la successiva.

Polygonum aviculare L. [C ftvzS*] 88-10 B calpesti, incolti aridi, ruderi...; CdM...; il gruppo è diffuso e frequente in tutto il territorio, poco indagata la distribuzione delle diverse specie del gruppo, secondo Pignatti dovrebbe trattarsi in prevalenza di P. arenastrum.

Polygonum hydropiper L. [C ftvzS*] 70-07 B fossi, rogge, sovente parzialmente sommersa; CdM, NavMel...; spesso in folte colonie.

Polygonum lapathifolium L. [C ftz*] 88-07 B incolti, ambienti ruderali, infestante le culture...; CdM...; diffusa e abbondante in tutto il territorio.

Polygonum minus Hudson [E *] 94-07 sponde di fossi e stagni; CPolli e c.na S.Carlo, Rovereto, AbbaC; in stazioni affini a quelle di P. mite e P. hydropiper, osservata sul pianalto di Romanengo, ove è diffusa con ampie popolazioni, e anche presso uno stagno a Rovereto e ad Abbadia Cerreto.

Polygonum mite Schrank [C ftz*] 90-07 B rive, fossati, infestante le colture...; CdM...; frequente e spesso in folte colonie, nelle stesse stazioni di P. hydropiper.

Polygonum orientale L. [E wz*] 92-03 sponda di una roggia,incolto, greto; S.Bernardino, Sabbioni, Bocca d'Adda; effimera nella prima stazione, i numerosi individui visti '92 scomparsi l'anno seguente; un solo individuo nella seconda presso un orto, ov'era forse in precedenza coltivata per ornamento, un solo esemplare infine nel greto del Po.

Polygonum pennsylvanicum (= Persicaria pennsylvanica) [E] 06-06 spiaggioni; Castelvetro PC; frequente sulle sabbie umide del Po frammista a Polygonum lapathifolium, determinata da Galasso durante un uscita in comune.

Polygonum persicaria L. [C ftvz*] 88-07 B ambienti ruderali, infestante coltivi...; CdM...; diffusa e abbondante in tutto il territorio.

Polygonum senegalense (Meisn.) Sojàk [E *] 00-02 sponde rogge; Vailate, Boffalora d'A., Sergnano; rinvenuta in tre sole occasioni, pochi esemplari frammisti a P. mite, ma forse altre volte confusa con le congeneri.

Polygonum rurivagum Jordan [R? *] 02-03 set-aside; c.Molina(Volongo); rinvenuta abbondante in questa sola occasione.

Reynoutria japonica Houtt. [E z*] 96-10 cigli di strade; Crema, c.na Gelera, svincolo Paullese a Castelleone,r pioppeto lungo il Serio a Vidolasco; pochi esemplari rinvenuti sinora nel cremasco.

Rumex acetosa L. [C ftvzS*] 70-10 B prati, margini erbosi di strade...; CdM...; diffusa in tutto il territorio.

Rumex acetosella L. [R z*] 95-08 incolti, macereti, cigli; Ombriano, Moscazzano, rondò CdM, Cavenago; vista raramente, talora in copia.

Rumex conglomeratus Murray [c ftzS*] 95-08 cigli, incolti; cdm, NavMel; abbastanza frequente e diffusa.

Rumex crispus L. [C fvzS*] 90-10 B prati, margini erbosi, inf. coltivi; CdM...; diffusa in tutto il territorio.

Rumex cristatus DC. [r b*] 06-07 argini, cigli, pratelli; Casalmaggiore, Boffalora, Torricella dP; in fase di espansione nel sud della provincia, è stato rinvenuto anche nel Lodigiano, in un pratello arido in golena d'Adda.

Rumex hydrolapathum Hudson [E ftv*] 93-07 margine di stagni, sponde fossi, lanche; AbbaC, AddaMi, Casaletto (Viadana); uniche stazioni in cui l'ho vista, da ricercare in analoghi ambienti.

Rumex intermedius DC. [ S ] segnalazione prob. errata

Rumex obtusifolius L. [C ftz*] 90-10 B prati, rive, ruderi, infestante le colture; CdM; diffusissima in tutto il territorio.

Rumex palustris Sm. [R b*] 02-02 sponda fosso; Casalmaggiore; Si rinviene soltanto nel sud della provincia.

Rumex patientia L. [ tv ]

Rumex pulcher L. [r fvzS*] 90-10 incolti, ambienti ruderali cittadini; staz.FS, via Cremona, scuola Agello, Moscazzano; osservata raramente.

Rumex sanguineus L. [ tvz* ]
Rumex scutatus L. [ v ]

Rumex tenuifolius (Wallr.) A.Love [E f*] 94-00 coste aride; Credera, Moscazzano; segnalata da Ferrari al NavMel.

CHENOPODIACEAE

Atriplex latifolia Wahlenb. [R *] 89-07 macerie, rive, cigli; CdM, Ripalta Nuova, Rovereto, Crespiatica, CasalC; notata raramente, forse poco osservata o confusa con Chenopidium album.

Atriplex patula L. [c ftvz*] 89-07 B rive, margine dei campi, coltivi; CdM, Moso, Cantacucca, Ca' dei Polli; frequente infestante delle colture di mays.

Beta vulgaris L. [E wzs*] 95-06 argine, incolto; Vinzasca, S.M.Sabbioni, Pieve S.Giacomo, Castelverdei, S.Rocco(LO); diffusamente coltivata negli orti, raramente si rinvengono esemplari spontaneizzati.

Chenopodium album L. [C ftvzS*] 70-10 B ruderi, incolti, rive, margine campi, infestante colture; CdM...; comunissima e diffusa in tutto il territorio.

Chenopodium ambrosioides L. [r tvzS*] 89-07 greti, incolti umidi, macereti; Serio, Oglio, Adda, Pulverera...; abbastanza frequente lungo il corso dei fiumi, ma limitata a questo solo ambiente, sembra in lenta diminuizione.

Chenopodium botrys L. [E z*] 00-05 greti fluviali; Gombito, Isola Pescaroli; stesso habitat della precedente, ma assai piu' rara.

Chenopodium ficifolium Sm. [z*]
Chenopodium giganteum Don [ z ]

Chenopodium hybridum L. [E Sb*] 02-02 ciglio strada; Formigara loc.Boffalora; un solo individuo rinvenuto in una sola stazione.

Chenopodium integrifolium Woroshilov [ R? ] 92-92 incolto umido; 13p; raramente coltivata, notata in un'unica occasione allo stato spontaneo, da riaccertare.

Chenopodium murale L. [E vtz*] 91-94 muri città; porta Ombriano Crema, Castelleone; scomparsa a Crema dopo il restauro del monumento alla base del quale era insediata.

Chenopodium opulifolium Schrader [tvzS*]

Chenopodium polyspermum L. [c tvzS*] 92-07 terra mossa, ruderi, incolti; CdM, Crema, Litte, Ca' dei Polli; abbastanza diffusa su terreni disturbati.

Chenopodium rubrum L. [ v* ]
Chenopodium urbicum L. [ v ]
Chenopodium vulvaria L. [ vS ]
Corispermum leptopterum (Asch.) Iljin [ b* ] 97_97 frequente sugli spiaggioni del Po a Cremona e Spinadesco.
Corispermum marschallii Steven [ b* ] nelle stesse stazioni.

Cycloloma atriplicifolia (Sprengel) Coulter [ b* ] 97_06 spiaggioni; Spinadesco, Senna Lodigiana; assai diffusa e copiosa a Spinadesco, sporadica a Senna.

Kochia scoparia (L.) Schrader [R wzS*] 92-05 discariche, ciglio vie cittadine; Vacchelli a Izano, Soncino, Tormo, Cornaleto...; coltivata per ornamento, si rinviene raramente spontaneizzata in ambienti ruderali.

Salsola kali L. [ E v*] 96-96 arativo sabbioso; c.na Filassi (Formigara); pochi esemplari fra stoppie di colza.

AMARANTACEAE

Amaranthus albus L. [R z*] 91-07 massicciate, calpesti, set-aside; staz.FS, Torlino, Villanova Arda, Pizzighettone; sporadica a Crema, è stata osservata anche a Cremona e a Milano, sempre in ambiente ferroviario. In un caso fra la ghiaia della corte di una villa, comunissima in un set-aside in provincia di PC.

Amaranthus blitoides Watson [ R? *] 92-07 terra di riporto, spiaggioni, ciglio, marciapiede, sterrata argine; via Indipendenza, Manola, Riolo (LO), Vicomoscano, Ca'del Parto (LO), stazFS, Maccastorna; assai abbondante sugli spiaggioni del Po, poche rilevazioni nel Cremasco.

Amaranthus blitum L. [ v ] "infestando ovunque".

Amaranthus bouchonii Thell. [c z*] 94-02 ciglio strada, incolti, infestante colture; Ca' dei Polli, CdM, Pianengo...; sembra in netta espansione.

Amaranthus caudatus L. [E t*] 95-95 ciglio campereccia; Sabbioni; un unico esemplare rinvenuto a margine di un incolto, nei pressi di villette ove forse viene coltivata per ornamento.

Amaranthus chlorostachys Willd. [C tz*] 90-07 B infestante delle colture; CdM...; in tutto il territorio.

Amaranthus cruentus L. [c tz*] 89-07 rive, coltivi; NavMel, CdM; identificata non molto frequentemente, a volte probabilmente confusa con altre congeneri, per la sua diffusione mi rifaccio alle valutazioni di Zanotti.

Amaranthus deflexus L. [c ftz*] 90-07 calpesti, vie, cortili; Pergoletto, Litte, CdM...; diffusa in ambienti antropizzati.

Amaranthus graecizans L. [R vS*] 02-03 infestante delle colture; Casalmaggiore; rinvenuta in questa sola stazione, ove era abbastanza frequente.

Amaranthus lividus L. [r tvzS*] 90-07 B calpesti, incolti, aie, greti; Litte, Ca' dei Polli, Gigio...; come la precedente, meno frequente.

Amaranthus paniculatus L. [c tz*] 95-02 sponda canale, incolti; v.Gaeta, Gigio, CdM; frequente e diffusa.

Amaranthus retroflexus L. [C ftvzS*] 70-10 cigli, ruderi, infestante delle colture; CdM...; comunissima e diffusa infestante dei coltivi.

Amaranthus rudis Sauer [E bz* ] 96-07 spiaggioni, infestante il mays; Spinadesco, Rovereto, Torricella(PR); assai diffusa e abbondante lungo gli spiaggioni del Po, ove l'ho osservata in compagnia di Bonali, notata per la prima volta nel Cremasco nel 2000, al margine di un campo di mays, possibile inizio di una fase di espansione.

Celosia cristata L. [E fw*] 00-02 ghiaietto; cimitero di Azzanello e di Trucazzano, Barco; coltivata per ornamento e assai raramente inselvatichita, effimera.

NYCTAGINACEAE

Mirabilis jalapa L. [E z*] 92-06 bordo stagno,discarica, ghiaie vialetti; 13p, Rovereto, Tinazzo, VDB, Moscazzano...; spesso coltivata e subspontanea nelle crepe di vie urbane e di muri, raramente presente nel territorio, sempre in prossimità di abitazioni e di esemplari evidentemente coltivati.

Oxybaphus nyctagineus (Michx.) Sweet 97-05 massicciate ferroviarie, cigli; Treviglio, Lodi, Ospedaletto Lod.; osservata per la prima volta alla stazione di Treviglio Ovest, si sta osservando una sua prograssiva espansione, per lo più lungo le linee ferroviarie, per cui è da attendersi un suo prossimo arrivo anche in provincia di Cremona.

Oxybaphus nyctagineus (Michx.) Sweet [ ] 95_00 Rinvenuta da me a Treviglio e a Vignate, staz.FS.

PHYTOLACCACEAE

Phytolacca americana L. [C ftvzS*] 70-07 B rive, incolti, scarpate...; CdM...; onnipresente e diffusa in tutto il territorio.

MOLLUGINACEAE

Mollugo verticillata L. [R b* ] 05-06 sabbioni del Po; S.Rocco (LO), Senna Lod.(LO); segnalata da Bonali in analoghe stazioni sempre lungo il Po.

AIZOOACEAE

Aptenia cordifolia (L. fil.) N. E. Br. [b*] coltivata e avventizia

PORTULACACEAE

Montia fontana ssp. chondrosperma (Frenzl) Walters [ v*] trovata da Frigoli al NavMel 2002
Montia perfoliata (Donn ex Willd.) Howell [ t ]

Portulaca grandiflora Hooker [R wz*] 88-05 B ghiaie, aie, discariche; CdM, Gazz., Ombriano...; coltivata per ornamento, la si rinviene a volte nei pressi delle coltivazioni, sempre in modo effimero.

Portulaca oleracea L. [C ftvzS*] 89-07 B orti, calpesti, infestante le colture; CdM, Ca' dei Polli...; comune in tutto il territorio.

CARYOPHYLLACEAE

Agrostemma githago L. [ vzS ]
Arenaria dianthoides L. [ v ] specie persiana [Galasso] assente nella flora europea, prob. nome attribuito a specie impossibile da ricostruire.

Arenaria leptoclados Guss. [ E? ] 92-92 scalinate; Vaiano; identificata fra le commessure della scalinata d'accesso di Palazzo Sanseverino, è difficile valutarne la diffusione, essendo facilmente confondibile con A. serpyllifolia, che si attribuisce tutti i ritrovamenti fatti a prima vista.

Arenaria serpyllifolia L. [c tvzS*] 90-10 B incolti aridi, argini...; CdM, Giardino, argine Serio...; diffusa, quasi mai osservata con molta attenzione.

Cerastium arvense L. [ z* ]

Cerastium brachypetalum Pers. [r? tz*] 70-10 prati, ciglio strade; vecchie osservazioni: da riaccertare.

Cerastium glomeratum Thuill. [C ftvzS*] 70-10 B prati, ciglio strade, argini; CdM, Vacchelli...; diffuso.

Cerastium glutinosum Fries [c? *] 90-07 prati, ciglio strade; CdM, Corfu', AddaP, stazFS...; specie che a me pare abbastanza diffusa, poco segnalata per probabili confusioni con altre congeneri di piccola taglia.

Cerastium holosteoides Fries [C tvzS*] 70-10 B prati, prode...; CdM, Chieve...; diffusa.

Cerastium ligusticum Viv. [E zS] 93-06 ciglio strada, spartitraffico, marg.coltivo; rondò CdM, Cornovecchio (LO); rinvenuta in quest'unica stazione, scomparsa l'anno successivo, segnalata da G.Pagani dalle parti di Chieve, rinvenuta abbondante in due diverse stazioni nel Lodigiano.

Cerastium pumilum Curtis [R? tz*] 95-05 pratino arido, ciglio strada, ghiaia cimitero; bT, CdM, Corte Palasio; poco appariscente, viene facilmente confusa con altre congeneri.

Cerastium semidecandrum L. [C tzS*] 95-10 B incolti ghiaiosi, camperecce; ponte canale, rondò, staz.FS; specie poco appariscente, diffusa in tutto il territorio.

Cerastium tenoreanum Ser. [R? z] 01-04 campereccia, scarpata stradale; AbbaC, Gerre de'Caprioli; forse frequente e confusa con altre specie annuali di Cerastium.

Cerastium tomentosum L. [E t*] 01-01 discarica abusiva; Luignano; spesso coltivata per bordure, inselvatichita ed effimera presso discariche di sfalci e potature di giardini.

Cucubalus baccifer L. [c ftvz*] 88-10 B rive sporche, boschi; CdM, NavMel...; diffusa.

Dianthus armeria L. [ tzS ]
Dianthus carthusianorum L. [ S ]
Dianthus caryophyllus L. [ wS ]
var.orticola della seguente Dianthus sylvestris Wulfen [ wS ]

Gypsophila muralis L. [E ftvz*] 94-06 prato arido, ex pioppeto, set aside; Ca' dei Polli, rg.Costa a Soncino, Mulazzano (LO); uniche osservazioni, segnalata anche da Ferrari sui greti.

Gypsophila repens L. [ v ]
Herniaria glabra L. [ fv ]

Herniaria hirsuta L. [E vzS*] 95-05 incolti aridi, ghiaieti; Vinzasca, depuratore, cimit. di Castelvisconti, Is.Pescaroli; rinvenuta in queste sole stazioni, ivi abbastanza diffusa e talora in folte colonie.

Holosteum umbellatum L. [ v* ]
Illecebrum verticillatum L. [ v ]

Lychnis coronaria L. [E *] 02-06 aiola; cimitero di Capralba, Castelleone, CdM; coltivata per ornamentoe raramente inselvatichita, rinvenuto un unico esemplare inselvatichito a Capralba, una decine di plantule nell'aiola fiorita in centro a Castelleone.

Lychnis flos-cuculi L. [c ftvzS*] 88-10 B prati; CdM, Moso, Ca'dei Polli...; un tempo abbondante nei prati stabili, attualmente in fase di regressione.

Lychnis flos-jovis L. [b*]

Minuartia hybrida (Vill.) Schischkin [R vz*] 94-08 muri, greti; v.Valera a Crema, Izano, greto a Spino d'A., cimitero di Ricengo...; specie poco appariscente e scarsamente osservata.

Minuartia mediterranea (Link) Maly [ S ]
Moehringia muscosa L. [v*] trovata da Frigoli al NavMel 2002

Moehringia trinervia (L.) Clairv. [R z*] 95-06 sottobosco; NavMel, Genivolta loc.S.Pietro, Graffignana (LO); rinvenuta in tre sole stazioni, ivi numerosi esemplari, molto localizzati.

Moenchia mantica (L.) Bartl. [ S ]

Myosoton aquaticum (L.) Moench. [C tvzS*] 70-10 B prode fossi, luoghi umidi; CdM, NavMel...; diffusa.

Petrorhagia prolifera (L.) Ball.& Heyw. [c tvzS*] 88-10 luoghi aridi, greti, spartitraffico; rondò, Gigio, Vinzasca...; abbastanza diffusa negli ambienti d'elezione.

Petrorhagia saxifraga (L.) Link [c tvzS*] 88-10 argini, mura, greti; Serio, Oglio, Gigio, bP...; più frequente della precedente, a volte localmente abbondante.

Polycarpon tetraphyllum L. [r vzS*] 90-10 marciapiedi, cortili, acciottolati; Crema città; a volte assai abbondante lungo vie cittadine e fra i ciottoli dei cortili, da accertare la sua presenza anche in corti e aie di cascinali.

Sagina apetala Ardoino [C t*] 93-10 calpesti, marciapiedi; staz.FS, CdM, Bagnolo...; molto più diffusa di S. procumbens, in ambienti aridi e assolati.

Sagina apetala ssp. erecta (Hornem.) F.Hermann [R? *] 01-08 crepe asfalto; Corte Madama; questa sottospecie sembra essere assai piu' rara del tipo.

Sagina procumbens L. [R? vz*] 90-08 marciapiedi, acciottolati, aie; Vaiano, Corte Madama, Moscazzano; in situazioni piu' fresche e umide di S. apetala.

Saponaria ocymoides L. [E z*] 02-02 greto; AddaP; un grosso cespo rinvenuto in quesata sola occasione.

Saponaria officinalis L. [C ftvzS*] 70-10 B strade, rive, argini; CdM, Gigio...; diffusa in tutto il territorio.

Scleranthus annuus L. [E vS*] 95-05 prato incolto; Ombriano; rinvenuta una sola volta, abbondante e molto localizzata.

Scleranthus perennis L. [ v ]

Silene alba (Mill.) E.H.L Krause [C ftz*] 70-10 B ambienti ruderali, rive, cigli; CdM...; diffusa ovunque.

Silene armeria With. [R v] 00-01 crepe via; Moscazzano, Paderno Ponchielli; un tempo spontanea nei dintorni del Po [v], ora soltanto inselvatichita nei pressi di giardini ov'è coltivata per ornamento.

Silene conica L. [ zb* ]

Silene dioica (L.) Clairv. [E vS*] 05-05 siepe; c.na Stella; un solo esemplare rinvenuto sinora.

Silene gallica L. [E vz ] 05-05 autobloccanti; park FS Crema; osservata solo in questa occasione, avventizia nei miscugli di sementi per inerbimento per la realizzazione del parcheggio.

Silene noctiflora L. [ z ]

Silene nutans L. [E vzS] 93-94 querceto; Cantacucca; unica stazione, ivi abbastanza diffusa.

Silene vulgaris (Moench) Garcke [c ftvzS*] 89-10 B prati, argini, rive; CdM...; un tempo comune nei prati stabili, sembra ritirarsi in ambienti meno soggetti ad interventi colturali.

Spergula arvensis L. [ vz ]

Spergularia rubra (L.) Presl [E f*] 94-06 prato arido, calpesti, greto, arativo sabbioso; Ca' dei Polli, c.ne Gandini, Is.Pescaroli, Graffignana(LO); rinvenuta solo poche volte, talora anche abbastanza abbondante.

Stellaria graminea L. [E vz*] 94-06 pratino umido, sponda fosso; Ca' dei Pollii, Graffignana(LO); sole stazioni, nei pressi di fossetti di scolo, abbondante, ma localizzata.

Stellaria holostea L. [ v ]

Stellaria media (L.) Vill. [C ftvzS*] 70-10 B orti, prati, incolti...; CdM...; infestante e presente in gran copia in tutto il territorio.

Stellaria pallida (Dumort) Pirè [E *] 03-07 ghiaia cimitero, ciglio via, pioppeto; Cividale MN, Crema, Camairago; rinvenuta raramente e in pochi esemplari, probabilmente viene spesso confusa con la comunissima congenere.

Vaccaria hispanica (Miller) Rauschert [ vz ]

NYMPHACEAE

Nelumbo nucifera Gaertn. [E f] 88-92 stagni; Marzale; estesa colonia di probabile introduzione artificiale, appare assai ben insediata, ma non mostra tendenza a diffondersi.

Nuphar luteum (L.) S.& S. [R ftvzS*] 70-10 B fossi, morte, canali; Marzale, Corfù, Moso, AbbaC, Commessaggio; un tempo abbondante, ormai quasi scomparsa in rogge e fossati, sembra ormai relegata a poche morte e stagni, nei quali può trovarsi localmente anche in gran copia. Diventa assai piu' comune nei grandi canali del sud della provincia.

Nymphaea alba L. [R ftvS*] 70-07 stagni, morte,canali; Marzale, AbbaC, AddaM, Commessaggio; assai più rara della precedente e in via di ulteriore rarefazione.

CERATOPHYLLACEAE

Ceratophyllum demersum L. [c ftvz*] 89-10 B fossi, canali, rogge; CdM, Vacchelli, NavMel...; abbastanza comune e diffusa in acque correnti o lentamente fluenti.

Ceratophyllum submersum L. [ fvz* ]

RANUNCULACEAE

Adonis aestivalis L. [ v ]

Anemone apennina L. [ E ] 70-97 giardino boscato; v.Marazzi; una piccola popolazione frammista ad A. nemorosa, già fotografata negli anni '70, con numerosi petali bianchi, allungati, nel resto aderente alla descrizione in Pignatti. Tuttora in dubbio se trattasi di residui inselvatichiti di esemplari originariamente coltivati, o di una persistente mostruosità locale di A. nemorosa.

Anemone nemorosa L. [r ftzS*] 70-08 giardini, rive, boschi; Torlino, Rivolta, CosteT, Vailate, NavMel; localmente abbondante, si presenta con ampie lacune sul territorio.

Anemone ranunculoides L. [R ftwzS*] 93-07 coste, boschetti; CosteT, bP, Castelleone; molto più rara nelle stesse stazioni della precedente, localmente abbondante.

Anemone trifolia L. [ f ]
Aquilegia atrata Koch [ * ] segnalata da Berselli a Cremona

Aquilegia vulgaris L. [R w*] 95-10 marciapiede, cortile; v.Montello, Sergnano, Moscazzano, Boffalora; coltivata per ornamento in varietà orticole, sfugge talvolta alla coltura nei pressi, ma senza diffondersi nel territorio.

Caltha palustris L. [E ftvzS*] 90-93 B fanghi ombrosi; Giardino, AddaM; limitata a pochissime e ridotte stazioni relitte.

Clematis recta L. [R ftvzS*] 70-10 incolti, rive, ciglio strade; Chieve, bP, AbbaC, Giardino, Cantacucca; sporadica e in progressiva diminuzione.

Clematis vitalba L. [C ftvzS*] 70-10 B boschi, rive; bP, Serio...; diffusa e abbondante in tutto il territorio.

Clematis viticella L. [E b* ] 02-03 sponde fossi; Viadana, loc.Valle; abbondante e frequente nella zona, in provincia di Mantova.

Consolida ajacis (L.) Schur [r w*] 88-10 B ciglio strada, ruderi, incolti; Quade, CdM, Vinzasca, Sergnano...; coltivata per ornamento sfugge alla coltura e si trova sporadicamente in ambienti ruderali, solitamente effimera.

Consolida regalis S.F.Gray [E tvzS*] 95-07 incolto aridi e sabbiosi, massicciata; Vinzasca, c.na Filassi, Is.Pescaroli, staz.Pizzighettone; sempre in pochi esemplari, copiosa soltanto nel secondo sito.

Helleborus foetidus L. [R fzS*] 93-01 B prode boscate; CosteT, OstCop; la specie sembra limitata alla parte nord-orientale del territorio, sporadica, localmente frequente.

Helleborus niger L. [E fv*] 94-02 bosco di ripa; pP; 2 soli esemplari, già segnalati da Ferri, una seconda stazione con un esemplare rinvenuta nel 2002 all'esterno del Parco.

Helleborus odorus W.& K. [ z ]

Helleborus viridis L. [E tv*] 93-94 bosco misto; pP; sporadica nel sottobosco, rinvenuta solo in questa stazione.

Hepatica nobilis Miller [ tz ]

Nigella arvensis L. [E v*] 95-95 incolto ghiaioso; Vinzasca; numerosi esemplari molto localizzati in questa sola stazione.

Nigella damascena L. [R f*] 00-01 crepe di vie e cortili; Moscazzano, Cremosano; coltivata per ornamento e talora subspontanea.

Pulsatilla montana (Hoppe) Rchb. [ v ]
Ranunculus aconitifolius L. [ v ]

Ranunculus acris L. [C ftvzS*] 70-10 B prati; CdM...; comunissima componente dei prati stabili, diffusa.

Ranunculus aquatilis L. [*]

Ranunculus arvensis L. [r vzS*] 93-02 ciglio strade, coltivi, stoppie; CdM, Giardino, staz.FS, Corfù; appare sporadicamente come infestante dei cereali.

Ranunculus bulbosus L. [r? ftvzS*] 93-08 argini, massicciate; 13p, via Gaeta, VDB, bP, Sergnano; sugli argini del Vacchelli si trova con una certa frequenza, da ricercare con maggiore attenzione.

Ranunculus bullatus L. [ b* ] argini golenali a Motta Baluffi.

Ranunculus circinatus Sibth. [R ftz*] 99-99 morta; c.na Rivoltelle; determinata con certezza in questa sola stazione, le mie precedenti segnalazioni probabilmente da riferirsi ed individui ridotti di R. trichophyllus.

Ranunculus ficaria L. [c? ftvzS*] 70-10 B rive, boschi, incolti...; CdM...; specie diffusissima sul territorio, dubbia la presenza della ssp. ficaria, le segnalazioni sono quasi sempre da ricondursi alla sottospecie seguente.

Ranunculus ficaria ssp. bulbifer (Mardsen J.) Lawalrée [C fz] 93-10 B rive, prati...; CdM...; la sottospecie più frequente.

Ranunculus flammula L. [ vS ]

Ranunculus fluitans Lam. [c ftvzS*] 90-08 rogge, fiumi, canali; Vacchelli, Serio...; in acque correnti, talvolta con imponenti e suggestive fioriture.

Ranunculus gracilis E.D.Clarcke [ f ] confuso con individui ridotti di R. sardous? da eliminare.

Ranunculus lanuginosus L. [E v] 93-06 bosco misto; AddaP; pochi esemplari osservati in quest'unica stazione.

Ranunculus nemorosus DC. [R tz] 93-93 rive ombrose; c.na Mirandola S.Bernardino; notata in una sola occasione, ma da ricercare con maggiore attenzione, forse confusa con altre congeneri.

Ranunculus parviflorus L. [E] 13-13 aiuole erbose, crepe muro; Cimitero di Crema; mai osservato in precedenza, abbondantissimo e infestante nelle aiuole.

Ranunculus penicillatus (Dumort.) Bab. [c *] 02-02 acque limpide correnti; CdM...; sembra che a questa entita' si debbano riferire gran parte delle precedenti segnalazioni di R.trichophyllus.

Ranunculus repens L. [C ftzS*] 89-10 B prati umidi, rive fossi; CdM...; assai frequente e diffusa.

Ranunculus reptans L. [ v ]

Ranunculus sardous Crantz [r? z*] 92-10 incolti, stoppie; Chieve, Ca' dei Polli, Romanengo; osservata poche volte, sul pianalto di Romanengo dominante nelle stoppie di mays prima dell'aratura. Probabilmente abbastanza diffusa e solo poco notata per confusione con altre specie.

Ranunculus sceleratus L. [E tvzS*] 93-10 B rive fangose; 13p, Cavenago, CdM c.Dolera; osservata assai raramente nel Cremasco, più frequente nel Sud della provincia.

Ranunculus trichophyllus Chaix [c fvz ] 91-10 B acque correnti; Giardino, Moso...; la specie più comune nelle nostre rogge e fossati.

Ranunculus velutinus Ten. [E fz*] 95-03 prati incolti, cigli; Ca' dei Polli, v.Cremona, Azzanello; abbondante nella prima stazione, sporadica nella seconda, un solo esemplare nella terza, forse poco osservata e confusa con altre congeneri.

Thalictrum aquilegifolium L. [E zS*] 00-01 spalla in cotto di un canale; TombaM; un giovane esemplare rinvenuto in questa sola stazione.

Thalictrum flavum L. [R ft*] 95-02 ciglio strada, bosco ripario, sponde; Cantacucca, Melotta, Azzanello, presa Vacchelli...; poche le stazioni rilevate, assai più rara della seguente.

Thalictrum lucidum L. [c vzS*] 88-10 B sponde fossati, ciglio strade; CdM, Farinate...; diffusa in tutto il territorio.

Thalictrum majus Crantz [ E ] 95-95 ciglio boscato; NavMel; un unico esemplare osservato sul ciglio della strada che dalla Melotta mena a Romanengo, forse altre volte confuso con il seguente.

Thalictrum minus L. [R t*] 93-10 bosco misto, argini; Cantacucca, bP, Spino d'A.; abbondante in queste tre stazioni, assente nel resto del territorio.

Thalictrum simplex L. [ z ]

BERBERIDACEAE

Berberis julianae Schneid. [b*]

Berberis vulgaris L. [R ftvzS*] 93-99 B boschetti misti ripariali; bT, pP; rinvenuta soltanto in queste due stazioni, ivi abbastanza diffusa e abbondante.

Nandina domestica Thunb. [E *] 02-06 aiola, crepa cemento; Pizzighettone, Castelnuovo B.A.(LO); recentemente diffusasi come pianta ornamentale e raramente avventizia nei pressi.

Mahonia aquifolium (Pursh) Nutt. [E w*] 94-07 bosco misto, aiola, massicciata ciglio via; bP, v.Rossi Martini, Pozzaglio, staz.FS., S.Angelo Lod.; arbusto frequentemente coltivato a scopo ornamentale, solo pochi gli esemplari rinvenuti allo stato spontaneo.

ACTINIDIACEAE

Actinidia chinensis Planchon [b*] 02-02 aiola di parco urbano; Sergnano; rinvenuta in precedenza da Bonali a Torre Picenardi (98) e da me a Treviglio e a Lambrate (00) fra i binari della ferrovia, probabile una sua ulteriore diffusione sul territorio in ambienti analoghi.

GUTTIFERAE

Hypericum androsaemum L. [E vz ] 94-05 rive ombrose; cave Danesi (c.na Bajose); pochi esemplari al confine della provincia cremonese, su indicazione di G. Pagani, segnalata anche a Genivolta.

Hypericum humifusum L. [E *] 95-01 prato argilloso; Ca' dei Polli; osservata in questa sola stazione, ove appare abbastanza diffusa.

Hypericum montanum L. [ z ]

Hypericum perforatum ssp. perforatum L. [C ftvzS*] 70-07 B rive, incolti, greti; CdM...; abbondante e diffusa ovunque.

Hypericum perforatum ssp. angustifolium (DC.) Gaudin [C *] 94-10 incolti aridi; Ca' dei Polli, CdM, Grontorto...; diffusa e abbondante. Pignatti la indica come rara o poco osservata, credo si debba propendere per la seconda ipotesi.

Hypericum perforatum ssp. veronense (Schrank) Frohlich [ z* ] 97 Soncino, mura

Hypericum tetrapterum Fr. [r vz*] 70-07 B rive, boschi; CdM, Marzale, bT, NavMel, Soresina...; abbastanza rara, predilige ambienti umidi.

LAURACEAE

Laurus nobilis L. [E *] 99-08 scarpata boscata, giardini, cigli; v.Viviani, CdM, cimitero di Cavenago; tre piccoli esemplari sulla scarpata della roggia Cresmiero, altri numerosi a Ca' delle Mosche, due plantule a Cavenago; frequentemente coltivata come pianta ornamentale, si rinvengono facilmente le plantule nei pressi delle piante madri, che poi difficilmente vengono lasciate crescere.

PAPAVERACEAE

Chelidonium majus L. [C ftvzS*] 70-10 B macerie, incolti, rive; CdM...; diffusa ovunque in ambienti ruderali.

Eschscholzia californica Cham. in Nees 05-05 aiuola incolta; Lavagna di Comazzo (LO); talora coltivata per ornamento e avventizia nei pressi.

Glaucium corniculatum (L.) Rudolph [ E ] 05-05 vasi da fiore; CdM; due esemplari nati spontaneamente in vasi da fiore utilizzati per un piccolo vivaio situato sull'aia di cemento.

Glaucium flavum Crantz [ E ] 07-07 ciglio strada; Lavagna (LO); un solo esemplare rinvenuto sinora, forse un segnale della progressiva tropicalizzazione del clima.

Papaver apulum Ten. [c *] 92-06 stoppie, incolti aridi, cigli; Moscazzano, Corfù, CdM, Sabbioni...; specie in precedenza letta come P.argemone, col quale viene anche probabilmente confusa nelle segnalazioni in letteratura.

Papaver argemone L. [tvzS*] probabile confusione con P.apulum.
Papaver dubium L. [v*] osservata nel 2001 a Treviglio.

Papaver hybridum L. [r? z*] 92-97 aiola, prati aridi,cigli; COOP, Ricengo, staz.FS; osservata poche volte, forse talora confusa con P.apulum.

Papaver rhoeas L. [C ftvzS*] 70-10 B incolti, mura, infestante cereali...; CdM...; pervasiva in ambienti ruderali e su terreni arativi, onnipresente.

Papaver rhoeas ssp. strigosum (Boenn.) Pign. [r z] 93-07 B col tipo; rondò, staz.FS; probabilmente abbastanza diffusa, ma non facilmante distinguibile dalla precedente (l'assenza di chiazza nera alla base dei petali non pare un carattere dirimente, trovandosi spesso esemplari senza chiazze e con peli patenti, di difficile attribuzione).

Papaver somniferum L. [r wz*] 89-05 incolti, orti, crepe via; Crema, CdM, Izano, Barzaniga; sporadica e solitamente effimera in ambienti ruderali.

FUMARIACEAE

Corydalis cava (L.) Schweigg & Koerte [r fz*] 70-10 rive, margine prati; Vailate, bV, Filassi; si rinviene in gran copia in tutto il territorio fra Rivolta d'Adda e Vailate, diffusa e abbondante, quindi sparisce quasi totalmente per riapparire più a Sud.

Corydalis intermedia (L.) Merat [ ftz ]
Corydalis lutea (L.) DC. [ v ]
Fumaria capreolata L. [ v ]

Fumaria officinalis L. [r tvzS*] 90-08 rive, incolti; Corfù, rondò, staz.FS, Izano; abbastanza sporadica, copiosa sui dossi di Castelleone.

Fumaria officinalis ssp. wirtgenii (Koch) Arcang. [r f*] 93-10 B incolti ombrosi, aie; CdM, Izano...; abbastanza frequente in ambienti ruderali, probabilmente sub F. parviflora [v].

Fumaria parviflora Lam. [ v ] forse confusa con la precedente.

CAPPARIDACEAE

Cleome spinosa Jacq. [ bz* ] segnalata presso Soncino, '99,'02

Polanisia dodecandra (L.) DC [E *] 92-06 incolto arido, greto, ghiaie; Gigio, Mozzanica, Caravaggio; molti esemplari (effimeri) assai distanti da abitazioni ove potesse essere coltivata, un solitario esemplare sul greto del Serio, abbondante popolazione a Mozzanica sul greto e su un cumulo di ghiaia.

BRASSICACEAE

Alliaria petiolata (Bieb.) Cavara & Grande [c ftvz*] 70-10 B rive, giardini; Ombriano, Vailate, Cantacucca...; abbastanza diffusa in tutto il territorio.

Alyssum alyssoides (L.) L. [ vzS ]
Alyssum minus (L.) Rothm. [ v ]

Arabidopsis thaliana (L.) Heynh. [C tvzS*] 90-10 B incolti, bordi strade...; CdM...; diffusa sul territorio.

Arabis alpina L. [ v ]

Arabis glabra (L.) Bernh. [E tvz] 01-01 ciglio campereccia; loc. Cindoro (Genivolta); Osservata sinora in questa sola stazione. Arabis hirsuta (L.) Scop. [ v ]
Arabis turrita L. [ tv ]

Armoracia rusticana P.Gaertn.,B.Meyer&Scherb. [E wzs] 89-03 vicinanze di orti; CdM, Coltaro; un paio di esemplari cresciuti nei pressi di un orto dov'era probabilmente coltivata, ma non mostra tendenza a diffondersi ulteriormente.

Barbarea vulgaris R.Br. [C tvzS*] 90-10 rive, greti, incolti; cave Danesi, Corfù...; diffusa sul territorio, specie lungo le sponde dei fiumi.

Biscutella auriculata L. [ v ]
Biscutella coronopifolia L. [ v ]
Biscutella laevigata L. [E z] 95_95 pratello arido; Pumenengo (BG); rinvenuta in questa sola stazione, su segnalazione di Zanotti.

Brassica napus L. [c tw*] 70-10 ciglio strade; CdM...; coltivata come foraggio e frequentemente inselvatichita, assorbe in sè le osservazioni anche di altre congeneri in mancanza di accurate identificazioni.

Brassica napus var. oleifera Del. [c *] 96-08 incolti, cigli stradali; Ricengo, rondò CdM; negli ultimi anni frequentemente coltivata per i semi oleosi, la si rinviene abbastanza spesso inselvatichita.

Brassica nigra (L.) Koch [E? fvz*] 70-70 ciglio strade; CdM; malgrado sia segnalata da diversi autori, il mio unico ritrovamento e' molto vecchio e per il quale comincio a nutrire dubbi.

Brassica oleracea L. [R w*] 90-01 ciglio strade; Offanengo, Cavenago; coltivata negli orti, rinvenuta assai raramente allo stato spontaneo.

Brassica rapa L. [r? wzs] 93-01 ciglio strade; Serio, Soncino...; forse spesso confusa con B. napus.

Bunias erucago L. [R fvzS*] 92-06 incolti aridi, ruderi, pioppeti; Moscazzano, depuratore, Vinzasca, Sabbioni; infrequente.

Calepina irregularis (Asso) Thell. [c tz*] 90-10 ciglio strade; Chieve, Madignano, Agnadello...; assai frequente sul ciglio delle strade attorno ad Agnadello e a Pandino, probabilmente diffusa nella zona occidentale del cremasco, diviene sporadica attorno a Crema, per ricomparire più a Sud-Est.

Camelina alyssum (Miller) Thell. [ v ]
Camelina sativa (L.) Crantz [ vS ] sub Alyssum sativum L.

Capsella bursa-pastoris (L.) Medic. [C ftvzS*] 88-10 B prati, rive, ruderi...; CdM...; diffusa in tutto il territorio, utilizzata per minestre dalla cucina locale.

Capsella rubella Reuter [c tz*] 92-10 B incolti aridi, calpesti, ambienti ruderali; CdM, via Braguti...; meno frequente della precedente, predilige ambienti ruderali.

Capsella grandiflora (Fauchè & Chaub.) Boiss. [ z ]

Cardamine amara L. [C ftvz*] 70-10 B fossi, fanghi, morte...; CdM...; frequente lungo i fossi e le rogge, a volte in gran copia, in tutto il territorio.

Cardamine bulbifera (L.) Crantz [E f] 92-06 rive, bosco; c.na Bosco a Vailate, Graffignana; un paio di esemplari sulla riva di un fossato nella prima stazione ('92, non piu' confermata); rara in un bosco sulla collina di S.Colombano.

Cardamine flexuosa With. [E t*] 97-06 sponde, residui di terriccio; serra comunale di Crema, CdM, Caviaga (LO); rarissima nel Cremasco diviene abbondante nel Lodigiano. Talora avventizia nel terriccio per invasature nelle serre, ulteriore ritrovamento a Ca' delle Mosche, nel terriccio di un vaso da fiori.

Cardamine hayneana Welw. [R tz*] 91-07 prati stabili; Monte Cr., Moso, Mosi, Palazzo P., Vaiano; poco frequente, rinvenuta solo nelle campagne attorno al Moso.

Cardamine hirsuta L. [C ftvzS*] 70-10 B ghiaieti, prode, calpesti, stoppie...; CdM...; onnipresente un po' ovunque.

Cardamine impatiens L. [E tvz*] 94-10 ciglio strada, ruderi; AddaP, TombaM, NavMel; uniche stazioni rilevate, con pochi esemplari, relativamente abbondate a Rivolta.

Cardamine pratensis L. [E tv*] 02-02 prato lamivo; Commessaggio rinvenuta abbondante in questa sola stazione, all'estramo merodionale della provincia.

Cardamine parviflora L. [ v ]
Cardamine pentaphyllos (L.) Crantz [ v ]
Cardaminopsis arenosa (L.) Hayek [E v ]

Cardaria draba (L.) Desv. [E z*] 92-10 cigli, prato; Chieve, Rivolta, Pianengo, Porcellasco, S.Rocco (LO); Il primo rilevamento è avvenuto sulla sommità di una scarpata stradale, una folta colonia assai localizzata, poi scomparsa, quindi di nuovo osservata nel 2005. Rinvenute altre 2 stazioni nel 2000, abbondante in un prato a Rivolta. Sembra più frequente nella porzione meridionale della provincia di Cremona.

Cochlearia officinalis L. [ v ]

Coronopus didymus (L.) Sm. [E z*] 01-07 ghiaia cortile, vialetto; v.stazione, Luignano, cimitero di Grontorto; tre soli ritrovamenti, segnalato anche da Zanotti nel '96 a Soncino, sembra decisamente più frequente nel Lodigiano.

Coronopus squamatus (Forsskal) Asch. [E z*] 00-00 set-aside; CdM; numerosi esemplari in un incolto nei pressi di Ca'delle Mosche.

Descurainia sophia (L.) Webb ex Prantl. [ v ]

Diplotaxis erucoides (L.) DC. [R z ] 93-01 cigli; Soncino città, rondò CdM, depuratore; rinvenuta solo poche volte.

Diplotaxis muralis (L.) DC. [E tv*] 92-92 incolto erboso; Corfù; unica stazione, ivi numerosa.

Diplotaxis tenuifolia (L.) DC. [C ftvzS*] 89-10 B ciglio strade, incolti aridi; Gigio, rondò...; poco osservata negli anni '70, risulta oggi diffusa in tutto il territorio e pare in ulteriore espansione.

Draba muralis L. [R vzS*] 94-07 mura, incolti aridi, cigli; giardini di Crema, Azzanello loc. Madonnina, Genivolta loc. Cindoro; osservata in poche stazioni, talora in copia.

Erophila verna ssp. verna (L.) Chevall. [C tvzS*] 90-08 B incolti sabbiosi; Ricengo, rondò, Chieve, staz.FS; diffusa.

Erophila verna ssp. praecox (Steven) P.Fourn. [r? z*] 95-10 incolto sabbioso; ponte canale; identificata solo poche volte, probabilmente la sottospecie più diffusa.

Eruca sativa Miller [E vz*] 94-08 macerie, massicciata, marciapiedi; depuratore, staz.FS, v.Dogali; vista in poche stazioni, molto abbondante su terra di riporto nella prima, scomparsa l'anno successivo, effimera anche negli altri casi.

Erucastrum nasturtiifolium (Poiret) O.E.Schulz [E vS*] 01-02 sabbie golenali; Isola Pescaroli, Torricella(PR); segnalata nell'800 (sub Brassica erucastrum), rinvenuta per ora in una poche occasioni, dov'era relativamente abbondante.

Erysimum cheirantoides L. [ v ]

Hesperis matronalis L. [R fwzS*] 90-10 ciglio strade, rive; Litte, Vailate, Ca' de' Vagni, Tavazzano; un tempo coltivata per ornamento, si trova sporadicamente, sempre in pochi esemplari.

Hirschfeldia incana (L.) Lagr.-F. [E b*] 06-06 greto; Senna Lodig. (LO); Pochi esemplari sulle sabbie di Po, stesso habitat di quello in cui la trova Bonali (in verbis).

Iberis amara L. [ v ]

Iberis umbellata L. [ z ] 05-05 greto; c.na Ursina-Malpaga (BG); numerosi esemplari molto localizzati sul greto.

Isatis tinctoria L. [E bv*] 01-10 massicciata ferrovia, greto; stazFS, c.Malpaga; un grosso cespo fra i binari della ferrovia, in espansione nel 2003 e ulteriormente negli anni successivi.

Kernera saxatilis (L.) Rchb. [E *] 02-02 greto; AddaP; un solo esemplare in questa sola stazione.

Lepidium campestre (L.) R.Br. [R? vz] 93-08 argini; Adda presso pP, Serio, Solarolo-Mon., Ca'de'Marozzi; Sembra maggiormente diffusa nel Sud della Provincia.

Lepidium graminifolium L. [R vzS*] 91-05 vie, ruderi, mura; via Stazione, Pergoletto, Boffalora d'Adda; osservato unicamente in ambiente urbano.

Lepidium latifolium L. [ v ]
Lepidium ruderale L. [ vz ]

Lepidium virginicum L. [C tz*] 89-10 B incolti, ciglio strade, argini...; VDB, CdM...; comunissima in ambienti ruderali, spesso in folte colonie.

Lobularia maritima (L.) Desv. [E z*] 89-02 ghiaieti, selciati, cigli; Litte, CdM, Zappello, Casaletto(Viadana); coltivata per ornamento, effimera nei pressi di giardini.

Lunaria annua L. [R tz*] 70-10 argini, strade; Serio, bP, AddaP, 13p; coltivata per le argentee monete del papa, si trova sporadicamente in ambienti ruderali.

Lunaria rediviva L. [ tw* ] confusa con la precedente?
Moricandia arvensis (L.) DC. [ v ]

Malcolmia maritima (L.) R.Br. [E *] 01-01 sabbie; Is.Pescaroli; un solo esemplare sulle sabbie depositate dalla piena del Po, probabilmente derivata da piante coltivate per ornamento

Myagrum perfoliatum L. [E bv*] 01-05 B sponda stagno, orto; CdM, Orio Litta; un solo esemplare rinvenuto nel Cremasco, sembra invece abbastanza diffusa a Sud di Cremona, ed è stata rinvenuta anche nel Lodigiano.

Nasturtium microphyllum (Boenn.) Rchb. [r? z*] 00-00 sponda fiume; Soncino, Oglio a sud del ponte, Spino d'A., Boffalora d.A.; comunissima per ampio tratto della sponda, senza l'indicazione di Zanotti l'avrei senz'altro scambiata per la successiva, dalla quale dovrebbe distinguesi per la tardiva fioritura (oltre che per le ornamentazioni del seme), ritrovata poi in altre stazioni, a conferma della probabile ripetuta confusione.

Nasturtium officinale R.Br. [c ftvzS*] 89-10 fossi, fontanili; Farinate, Giardino, Moso...; frequente e talvolta abbondantissima in acque correnti pulite.

Neslia paniculata (L.) Desv. [ v ]

Raphanus raphanistrum L. [c ftvzS*] 89-10 pioppeti, coltivi, ambienti ruderali; CdM, Madignano, NavMel...; diffusa in tutto il territorio, include le osservazioni senza determinazione della sottospecie.

Raphanus raphanistrum ssp. landra (Moretti) Bonnier [c? v ] 93-08 ruderi, ciglio strade; depuratore, CdM; probabilmente la sottospecie più diffusa, ma raramente analizzata con cura.

Raphanus sativus L. [E wzs*] 95-06 aiole, stoppie, prato arido; p.Garibaldi, Stalluzzo, Monte Cr., Ricengo); un esemplare nato a seguito di spargimento di becchime per uccelli nel primo caso, abbondante nelle stoppie di girasole o mays nel secondo e terzo, frequente nel quarto.

Rapistrum perenne (L.) All. [ v ]

Rapistrum rugosum (L.) All. [c ftvzS*] 90-07 incolti, pioppeti; staz.FS, Ricengo, Gigio, Giardino; localizzata, a volte abbondante.

Rorippa amphibia (L.) Besser [c ftvzS*] 89-10 fanghi, argini; Serio, Giardino, Oglio; frequente lungo i fiumi.

Rorippa austriaca (Crantz) Besser [E *] 90-07 argine roggia, marg.coltivo, Litte, Moscazzano; rinvenuta solo due volte, forse altre volte confusa con R.amphibia.

Rorippa palustris (L.) Besser [r tz*] 93-07 B greto, incolto umido; CdM, Adda, c.na Vinzasca, Grumone; poco osservata.

Rorippa prostrata (Bergeret) Sch. & Th. [r? f*] 89-01 fanghi, argini; Azzanello, Vinzasca, Trigolo, AbbaC; forse poco osservata, talora copiosa.

Rorippa sylvestris (L.) Besser [r ftvzS*] 92-10 B incolti umidi; Crema,CdM, Ca' dei Polli, Pianengo; diffusa, ma non molto frequente.

Sinapis alba L. [ v ]

Sinapis arvensis L. [c tvz*] 92-08 prati, incolti, rive; bV, rondò, Litte, Camisano, Casaletto d/s...; diffusa, a volte abbondante.

Sisymbrium irio L. [ v ]

Sisymbrium officinale (L.) Scop. [r tvzS*] 90-05 incolti, ruderi, marg.coltivi; via Braguti, Pergoletto, depuratore; spesso anche in ambiente urbano e periurbano.

Sisymbrium orientale L. [ v ]
Teesdalia nudicaulis (L.) R.Br. [ v ]

Thlaspi alliaceum L. [R bv*] 01-06 argine, sarchiati; Solorolo-Monast., Commessaggio, CdM; rarissima nel Cremasco, diviene frequente a Sud di Cremona.

Thlaspi arvense L. [R? tz*] 95-05 argine; AddaP; osservata in una sola occasione, sporadica, da ricercare con maggior cura.

Thlaspi perfoliatum L. [c tvzS*] 70-10 B prode aride; CdM, Azzano; diffusa.

RESEDACEAE

Reseda alba L. [E *] 04-05 piazzale abbandonato; ex Ferriera Crema; numerosi esemplari rinvenuti soltanto in questa stazione.

Reseda lutea L. [C ftzS*] 70-07 strade, argini; Gigio, Vacchelli...; diffusa in tutto il territorio.

Reseda luteola L. [ v ]
Reseda phyteuma L. [ bv* ]

HAMAMELIDACEAE

Liquidambar styraciflua L. [E w] 95-05 aiola; p.Garibaldi, Castelleone, Crespiatica; oggi frequentemente coltivata per viali, rinvenuto un solo esemplare nato da seme a Crema, numerose plantule nel giardino pubblico di Castelleone e a Crespiatica.

PLATANACEAE

Platanus occidentalis L. [w*] probabilmente un caso estremo nel campo di variabilità di P. hybrida.
Platanus orientalis L. [R ftwz*] come la precedente.

Platanus hybrida Brot. [c fz*] 70-10 B rive, argini, lame; Gigio...; coltivata in viali e rive, si rinvengono facilmente le plantule.

CRASSULACEAE

Sedum acre L. [r tvz*] 70-06 B ghiaieti, greti; Serio, Adda...; negli stessi habitat di S. sexangulare, ma meno frequente di questa.

Sedum album L. [c tvzS*] 70-10 mura, sponde; Crema, Vacchelli...; non molto frequente su muri di cinta e tetti, lungo le vie e opere murarie.

Sedum alpestre Vill. [ S ]

Sedum dasyphyllum L. [E t*] 02-02 asfalto; cimitero di Sissa; un piccolo cespo al piede di una fiorera entro la quale era coltivato, da cui era caduto inselvatichendo.

Sedum hispanicum L. [E *] 02-02 ghiaia vialetto; cimitero di Grontorto (Annicco); spontaneizzato disseminandosi da una tomba vicina, ov'era coltivato.

Sedum maximum (L.) Suter [E t ] 05-05 macerie; cimitero di Fombio; coltivata, solo una volta osservata spontaneizzare, probabilmente a seguito del radicamento di scarti di giardinaggio.

Sedum montanum Perr. et Song. [r *] 88-08 pratini aridi, ghiaietto cimitero; Serio, Oglio, Vacchelli, Adda, Romanengo; infrequente, localmente abbondante, talora coltivata e inselvatichita. Inizialmente confusa con S. rupestre, segnalata anche da altri autori, forse per errore.

Sedum prealtum DC. [E] 06-06 sponda in cemento; Casalpusterlengo; quattro esemplari abbarbicati al muschio sulla parete verticale della sponda in cemento del canale che attraversa il centro del paese.

Sedum rubens L. [E bw*] 99-05 B ghiaie, incolto arido; bosco CdM, Genivolta; numerosi esemplari nati da un singolo individuo portatomi da F.Bonali.

Sedum rupestre L. [r vzS*] vedi S. montanum?

Sedum sarmentosum Bunge [E bz* ] 99-08 muro di sponda, ghiaia cimitero; Gradella, Romanengo, CasalC...; coltivato pr ornamento e sporadicamente inselvatichito, in espansione.

Sedum sediforme (Jacq.) Pau [ * ]

Sedum sexangulare L. [c ftz*] 92-07 ghiaieti, greti; Genivolta, Serio...; diffusa e localmente abbondante.

Sedum spurium Bieb. [E *] 02-02 ciglio/sponda; Fontanella; tapezzante per ampio tratto della roggia che corre attraverso l'abitato.

Sedum telephium L. [ vS ] solo coltivata in vasi e giardini.
Sedum villosum L. [ v ]
Sempervivuum tectorum L. [ v ] solo coltivata in vasi.

SAXIFRAGACEAE

Chrysoplenium alternifolium L. [ v ]
Chrysoplenium oppositifolium L. [ v ]

Deutzia scabra Thunb. [E f*] 01-02 incolto ruderale, bosco ripario; Spino d'Adda, AddaP; spesso coltivata nei giardini e assai raramente inselvatichita, da me rinvenuta in una sola occasione.

Philadelphus coronarius L. [E fw*] 93-03 incolti, rive; SS.415 a Bagnolo, Camisano, Casaletto d/s, Luignano; coltivata e assai di rado inselvatichita, pochissime le osservazioni.

Saxifraga bulbifera L. [ z ] 01 boschetto di Pumenengo
Saxifraga granulata L. [ v ]

Saxifraga tridactylites L. [c vzS*] 90-10 pratini aridi, greti, aiole spartitraffico; CdM, Ricengo, bT; diffusa e localmente abbondante.

ROSACEAE

Agrimonia eupatoria L. [c ftvzS*] 70-10 B rive, incolti; Vacchelli...; diffusa in tutto il territorio.

Aphanes arvensis L. [r zS*] 96-10 B cigli aridi, camperecce, spartitraffico, incolti; Madonnina (Azzanello), CdM, Melotta; talora abbondante, poco osservata.

Chaenomeles speciosa (Sweet) Nakai [E *] 00-05 fossetto di colo, crepe via; Corte Palasio, Villanova(Riv.Re), Vidalenzo PR; coltivata per ornamento e raramente avventizia: una piantina in un fossetto di colo all'esterno del muro di cinta di un giardino, sotto una pianta coltivata all'interno, una seconda e una terza sul ciglio della via.

Cotoneaster horizontalis Decne. [E *] 93-04 spalla del ponte di scavalcamento del Serio del canale Vacchelli; coltivata per siepi, un unico esemplare osservato distante dai luoghi di coltivazione, ove è invece abbastanza facile rinvenire le plantule.

Cotoneaster lacteus W.W. Sm. [E *] 02-02 piazzale incolto; PieveSG; coltivata per siepi, assai raramente inselvatichita.

Cotoneaster 'Hybridus Pendulus' Hort. [E *] 02-02 = C.salicifolius x C.dammerii; ghiaia cimitero; Sergnano; coltivata per bordure, assai raramente inselvatichita.

Crataegus monogyna Jacq. [c ftzS*] 89-10 B rive, boschi; Serio, pP, Vacchelli...; diffusa ma in rarefazione a causa della progressiva eliminazione delle rive alberate.

Crataegus oxyacantha L. [ v ] probabilmente confuso col precedente

Crataegus prunifolia (Lam) Pers.[E *] 01-06 B incolto; CdM; coltivato per ornamento e rinvenuta solo una volta inselvatichita.

Duchesnea indica (Andrews) Focke [r ftz*] 70-10 B giardini, rive, scarpate boscate; CdM, Vaiano, NavMel, pP; si rinviene facilmente in vecchi giardini e cortili, dov'era forse un tempo coltivata per ornamento, insediata e talora abbondante sul territorio, ma con ampie lacune, sembra in espansione.

Eryobotrya japonica Lindley [ E ] 99-00 B margine bosco, chiusino; bP, Corte Palasio; due esemplari di un paio d'anni dietro una panchina lungo la sterrata interna del Parco della Preistoria, probabilmente da noccioli gettati dai gitanti, una piantina nata in un chiusino per la raccolta dell'acqua piovana, in compagnia di Athyrium filix-foemina.

Filipendula ulmaria (L.) Maxim [r ftvzS ] 70-07 rive fossi; Capralba, Moso, AbbaC, Merlata...; diffusa e localmente abbondante nella fascia dei fontanili.

Filipendula vulgaris Moench [ v ]

Fragaria moschata Duchesne [ f ]

Fragaria vesca L. [r ftwzS*] 89-07 giardini, boschi; V.Marazzi, NavMel, Cantacucca; sporadica, a volte localmente abbondante (NavMel).

Fragaria ananassa Duchesne [E] 99-07 vasi da fiore, incolto ombroso; CdM, PL ferrovia a Cremosano, c.na Stella; numerose piantine nate da semi contenuti nel terriccio proveniente da un cumulo di compostaggio domestico che, trapiantate accidentalmente in piena terra, si riproducono vigorosamente per via vegetativa. A Cremosano un esemplare fiorito in un cortile ombroso incolto presso il casello FFSS. Ampio popolamento in un pratino del Bosco Didattico di c.na Stella. Nel bosco di Ca' delle Mosche si sta diffondendo formanto ampie zone praticamente monospecifiche.

Fragaria viridis Duchesne [R fvz*] 93-07 argine canale, rive; 13p, Quade, bP, Cantacucca; forse solo poco osservata a causa degli interventi di sfalcio o perché nascosta dalla coltre erbosa.

Geum rivale L. [ v ]

Geum urbanum L. [c ftvzS*] 70-10 B giardini, rive, ambienti ruderali, scarpate boscate; CdM, NavMel...; diffusa.

Malus domestica Borkh. [R twzs*] 97-08 B rive,cigli; CdM, Vinzasca; spesso coltivata in orti e frutteti, raramente inselvatichita fra le siepi.

Kerria japonica (L.) DC. [E] 08-08 scarpata boscata; Maleo (LO) frequentemente coltivata per ornamento nei giardini, un grosso cespuglio inselvatichito in questa sola stazione.

Malus sylvestris Miller [E f*] 92-97 B boschetti; bV, pT; due soli esemplari osservati.

Mespilus germanica L. [E fws ] 06-06 bosco misto; Graffignana(LO); talora coltivata in giardini e frutteti, è questa l'unica occasione in cui è stata rinvenuta allo stato spontaneo.

Potentilla alba L. [Berselli*] 99 massicciata FS, Soresina

Potentilla argentea L. [R tvzS*] 92-08 campereccia, argini, spartitraffico, cigli; Corfù, Genivolta, Rivolta, Soresina; osservata soltanto in 4 occasioni.

Potentilla erecta (L.) Rauschel [E vzS*] 95-97 lame; Gazz.; osservata in questa sola stazione, ov'è assai diffusa e abbondante.

Potentilla hirta L. [z*]
Potentilla pusilla Host [ * ] segnalata da Perico a T.Pallavicina, 9.99.

Potentilla recta L. [E btzS*] 96-07 scarpate sabbiose; Cantone dei Frati, Persia, Bosco ex-Parmig., Senna Lod.; diffusa nell'area cremonese della provincia, una sola stazione identificata nel Cremasco in senso stretto, lungo l'Adda.

Potentilla reptans L. [C ftvzS*] 90-10 B ruderi, ciglio strade, prati, orti; CdM...; diffusa e infestante in tutto il territorio.

Potentilla rupestris L. [ f ]

Potentilla sterilis (L.) Garcke [E v*] 95-95 riva arida; bV; due grossi cespi nei pressi di un boschetto di robinie, ritrovamento unico per il Cremasco.

Potentilla supina L. [b*]

Potentilla tabernaemontani Aschers [r ftvzS*] 93-06 incolti aridi, argini; 13p, Soncino, DiscP, Gigio, bP, bocca Vacch.; limitata alle zone aride lungo il corso dei fiumi.

Prunus armeniaca L. [ E* ] 95-02 B ciglio strada; rondò CdM, Pieve d'Olmi; coltivata in orti e giardini ed eccezionalmente subspontanea.

Prunus avium L. [r ftwzS*] 92-10 B argini, boschi, scarpate; depuratore, Cantacucca, NavMel; particolarmente abbondante lungo le scarpate del biotopo della Melotta.

Prunus cerasifera Ehrh. [r ft*] 89-10 B ripe, boschi; CdM, bT, NavMel; sporadica.

Prunus cerasifera var. pissardii (Carrière) L.H.Bailey [R f*] 93-08 B rive; CdM, Izano; frequentemente coltivata per ornamento, si rinviene sporadicamente sul territorio.

Prunus cerasus L. [E tws*] 99-06 B pressi di parchi; V.Barni (Roncadello), V.Ottaviani (Rovereto), c.na Albera (Ticengo); talora coltivata in giardini e frutteti e raramente inselvatichita, comune lungo la scarpata boscata del Naviglietto nei pressi della c.na Albera.

Prunus domestica L. [E twzs* ] 00-06 sponda roggia, piede muro; CasalC (c.na Cantarana), Pieve Fissiraga (LO); unici esemplari rinvenuti allo stato spontaneo, in situazioni in cui era evidente l'impossibilità di un impianto volontario.

Prunus domestica ssp. insititia (L.) C.K.Schneider [ z ]
Prunus dulcis (Miller) D. A. Webb [*]

Prunus laurocerasus L. [E w*] 93-08 B sottobosco, massicciata, incolto; CdM, pP, stazFS, c.na Boffalora, Soresina, Castelverde; frequentemente coltivata per siepi, rinvenuta molto raramente spontaneizzata.

Prunus mahaleb L. [ b* ]
Prunus padus L. [ wf ]

Prunus persica (L.) Batsch [R tws*] 90-10 rive, margine boschi; Gigio, Oglio, Vinzasca; coltivata in orti e giardini, sporadica allo stato spontaneo.

Prunus spinosa L. [c ftzS*] 89-10 B rive, boschi, scarpate; CdM, Gigio, Quade, NavMel...; in progressiva diminuzione a causa dell'eliminazione delle rive alberate.

Pyracantha coccinea M.J.Roemer [E f*] 98-10 B incolto, aiola, ghiaia; CdM, bP, Soresina, Lodi; spesso coltivata per siepi, rinvenuta poche volte allo stato spontaneo.

Pyrus communis L. [E tws*] 94-05 ex discarica, piede muro di cinta, incolto; DiscP., Corte Palasio, CdM; unici esemplari rinvenuti allo stato spontaneo.

Rosa agrestis Savi [ S ]
Rosa alba L. [ v ]

Rosa arvensis Hudson [E vzS ] 00-00 sponda roggia; Giardino; un solo esemplare rinvenuto sinora.

Rosa canina L. [r ftvzS*] 89-10 B rive, massicciata FS, margine boschi; Giardino, CdM, depuratore, NavMel; sporadica e con ampie lacune.

Rosa gallica L. [b*]

Rosa hybrida Hort. [E *] 01-06 sabbie da piena; Is.Pesacroli; un paio di vistosi esemplari, probabilmente strappati dalla piena e "trapiantati" in golena.

Rosa multiflora Thunb. [E] 08-08 sponda di morta; c.na Nantes (BS); un unico vigoroso esemplare rinvenuto in questa sola stazione.

Rosa pumila [ S ]

Rubus bifrons Vest [r? *] 01-05 forra boscata, scarp.ferrovia; Montodine, bocca Vacchelli, Rivolta, Fombio; probabilmente in precedenza sempre confuso con R.ulmifolius, dal quale si distingue per i filamenti degli stami bianchi, anzichè rosei.

Rubus caesius L. [C ftvzS*] 88-10 B rive sporche, boschi, ruderi; CdM, NavMel...; diffusa e infestante in tutto il territorio.

Rubus corylifolii agg. [C *] 06-07 scarpate, rive, amb.ruderali; Crespiatica, AbbaC; aggregato di specie simili comune e diffuso in tutto il territorio, in precedenza confuso con R. caesius, di cui è vicariante in ambienti aperti e soleggiati, anzichè ombrosi e boschivi.

Rubus canescens DC. [R? fz] 95-95 margine bosco; NavMel; molto abbondante in questa stazione, forse confuso con R. Ulmifolius altre volte. La determinazione è tuttora incerta e influenzata dalle segnalazioni di altri autori, diventa sempre più dubbia col passare del tempo senza ulteriori conferme.

Rubus laciniatus Willd. [ E ] 01-02 incolto, aiola cimitero; CdM, Gramignano(PR); coltivato negli orti per i frutti e raramente inselvatichito.

Rubus macrophyllus Weihe & Nees [ E ] 92-92 boschetto a Robinia; bV; unica osservazione.

Rubus questieri P.J.Muller & Lefèvre [R t ] 93-93 querceto; Cantacucca; unica osservazione.

Rubus ulmifolius Schott [C ftvzS*] 91-10 rive sporche, boschi, incolti; CdM, NavMel...; diffusissima e infestante.

Sanguisorba minor Scop. [c ftvzS*] 88-10 prati aridi, argini, cigli, spartitraffico; rondò, Gigio, Vacchelli...; diffusa lungo il corso dei fiumi e canali; nei pochi casi in cui ho identificato la sottospecie si trattava della ssp. muricata.

Sanguisorba officinalis L. [ v ]
Sorbus scandica Auct. [ f ]
Sorbaria sorbifolia (L.) A. Braun [ z* ] vista da Zanotti a Ripalta Guerina, 2005.

Spiraea Spiraea x_vanhouttei (Briot) Zab. [ E ] 05-08 argine; Salerano sul Lambro (LO); (= S.trilobata x S.cantoniensis)coltivata nei giardini e in pubbliche aiuole, ho trovato un vigoroso esemplare spontaneizzato sull'argine del Lambro.

FABACEAE

Albizzia julibrissin Durazzo [R w*] 93-10 B giardini, incolti; CdM, V.Marazzi; coltivata per ornamento, se ne rinvengono facilmente le plantule nei luoghi di coltivazione e recentemente ha preso a diffondersi sul territorio.

Amorpha fruticosa L. [c ftz*] 70-10 rive, massicciata FS, greti; Azzanello, Serio, Giardino, CdM...; localmente invasiva e abbondante.

Anthyllis vulneraria L. [E bz*] 01 in un incolto ghiaioso a Pozzaglio.
Anthyllis x adriatica Beck [ z ]

Apios americana Medicus [R ftw*] 02-06 boschi golenali; Torricella(PR), foce Arda, Bocca d'Adda, Caselle Landi(LO); frequente nel Sud della provincia lungo le golene del Po, citata anche sub Glycine apios in [w].

Astragalus cicer L. [E b*] 02-02 prato incolto; Mezzano inf.; unico ritrovamento, nel quadrante piu' meridionale della provincia.

Astragalus glycyphyllos L. [R ftvzS*] 89-10 rive; Rivolta, Corfù, OstCop, Tencara, Gradella, Persia, Merlata; piuttosto rara, ma diffusa sul territorio.

Astragalus onobrychis L. [ * ]

Cercis siliquastrum L. [r tw*] 89-07 aiole, incolti, massicciata ferrovia; Crema, Gigio, CdM, Cornaleto...; coltivata per ornamento, si rinvengono facilmente le plantule nei pressi delle piante madri, solo in località Castello di Ricengo e nei pressi di Galgagnano (LO) osservata in aperta campagna, ma abbastanza frequente lungo le massicciate ferroviarie.

Chamaecytisus hirsutus (L.) Link [E fz*] 94-95 margine bosco; Ca' dei Polli; unico esemplare rinvenuto, quasi soffocato dai rovi, conferma (ancora per quanto?) della segnalazione di Ferrari. Sembra scomparso nel 2000.

Coronilla coronata L. [ z ]

Coronilla emerus L. [r ftvz*] 70-05 rive boscate; Romanengo, Vailate, 13p, cave Danesi, bP; sporadica, localmente abbondante, in progressiva diminuzione per scomparsa dell'habitat.

Coronilla varia L. [C ftvzS*] 70-10 B rive, pratini, ciglio strade...; CdM, Gigio, 13p...; diffusa ovunque.

Cytisus scoparius (L.) Link [E fS] 06-07 bosco misto, sponda fosso; Graffignana(LO), S.Angelo Lod.; un paio di esemplari nel bosco sulla collina di S.Colombano e uno nei pressi di una discarica in località c.na Belfiorito; non più trovata al Naviglio di Melotta ove era stata rinvenuta da Ferrari.

Desmodium canadense DC. [ v ] specie americana, avventizia?
Dorycnium pentaphyllum Scop. [ tzS ]

Galega officinalis L. [c ftvzS*] 89-10 rive, ciglio strade, incolti; Moso, Crema...; abbastanza diffusa.

Genista germanica L. [E fvS*] 95-03 margine bosco; Ca' dei Polli; unica stazione nota, già segnalata da Ferrari, anche questa minacciata dai rovi.

Genista tinctoria L. [R ftvzS*] 91-03 prati aridi, argini; Rivolta, Ca' dei Polli, Giardino, Spinadesco; ridotta a poche stazioni.

Gleditsia triacanthos L. [r fvz*] 89-10 B viali, argini, rive; V.Braguti, DiscP, Vergonzana, Boffalora d'A.; coltivata per ornamento e sporadica nelle campagne, si rinvengono facilmente le plantule ai piedi delle piante madri.

Glycine max Merr. [E b*] 02-02 ciglio strada; circonv.Cremona; ampiamente coltivata, spontaneizza del tutto eccezionalmente.

Glycyrrhiza glabra L. [ v ]

Hippocrepis comosa L. [E ftvzS*] 93-02 pratini aridi; bT, Erbatico (Spino d'Adda); uniche stazioni, ivi abbastanza diffusa.

Laburnum anagyroides Medicus [E * ] 06-06 sottobosco; Graffignana(LO); alcune plantule alle prime pendici della collina di S.Colombano)

Lathyrus aphaca L. [ vS ]
Lathyrus cicera L. [ z ]

Lathyrus latifolius L. [ E ] 00-00 bordura; Moscazzano, p.zo Grifoni; specie mediterranea, perenne, rifiorisce da anni essendosi persa la memoria di un'eventuale origine artificiale.

Lathyrus hirsutus L. [E bfz*] 02-02 sponda fosso; Commessaggio; sembra presente solo nella porzione meridionale della provincia.

Lathyrus niger (L.) Bernh. [fv*]
Lathyrus odoratus L. [ w ]

Lathyrus palustris L. [ S ]

Lathyrus pratensis L. [r ftvzS*] 90-10 B rive; Moso, CasalC, AbbaC, Ca' dei Polli, Torlino; abbastanza diffusa nella parte occidentale del territorio, diventa più rara nei dintorni di Crema.

Lathyrus sphaericus Retz. [E S*] 01-01 incolto arido; loc. Cindoro (Genivolta); unico ritrovamento, ivi localmente abbondante.

Lathyrus sylvestris L. [R ftvz*] 93-02 argini, roveti; 13p, NavMel, Roccafranca, Marzalengo; osservato solo poche volte, sembra piu' diffusa a E della provincia.

Lathyrus tuberosus L. [r vS*] 70-05 B margine prati, argini; CdM, Giardino; abbastanza rari i ritrovamenti recenti, ricordo una sua più diffusa presenza negli anni '70.

Lathyrus vernus (L.) Bernh.[E] 06-06 sottobosco; Graffignana(LO); un solo esemplare alle pendici della collina di S.Colombano.

Lembotropis nigricans (L.) Griseb. [ z ]

Lotus corniculatus L. [C ftvzS*] 88-10 B luoghi aridi, incolti, rive; CdM, NavMel...; diffusa ovunque.

Lotus corniculatus var. hirsutus Koch [R? v ] 93-07 rive; OstCop; unico ritrovamento, forse confusa col tipo in altre occasioni, da riaccertare.

Lotus delortii Timb. Lagr.ex F.W.Schultz [E f] 95-01 prato arido; Ca' dei Polli; diffusa insieme a Lotus tenuis in questa stazioner.

Lotus preslii Ten. [ E ] 95-95 prato arido; Ca' dei Polli; come la precedente.

Lotus tenuis W.& K. [r? *] 94-06 pratini aridi; Ca' dei Polli, 13p, cave Danesi, c.Dolera; poco osservata e confusa con L. corniculatus, sembra abbastanza diffusa.

Medicago arabica (L.) Hudson [E b*] 10-10 vaso da fiori; CdM; rinvenuta in questa sola occasione, forse arrivata con il terriccio da invasi.

Medicago carstiensis Jacq. [ z ]
Medicago hispida L.[*]

Medicago lupulina L. [C ftvzS*] 70-10 B prati, incolti...; CdM...; diffusissima e presente in molteplici habitat.

Medicago minima (L.) Bartal. [r ftzS*] 89-10 prati aridi, spartitraffico; rondò, Gigio, c.na Stella, Salvirola; abbastanza diffusa, ma poco osservata.

Medicago prostrata Jacq. [R? ] 93-93 pratini aridi, rive; bP, Cavenago; poco osservata e non segnalata da altri autori, non mi sembra rara, da meglio accertare.

Medicago rigidula (L.) All. [E S ] 10-10 scarpata erbosa; Genivolta; unico rnvenimento, conferma della segnalazione in Sanseverino.

Medicago sativa L. [C ftvzs*] 88-10 B prati, ciglio strade, ambienti ruderali...; CdM...; diffusissima allo stato spontaneo e coltivata per foraggio.

Medicago sativa ssp. falcata (L.) Arcangeli [c vzS*] 89-07 ciglio strade, argini; Vacchelli, Serio, Giardino...; sporadica, localmente abbondante, predilige luoghi aridi.

Medicago x varia Martyn [r *] 89-02 B ciglio strade, argini; CdM, Vacchelli...; con la precedente.

Melilotus alba Medicus [C ftvzS*] 89-07 ciglio strade, ruderi, macerie; CdM, Persia, Palazzo Pign...; diffusa in ambienti ruderali, meno frequentemente osservata negli ultimi tempi.

Melilotus altissima Thuill. [R? z*] 94-06 rive, zone umide; Crema, CdM, Giardino, c.na Bellopera, c.na del Bosco; poco osservata e forse confusa con M. officinalis, diffusione e distribuzione da meglio accertare.

Melilotus indica (L.) All. [ vz ]

Melilotus officinalis (L.) Pallas [C ftvzS*] 70-10 ciglio strade, incolti, massicciate; Crema, stazFS, Giardino...; diffusa oggi in tutto il territorio, la ricordo rara negli anni '70.

Onobrychis viciifolia Scop. [E btvzS* ] 05-08 ciglio strada, ghiaia vialetto; Corno Giovane (LO), Casalpusterlengo(LO), CdM; diffusa per qualche metro lungo il ciglio della circovallazione Sud di Corno e al margine della statale 234 a ovest di Casalp. Nel 2008 un esemplare nella ghiaia di un vialetto a casa mia.

Ononis natrix L. [r ftvzS*] 70-07 pratelli aridi, greti; Gigio, bP,bT, Serio, Vinzasca, Persia, Rivolta...; localizzata, a volte abbondante, ma in progressiva diminuizione.

Ononis pusilla L. [ b* ]

Ononis spinosa L. [E ftvzS*] 91-06 argine arido; Vacchelli; frequente nel Sud della provincia, praticemente scomparsa nel Cremasco: pochi esemplari rinvenuti in un'unica stazione.

Phaseolus vulgaris L. [E b* ] 99-99 incolto; Pizzighettone; comunemente coltivata negli orti ed eccezionalmente inselvatichita.

Pisum sativum L. [ E ] 05-05 ciglio di strada; Orio Litta (LO); comunemente coltivata negli orti ed eccezionalmente inselvatichita.

Robinia pseudoacacia L. [C ftvzs*] 89-10 B boschi, rive, scarpate...; Serio, NavMel...; infestante e diffusa in tutto il territorio.

Sophora japonica L. [E *] 02-02 giardino inselvatichito; C.na Lanfranchi (Gadesco); numerose plantule nei pressi della pianta madre in un giardino boscato da tempo abbondonato e incolto.

Spartium junceum L.[ E ] 00-01 scarpata stradale, argine fluviale; Montodine, Rivolta; un rigoglioso esemplare in posizione tale da poter escludere un intervento intenzionale, nei pressi altri coltivati nei giardini, fra i massi dell'argine nel secondo caso, certamente spontanea.

Tetragonolobus maritimus (L.) Roth [E vzS*] 96-96 terreni lamivi; c.Gazzabino; un solo esemplare sinora rinvenuto.

Trifolium arvense L. [E ftvzS*] 91-10 prode aride, ghiaia cimitero; Moscazzano, NavMel, Sabbioni, Ripalta Guerina, stazFS; rinvenuta in queste sole stazioni, ivi abbondante, ma molto localizzata.

Trifolium aureum Pollich [vz]

Trifolium campestre Schreber [c ftvzS*] 89-10 B prati aridi, aiole spartitraffico; Gigio, Chieve, 13p, CdM; sporadica, localmente abbondante; sub T.procumens in [vS].

Trifolium cherleri L. [ b* ] 99

Trifolium dubium Sibth. [r *] 00-10 pratini tosati, cigli, spartitraffico; Fontanella, v.Viviani, Soresina, Spino, svinc.S.Bassano; rinvenuto per la prima volta nel cimitero di Fontanella, poco oltre il confine del Cremasco, e successivamente a Crema nel prato di un condominio, quindi a Soresina. Ha capolini facilmente confondibili con quelli di Medicago minima o di Med. lupulina, probabilmente e' abbastanza diffusa, ma inosservata. Frequente nelle aiole erbose del Lodigiano.

Trifolium echinatum Bieb. [e b*] 04-04 set-aside; Pugnolo cimitero; sporadico in un campo di girasoli abbondantemente invaso da infestanti.

Trifolium fragiferum L. [c vzS*] 88-10 B camperecce, prati; CdM, Crema, NavMel; diffusa e localmente abbondante.

Trifolium hybridum L. [r zS*] 89-07 prati, cigli; CdM, c.na Busca, Gradella, Soresina; accertata in poche occasioni, forse talora confusa con altre congeneri.

Trifolium hybridum ssp. elegans (Savi) Asch.& Gr. [R fS*] 92-10 prati aridi, argine maestro; Vacchelli in via Gaeta, Ca' dei Polli, S.Rocco (LO); osservata in poche occasioni, molto abbondante nella seconda stazione, forse talora confuso col comunissimo Tr.repens.

Trifolium incarnatum L. [E tz*] 01-01 canaletta in cemento; Isso (BG); un solo vigoroso esemplare, appena fuori provincia.

Trifolium montanum L. [E zS*] 01-01 ciglio alzaia; bocca Vacchelli; un solo esemplare rinvenuto in questa sola stazione.

Trifolium nigrescens ssp. nigrescens Viv. [E z*] 95-10 prato incolto, pratino condominiale, autobloccanti; Sabbioni, Castelleone, Crema; pochi esemplari rinvenuti solo tre volte, forse proveniente da miscugli di sementi per prati da giardini.

Trifolium patens Schreber [E *] 96-96 prato umido; c.na Gazzabino; diffusa nei prati adiacenti a una torbiera, rinvenuta in questa sola stazione.

Trifolium pratense L. [C ftszS*] 89-10 B prati; CdM...; diffusa nei prati stabili di tutto il territorio.

Trifolium repens L. [C ftvzS*] 88-10 B prati, incolti, calpesti; CdM...; diffusissima ovunque.

Trifolium resupinatum L. [E *] 89-02 erbaio, prato condominiale; Giardino, Castelleone; rinvenuta in un paio di occasione, abbondante in un erbaio, forse coltivata per foraggio e nei miscugli per prati da giardino.

Trifolium rubens L. [ vz ]
Trifolium rubens ssp.villosum [ v ] (sub Trifolium hirsutum)

Trifolium scabrum L. [R zS*] 95-02 incolti aridi, aiola, prato condominio; Vinzasca, Gigio, cimit.Spino d'Adda, bocca Vacchelli, S.Giovanni i/C; osservata in poche occasioni, localmente anche abbondante.

Trigonella esculenta Willd. [ E ] 11-11 infestante in un orto; CdM; primo rinvenimento per il Cremonese.

Trigonella foenum graecum L. [ v ]
Trigonella monspeliaca L. [ v ]
Vicia bithynica (L.) L. [ S ]
Vicia cassubica L. [ v ]

Vicia cracca L. [c ftvzS*] 88-10 B rive; CdM...; diffusa in tutto il territorio, ma sembra in via di rarefazione.

Vicia dumetorum L. [ vz ]

Vicia faba L. [E *] 05-05 cumulo scarti giardinaggio; Maleo (LO); sporadicamente coltivata negli orti, un solo esemplare cresciuto nei pressi di una discarica di scarti di giardinaggio, a fianco di una pianta di zucca.

Vicia hirsuta (L.) S.F.Gray [R vzS*] 92-10 pratini aridi; Moscazzano, Vacchelli a Castelletto, Vinzasca, svinc.S.Bassano; osservata poche volte, ma trattasi di specie poco appariscente.

Vicia hybrida L. [ b* ]

Vicia grandiflora Scop. [E bfz* ] 05-05 massicciata ferroviaria; Casalpusterlengo (LO); Rinvenuto un solo esemplare nella limitrofa provincia.

Vicia lathyroides L. [E? zS] 96-96 ciglio campereccia; Azzanello loc. Madonnina; alcuni esemplari osservati in questa sola stazione, forse solo poco osservata.

Vicia lutea L. [E bvS*] 01-01 campereccia inerbita; loc.Cindoro (Genivolta); un paio di esemplari in questa sola stazione.

Vicia pannonica.striata (Bieb.) Nyman [ z ]

Vicia sativa L. [E tvzS*] 95-10 ciglio sentiero, infestante del frumento; p.ittico Paradiso (MI), Casalmaggiore c.Mottarola; unici accertamenti della ssp. sativa, le segnalazioni raccolte nel cesimento della flora cremonese si riferiscono invece alle osservazioni senza determinazione della sottospecie.

Vicia sativa ssp. angustifolia (Grufb.) Gaudin [c fzS*] 90-08 B incolti erbosi; CdM, Vacchelli, Serio...; diffusa.

Vicia sativa ssp. cordata (Wulfen) Asch.& Gr. [ R? ] 92-08 prode sabbiose, margine coltivo; Chieve, Palazzo Pignano; osservata solo due volte.

Vicia sativa ssp. segetalis (Thuill.) Gaudin [C z*] 93-08 B ciglio strada; rondò, staz.FS; pare decisamente più frequente della ssp. angustifolia, ma non sempre mi soffermo a distinguere fra le due.

Vicia sepium L. [ v ]

Vicia tetrasperma (L.) Schreber [E fv*] 02-07 prato incolto; c.na Breda (Soresina); rinvenuta, localizzata e abbastanza numerosa, in una sola occasione.

Vicia villosa Roth [r? fz*] 94-07 ruderi, cigli; Izano, Vinzasca, S.Bassano; forse a volte confusa con V. cracca, diffusione da meglio accertare.

Vicia villosa ssp. varia (Host) Corb. [R? z*] 95-07 incolto sabbioso, cigli; Vinzasca, S.Bassano; col tipo.

Wisteria sinensis (Sims) Sweet [E *] 95-02 scarpata FS, muro di sponda; staz.FS, Fontanella; coltivata per ornamento, assai raramente sono stati osservati esemplari inselvatichiti.

OXALIDACEAE

Oxalis acetosella L. [ v ]

Oxalis articulata Savigny [r *] 92-08 ciglio strade, macerie; v.Picco, v.Cremona, Pianengo, Salvirola c.Negroni; coltivata per ornamento, sporadica in ambienti ruderali sfuggita alla coltura.

Oxalis corniculata L. [C tvzS*] 88-10 B ghiaie, calpesti, aiole; CdM, P.le Rimembranze...; diffusa ovunque.

Oxalis corymbosa DC. [*] sinonimo di O. debilis

Oxalis debilis Kunth [C *] 88-10 orti, aiuole; CdM, Vaiano, c.ne Gandini; invasiva infestante di aiole e orti, simile a O. articulata, da cui si distingue per la ridotta pelosità sulle foglie e per la fioritura meno vistosa, oltre che per la presenza di bulbilli che ne consentono la diffusione. Il binomio utilizzato da Pignatti per indicare questa specie è O. corymbosa DC..

Oxalis dillenii Jacq. [C tvS*] 90-08 incolti aridi; Gigio, NavMel, CdM...; in precedenza spesso confusa con la seguente; ora facilmente riconosciuta per la pelosità del fusto, emerge una notevole presenza di questa specie in ambienti più ruderali e aridi di quelli in cui prospera O. fontana.

Oxalis fontana Bunge [C ftz*] 88-10 B rive, ciglio strade, incolti; CdM...; diffusa ovunque.

Oxalis latifolia Kunth [E *] 00-07 ghiaia cortile, ruderi, aiola; Ca'de'Vagni, Farfengo, Fontanella; assai simile come comportamento a O. debilis, da cui si distigue per le foglie più larghe che lunghe, glabre, con lobi a contorno costituito da segmenti quasi rettilinei e seno apicale poco pronunciato, cosicchè ogni lobo ha forma quasi triangolare (obcordata in debilis, privi di ghiandole giallastre lungo il margine; unici due ritrovamenti.

Oxalis purpurata Jacq. [*] probabile confusione con O.debilis

GERANIACEAE

Erodium cicutarium (L.) L'Hér. [c ftvzS*] 70-10 greti, incolti aridi; Gigio, rondò, NavMel...; diffusa e localmente abbondante.

Erodium corsicum Léman [ b* ] segnalato a Calvatone.
Erodium malacoides (L.) L'Herbier [ b* ] segnalato a Paderno Ponchielli.

Geranium columbinum L. [c tvzS*] 90-10 B incolti, rive, ruderi; Corfù, Gigio, CdM; abbastanza frequente e diffusa.

Geranium dissectum L. [c tvz*] 90-10 B incolti, pioppeti, camperecce; Gigio, pP, CdM, Corfù, NavMel...; sporadica, localmente abbondante.

Geranium macrorrhizum L. [ v ]

Geranium molle L. [C ftvzS*] 70-10 B incolti, argini, ciglio strade; CdM...; diffusa ovunque.

Geranium nodosum L. [ v ] 06-06 marg.bosco; Graffignana(LO); raro ai margini e nel bosco sulla collina di S.Colombano.

Geranium pratense L. [ v ]

Geranium purpureum Vill. [R *] 90-08 fra i binari,greti; staz.FS, Spino d'Adda; comune lungo la ferrovia, da Treviglio a Cremona, altrove osservata soltanto fra i massi dell'argine dell'Adda nei pressi di Spino, talora in copia.

Geranium pusillum L. [c? vzS*] 92-10 argini, ciglio strade, incolti; Vacchelli, CdM, Ombrianello, Persia...; specie poco appariscente, sembra abbastanza diffusa, ma forse viene spesso scambiata per piante ridotte di G. molle.

Geranium pyrenaicum Burm. [E ] 10-10 sponda Adda; AddaP; un paio di esemplari rinvenuti in questa sola stazione.

Geranium robertianum L. [r ftvz*] 92-10 massicciate, incolti, boschi; staz.FS, 13p, NavMel, AddaP, Gradella; poco frequente, distribuzione da meglio accertare.

Geranium pyrenaicum Burm. [ * ]

Geranium rotundifolium L. [r? tvz*] 89-07 ciglio strada, fra i binari, incolto; Farinate, staz.FS, CdM, depuratore; molto abbondante lungo la massicciata FS, osservata raramente sul territorio, forse per confusione con G. molle.

Geranium sanguineum L. [ vzS ]
Geranium sibiricum L. [ b ] Rinvenuto da Bonali a Rivolta d'Adda
Geranium tuberosum L. [ f ]

Pelargonium zonale (L.) Aiton [E *] 95-01 acciottolato, ruderi; CdM, Barbata (BG); un esemplare nato da seme nei pressi di vasi dove era coltivato, un secondo per probabile radicamento di scarti di giardinaggio; sempre effimera.

TROPAELOACEAE

Tropaeolum majus L. [ E ] 96-01 letamaia, chiusino; Cornaleto, Azzanello; due esemplari, di cui uno fiorito, fra gli scarti di giardinaggio, piantine nate da seme in un parco ov'era coltivato.

ZYGOPHYLLACEAE

Tribulus terrestris L. [E bvS*] 70-10 discarica, incolti sabbiosi, marciapiede; Izano, Spinadesco, Volongo, staz.FS Secugnago (LO); osservata negli anni '70 in un deposito di scarti di gomma (poi bonificato), ritrovata in seguito in Provincia, ma mai più nel Cremasco.

LINACEAE

Linum bienne Miller [ * ]

Linum catharticum L. [E tvzS ] 01-01 lama torbosa; Roccafranca; abbondante in questa stazione, poco oltre il confine provinciale.

Linum tenuifolium L. [ S ]
Linum trigynum L. [ vS ]

Linum usitatissimum L. [E vzs*] 94-02 incolto arido, ciglio strada; Isolotto, rondo'CdM; due soli esemplari rinvenuti in campagna di una specie un tempo dominante nel paesaggio agrario cremasco; talora anche in ambiente urbano a seguito dello spargimento di becchime per uccelli.

Radiola linoides Roth [ v ]

EUPHORBIACEAE

Acalypha australis L. [ b* ]

Acalypha virginica L. [C tz*] 88-10 B orti, pioppeti, incolti, rive...; CdM...; diffusissima e infestante.

Euphorbia amygdaloides L. [R z*] 93-10 coste boscate: CosteT, f.le Zemia (Camisano), NavMel, c.Malpaga; diffusa lungo le scarpate boscate nella prime due stazioni, un modesto gruppetto nella terza.

Euphorbia carniolica Jacq. [ S ]

Euphorbia chamaesyce L. [E bv*] 01-07 incolto arido, sterrata su argine; Consorzio Agrario di Cremona, Maccastorna (LO); sporadica in un piazzale abbandonato realizzato con terra di riporto, comune sulla sterrata che corre al sommo dell'argine dell'Adda a Crotta d'Adda; si tratta della sottospecie nominale.

Euphorbia chamaesyce ssp. massiliensis (DC.) Thell. [E bv*] 02-07 set-aside, infestante colture; Villanova Arda, Casalmaggiore; rinvenuta in due sole occasioni, in entrambe assai abbondante.

Euphorbia cyparissias L. [C ftvzS*] 70-10 B greti, argini, incolti aridi...; CdM...; diffusa ovunque.

Euphorbia dulcis L. [R ftz*] 92-06 rive, boschi; bV, CosteT, 13p, Cantacucca, cBusta; poco diffusa sul territorio, può anche essere localmente abbondante.

Euphorbia epithymoides L. [ f ]

Euphorbia esula L. [c ftvzS*] 90-10 B incolti aridi, ciglio strade; Madignano, rondò, 13p...; distribuzione da meglio accertare.

Euphorbia exigua L. [E *] 02-05 pratello ripariale, ghiaia cimitero, maggese; cava De Poli, Sissa (PR), Senna (LO); sembra assai rara nel Cremonese, abbondante in un arativo incolto in golena di Po a Senna Lodigiana.

Euphorbia falcata L. [E btzS*] 00-04 ciglio sterrata, incolti aridi; c.na Bellopera (BS), Persia, Valle (Viadana), Villanova Arda; osservata raramente, localmente anche abbondante, sembra comune al sud della provincia, dove la si rinviene come infestante fra le colture.

Euphorbia flavicoma ssp. verrucosa (Fiori) Pign. [E z*] 93-06 schiarite bosco; bT, Marzale; rinvenuta in queste sole due stazioni, abbondante nella prima e presente con pochi esemplari nella seconda.

Euphorbia helioscopia L. [C tzS*] 70-10 B incolti, ciglio strade; CdM, Marzale...; diffusa in tutto il territorio.

Euphorbia hypericifolia L. [b*]

Euphorbia humifusa Willd. [c z*] 93-10 aiuole, orti, ghiaia cimiteri, sagrati; CdM, cimiteri a CasalC, Ripalta Arp., Boffalora...; identificata inizialmente solo di rado, la si scopre invece diffusa nelle sue stazioni d'elezione, ma viene facilmente confusa con E. maculata o E. prostrata.

Euphorbia lathyris L. [R fvz*] 95-08 orti, scarpate boscate, macerie; Ombriano, Ferie, V.Barni, Pianengo; spesso coltivata negli orti in funzione antitalpa e talvolta inselvatichita nei pressi.

Euphorbia maculata L. [c? tz*] 88-10 calpesti, scarpate, greti, cimiteri; CdM, Moscazzano, Gigio, Gradella; pare diffusa, forse per confusione con E. prostrata (come si fa a guardare tutte le volte la pelosità delle cocche?).

Euphorbia marginata Pursh [E f*] 01-01 ghiaia cimitero; Solarolo Monasterolo; spesso coltivata per ornamento e talora inselvatichita.

Euphorbia nicaeensis All. [E? z*] 88-88 ciglio campereccia; CdM; da verificare, forse un'errata determinazione di E. esula.

Euphorbia nutans Lag. [c tz*] 89-10 ghiaie, greti, massicciate; Gigio, Giardino, staz.FS; localizzata, abbondante nelle stazioni in cui si rinviene.

Euphorbia palustris L. [E v*] 89-02 sponde; Caslamaggiore, Spineda; presente solo nella porzione meridionale della provincia.

Euphorbia peplus L. [c? fvzS*] 70-10 B ghiaie, ruderi; CdM, Gradella; sinantropica, distribuzione da indagare.

Euphorbia peplis L. [ * ] spiaggioni a Casalmaggiore

Euphorbia platyphyllos L. [r tvzS*] 92-07 argini, sponde, scarpate umide; Corfù, cave Danesi, Gazz., Litte, Gradella; osservata in poche occasioni.

Euphorbia prostrata Aiton [c? tz*] 92-07 B incolti aridi, marcipiedi, calpesti; Gigio, CdM, staz.FS, Soresina; facilmente confondibile con E. maculata, sembrerebbe più diffusa di questa.

Euphorbia serrulata Thuill. [ t* ]

Mercurialis annua L. [r ftvzS*] 92-10 B marciapiedi, ruderi, macerie, pioppeto; Crema, Ca' de' Vagni, Pianengo, Gallignano, Bocca d'Adda (LO); abbastanza frequente in ambienti urbani, assai rara in campagna.

Mercurialis perennis L. [R vz*] 91-96 rive, sponde boscate, marciapiedi; Crema città, bV, OstCop; sporadica, localmente in folte colonie.

Ricinus communis L. [R wzs*] 90-93 discarica, ambienti ruderali; Quade; coltivata per ornamento e sporadicamente sfuggita alla coltura.

RUTACEAE

Ruta graveolens L. [ b* ] incolti a Persico Dosimo, '99.

SIMARUBACEAE

Ailanthus altissima (Miller) Swingle [c ftwz*] 89-10 B rive, argini; Marzale, 13p, NavMel...; diffusa e infestante, tende a formare folte colonie con portamento arbustivo.

POLYGALACEAE

Polygala amara L. [ v ]

Polygala vulgaris L. [E ftvzS] 88-94 pratino arido; Gigio; unica stazione rilevata (nota per la presenza di altre specie rare).

ANACARDIACEAE

Cotinus coggygria Scop. [E v*] 96-96 riva boscata; Castelleone; un solo esemplare nei pressi del bosco didattico (su segnalazione di F.Lavezzi).

Rhus typhina L. [E fwz*] 94-05 giardini, rive incolte; TombaM, Crema, Agnadello, S.M.Sabbioni; coltivata per ornamento, se ne rinvengono facilmente le plantule nei luoghi di coltivazione, ma non mostra tendenza a diffondersi sul territorio.

ACERACEAE

Acer campestre L. [c ftvzs*] 89-10 B boschi, rive; CdM, Corfù, Izano...; diffusa in tutto il territorio, in diminuzione a seguito dell'eliminazione dei filari lungo le rive.

Acer hyrcanum Fisch. & Mey. [ E *] 95-96 incolti; Sabbioni, Cons.Agr.CR; coltivata per ornamento, numerosi esemplari rinvenuti allo stato spontaneo nei pressi di un giardino.

Acer negundo L. [C ftwz*] 89-10 B rive, incolti, argini...; depuratore, staz.FS...; coltivata per ornamento in viali e giardini, si è diffusa invadendo tutto il territorio.

Acer palmatum Thunb. [E *] 06-06 giardino; Ca'delle Mosche; coltivata per ornamento, in una sola occasione ho potuto osservare due plantule nate da seme al piede di una pianta nel giardino di casa mia.

Acer platanoides L. [r z*] 92-02 giardini, incolti; Ombriano, CdM, Ca'dei Polli; coltivata per ornamento e rimboschimenti, la si rinviene sporadicamente sul territorio.

Acer pseudoplatanus L. [r ftwz*] 88-08 B giardini, rive; CdM, depuratore...; comportamento affine alla precedente, più frequente.

Acer rubrum L. [E b* ] 96_96 macerie; Cons.Agr.CR; coltivata per ornamento ed eccezionalmente subspontanea.

Acer saccharinum L. [R *] 01-07 incolti, sponda fluviale; Barbata, Casalmaggiore, Spino d'Adda; coltivata per ornamento, da non molto mostra tendenza a inselvatichire, come dimostrano ritrovamenti di piantine sempre più frequenti.

HIPPOCASTANACEAE

Aesculus hippocastanum L. [r wz*] 89-08 giardini, viali; pT, Vaiano...; coltivata in viali e giardini, produce localmente abbondanti figliolanze destinate a fine precoce, ma non sembra diffondersi sul territorio.

SAPINDACEAE

Kohlreuteria paniculata Laxm. [E z*] 02-06 deposito incolto, aiola; PieveSG, P.ta Ombiano Crema; un vigoroso esemplare e alcune plantule nei pressi di un giardino ov'era coltivata; un paio di piantine fra gli arbusti di un aiola di fronte al supermercato Standa a Crema, nei pressi di piante madri.

BALSAMINACEAE

Impatiens balfourii Hooker fil. [E tz*] 93-07 boschetti, cigli; AddaP, c.na Faccendina, Boffalora, Galgagnano (LO); sporadica nei boschi ripariali lungo l'Adda a Rivolta e nei pressi della cascina Cagnola nel Lodigiano.

Impatiens parviflora DC. [E t*] 93-10 bosco misto, sabbie fluviali; pP, AddaP, Is.Pescaroli; sole stazioni rilevate, abbondante nelle prime, un solo esemplare nella seconda.

Impatiens walleriana Hook. [E *] 02-07 ghiaia cimitero; Postino(Dovera), Bocca d'Adda (LO); coltivata per ornamento e raramente avventizia.

BEGONIACEAE

Begonia semperflorens Link & Otto [ E ] 96-00 cortile urbano; v.Frecavalli; coltivata per ornamento e subspontanea in un cortile ombroso.

AQUIFOLIACEAE

Ilex aquifolium L. [E tw] 01-02 ghiaia cimitero; Mozzanica (BG), Polengo; coltivata in parchi e giardini, unici ritrovamenti di piantine di 1/2 anni nate da seme.

CELASTRACEAE

Euonymus europaeus L. [c ftvzS*] 88-10 B boschi, rive, scarpate; Corfù, bP, NavMel...; sporadica e localmente abbondante, in diminuzione come tutte le specie legate ad ambienti boschivi.

Euonymus japonicus L.fil. [E *] 99-04 parco boscato; V.Barni a Roncadello; numerosi esemplari di origine spontanea in un parco inselvatichito d'impianto settecentesco.

STAPHYLACEAE

Staphylea pinnata L. [E fwz*] 98-99 B bosco misto; Tinazzo; unica stazione nota.

BUXACEAE

Buxus sempervirens L. [E fw] 94-02 B giardini e dintorni; V.Premoli, CdM, V.Barni, Soresina; coltivata per siepi, si rinvengono raramente le plantule nei pressi.

RHAMNACEAE

Frangula alnus Miller [R ftwz*] 93-10 B boschi umidi, sponde; bP, c.na Busca, AbbaC, Cantacucca, Ca'dei Polli, Commessaggio; sporadica, abbondante ai limiti di una palude quasi interrata presso c.na Busca comune lungo un fosso a Commessaggio.

Hovenia dulcis Thunb. [b*]

Paliurus spina-christi Miller [E ftS*] 94-00 siepe; Cantacucca; unica stazione rilevata, dov'era originariamente coltivata come a delimitazione di un brolo, ora inselvatichit.

Rhamnus catharticus L. [r ftvz*] 94-10 B sottobosco, rive; pP,bT, Cantacucca, AbbaC, Giardino, Tormo; notata in poche occasioni, forse a volte confusa con Cornus sanguinea.

Rhamnus saxatilis Jacq. [ z ] 95_95 pratelli aridi a Pumenengo pratelli, boschetti ripariali; Pumenengo (BG); abbondante per ampio tratto della sponda del fiume Oglio, probabile la sua presenza anche entro i confini della provincia di Cremona.

Ziziphus jujuba Miller [E *] 02-02 scarpatella boscata, ciglio strada; Volongo; spesso coltivata in vecchi orti e giardini, solo in questa localita' appare inselvatichita e frequente lungo scarpatelle alberate.

VITACEAE

Parthenocissus inserta (Kerner) Fritsch [c ft*] 87-10 rive, incolti, boschi; Serio, pP...; coltivata per ornamento, recentemente diffusasi sul territorio e tuttora in espansione.

Parthenocissus quinquefolia (L.) Planchon [R? fwz*] 95-10 B bosco; NavMel, Gazzabino; come la precedente, forse un po' meno frequente.

Parthenocissus tricuspidata (L.) Planchon [E fz*] 89-10 muri; CdM, scuola Agello, staz.FS, Casaletto d/s; come le precedenti, ma osservata soltanto nei pressi di abitazioni.

Vitis acerifolia Raf.[b*]

Vitis labrusca L. [c fz*] 90-08 B rive, ciglio strade, boschi; Vacchelli, Gigio, Giardino...; mai osservata allo stato spontaneo negli anni'70, appare oggi assai diffusa.

Vitis riparia Michaux [c *] 05-10 incolti, cigli; CdM.... in precedenza sempre confusa con V.vinifera, è in realtà molto più diffusa di questa in tutto il territorio.

Vitis riparia x berlandieri [? *] 07-07 greto; Ris.Nat. di Barco; Mostratami da Galasso nel corso di un'uscita comune, probabilmente spesso confusa con le congeneri.

Vitis vinifera L. [r ftvzs*] 91-08 B rive, ciglio strade; Oglio, Gazzabino; osservata meno frequentemente della precedente, cui forse spesso vanno attribuite le segnalazioni del censimento.

TILIACEAE

Tilia americana L. [ t ]

Tilia cordata Miller [E * ] 94-99 bosco ripariale; bP; numerosi e vigorosi esemplari sparsi nel bosco, con sporadici rinnovi, unica stazione nota.

Tilia platyphyllos Scop. [ftz*] 02-06 bosco di ripa; AddaP; Un paio di esemplari rinvenuti in questa sola stazione.

Tilia tomentosa Moench [*]

Tilia x vulgaris Hayne [r w ] 70-07 giardini, aiole stradali, scarp.boscate; CdM, bP, Monte Cremasco, Soresina, Rovereto; coltivata in viali e giardini, se ne trovano facilmente le plantule neir pressi e piu' raramente esemplari inselvatichiti lungo rive alberate o scarpate boscate.

MALVACEAE

Abutilon theophrasti Medicus [c ftwz*] 88-10 B infestante soja e mays, rive, incolti; NavMel, Moso, CdM...; mai osservata prima della fine degli anni ottanta, si è ormai ampiamente diffusa in tutto il territorio, ed è tuttora in vigorosa espansione.

Alcea pallida (Willd.) W.& K. [E z*] 93-07 ciglio strada; S.Bernardino, Vinzasca, Pellagra. Oscasale; coltivata per ornamento e occasionalmente inselvatichita nei pressi.

Alcea rosea L. [R wz*] 95-07 ciglio strada; Colombare di Moscazzano, CastelGabbiano; coltivata per ornamento e sfuggita alla coltura in ambienti ruderali, ma effimera.

Althaea cannabina L. [R vz*] 93-07 ciglio strada, incolti arido; S.Bassano, Pizzighettone, Castelleone, Bosco ex-Parm.; poco osservata nel resto del territorio, diviene abbastanza diffusa nel sud della provincia.

Althaea hirsuta L. [E t*] 98-98 B incolto; CdM; numerosi individui in un incolto in fase di rinaturalizzazione, non più ricomparsi l'anno seguente.

Althaea officinalis L. [r vzS*] 88-07 B rive, argini; c.na Busca, Vacchelli...; infrequente, ma diffusa.

Anoda cristata (L.) Schlecht. [E *] 02-02 set-aside; c.Belprato(Orzinuovi); unico ritrovamento di un vigoroso esemplare.

Gossypium herbaceum L. [ v ]

Gossypium hirsutum L. [E bv*] 02-02 cumulo letame, stoppie letamate; bocca Vacchelli, Erbatico (Spino d'Adda); abbondante nella prima stazione e frequente nella seconda.

Hibiscus syriacus L. [E fz*] 89-07 B ciglio strada, argine, marciapiede, incolto; Cremosano, Vinzasca, Sergnano, CdM, Montodine; frequentemente coltivata a scopo ornamentale, se ne trovano raramente le plantule nate da seme nei pressi della pianta madre, solo negli incolti di Ca'delle Mosche ho osservato plantule lontane dalle zone di coltivazione.

Hibiscus trionum L. [R vzS*] 70-05 stoppie mays, rive incolte, set-aside; Campagnola, 13p, Gradella, p.te Montodine; occasionale e incostante, in via di ulteriore rarefazione.

Lavatera punctata All. [ z ]

Malva alcea L. [r fvz*] 89-05 B rive incolte; Gigio, CdM, Corfù, Soresina...; sporadica, con ampie lacune.

Malva neglecta Wallr. [r tvz*] 93-10 aiola erbosa, viottoli, incolti; via Braguti, OstCop, depuratore, Rovereto, Gradella, Soresina; pochi ritrovamenti, solitamente in esemplari isolati, abbastanza numerosa a Gradella. Sembra diffusa, ma infrequente.

Malva sylvestris L. [C tvz*] 89-10 B ciglio strade, rive, incolti; CdM...; ovunque diffusa.

Sida spinosa L. [ b* ] sponde canale a Spinadesco, '96.

THYMELEACEAE

Daphne mezereum L. [R ftw*] 93-99 bosco misto; bP; unica e ben nota stazione, ivi frequente.

Thymelaea passerina (L.) Cosson & Germ. [E vS*] 89-96 pratino arido incolto, stoppie sabbiose; Gigio, Vinzasca; uniche rilevazioni, scarsa nella prima stazione, frequente nella seconda.

ELAEAGNACEAE

Elaeagnus pungens Thunb. [E *] 02-02 riva alberata; Villanuova (Rivarolo Re); specie sporadicamente coltivata per siepi, eccezionalmente inselvatichita.

VIOLACEAE

Viola alba Besser [c ftz*] 90-10 B rive boscate, boschi; CdM, NavMel, pP, 13p...; abbastanza diffusa in tutto il territorio, prevalente pare la ssp. scotophylla, da accertare la presenza di altre sottospecie.

Viola arvensis Murray (aggr.) [r ftz*] 90-07 B inc. sabbiosi, inf. frumento, cimiteri; Moscazzano, CdM, S.Bernardino, Crema, c.na Filassi; sporadica, localmente abbondante.

Viola canina L. [E ftvz*] 95-07 riva boscata, scarpata arida; NavMel, c.Cicognaro (Genivolta), Ca'de'Marozzi; ritenuta non rara da Ferrari, da me sinora rinvenuta in poche stazioni, molto localizzata.

Viola elatior Fries [E tz*] 90-07 incolto erboso; Giardino; unico esemplare rinvenuto, stazione scomparsa a seguito di interventi colturali.

Viola hirta L. [R ftz*] 90-06 prode boscate, boschi, rive; Gigio, pP, Cantacucca, Bocche Vacchelli...; sporadica e poco diffusa nel territorio.

Viola hortensis Auct [R *] 92-06 giardini, cimiteri, crepe vie; CdM, cimitero di Ricengo, Sissa; viole del gruppo tricolorderivanti da selezioni orticole, coltivate per ornamento e sporadicamente subspontanee, di cui non è stato possibile identificare la cultivar.

Viola obliqua Hill [ E ] 92-08 galleria di carpini, ciglio via, pratino; giardino di P.Sanseverino, Villagana (BS); solo due ritrovamenti nel cremasco, coltivata nei giardini per ornamento e talvolta inselvatichita.

Viola odorata L. [C? ftvzS*] 90-10 B rive, prati, prode erbose...; CdM...; fino al 2000 spesso confusa con V. suavis e ritenuta perciò frequente e copiosa ovunque, la sua diffusione e distribuzione deve essere nuovamente accertata, sembrando meno frequente di quella.

Viola reichenbachiana Jordan [C fz*] 90-10 B giardini, luoghi ombrosi, prode; CdM...; comune, distribuzione ampia, da meglio accertare.

Viola riviniana Rchb. [r? ft ] 92-07 prode erbose; Vailate, CdM, 13p; rilevata infrequentemente, forse confusa con V. reichenbachiana in mancanza di osservazioni accurate.

Viola suavis Bieb. [C?] 96-10 B sponde, prati, rive...; CdM, Azzanello...; confusa con forme albine di V. odorata prima dell'anno 2000, sembra in realtà più diffusa di questa nel territorio cremasco: la sua distribuzione va determinata.

Viola tricolor L. [R tvzS*] 92-10 B macerie, vie, stoppie; CdM, Fustagno, staz.FS, via Cremona, Bagnolo...; coltivata per ornamento e sfuggita sporadicamente alla coltura, abbondante fra i binari della stazione di Crema e fra la ghiaia di un gran numero di cimiteri.

Viola x_wittrockiana Gams [e] 08-08 ghiaia cimitero; Villavesco (LO); coltivata per ornamento sulle tombe circostanti e inselvatichita fra il pietrisco del vialetto, 2 esemplari.

Viola "Huntercombe purple" Hort. [ E ] 94-00 macerie, ghiaietto cimitero; via Cremona, Bagnolo; una varietà orticola sporadicamente inselvatichita.

PASSIFLORACEAE

Passiflora coerulea L. [E b*] 02-02 piede muro; Gabbioneta; frequentemente coltivata nei giardini e raramente avventizia nei pressi.

CISTACEAE

Fumana procumbens (Dunal) G.& G. [E tvzS*] 92-00 luoghi aridi, greti; ponte del Vacchelli sul Serio, DiscP, Spino d'Adda; uniche stazioni rilevate, scarsa nella prima, localizzata e abbondante nella seconda e terza.

Helianthemum apenninum (L.) Miller [E f] 94-94 pratini aridi; bT; unico esemplare osservato, frammisto a H. nummularium, conferma di una vecchia segnalazione di Ferrari.

Helianthemum canum (L.) Baumg. [ vS ]

Helianthemum nummularium (L.) Miller [r ftzS*] 70-06 pratini aridi, argini; Gigio, Pianengo, bP, Persia...; sporadico, localizzato lungo il corso dei fiumi, a volte localmente abbondante.

Helianthemum salicifolium (L.) Miller [ S ]

TAMARICACEAE

Myricaria germanica (L.) Desv. [ S ] (sub Tamarix gallica)

ELATINACEAE

Elatine alsinastrum L. [ v ]
Elatine hexandra (Lapierre) DC. [ v ]
Elatine hydropiper L. [ v ]
Elatine triandra Schkuhr [ t ]

CUCURBITACEAE

Bryonia dioica Jacq. [C ftvzS*] 70-10 B rive alberate, boschi; Camisano, Serio, CdM...; diffusa e infestante.

Citrullus lanatus (Thunb.) Mansfeld [R wzs*] 92-07 ghiaia cortile, greto, terra smossa; CdM, Persia, Castelvisconti...; anguria: coltivata e consumata abbondantemente, sporadicamente subspontanea in ambienti ruderali.

Cucumis melo L. [E ws*] 92-07 discarica, greto, fiorera; Quade, Persia, Pizzighettone...; melone: come la precedente, ma rinvenuta più frequentemente.

Cucumis sativus L. [ E ] 99-99 macerie; Pianengo; cetriolo: come la precedente, un esemplare rinvenuto fra le macerie per la creazione di un vespaio di un capannone industriale, con fiori e frutti.

Cucurbita maxima Duchesne [E *] 95-07 pioppeto sarchiato, incolto, cortile, ciglio strada; c.na Gazzuolo (Soncino), CdM, Ricengo, Ticengo, tangenziale di Crema; coltivata negli orti ed eccezionalmente inselvatichita.

Cucurbita moschata Duchesne [ b* ]
Cucurbita pepo L. [ wzs ] (solo coltivata negli orti)

Sicyos angulatus L. [c ftz*] 92-10 argini, coltivi; Gigio, Ripalta Ar., Moso, NavMel,VDB...; comparsa recentemente, si è espansa notevolmente specialmente lungo il corso dei fiumi, dove soffoca la flora riparia, e sta ulteriormente penetrando nella campagna, invadendo i coltivi. In competizione con Humulus scandens, altra recente infestante.

LYTHRACEAE

Ammannia coccinea Rothb. [E b*] 01-07 stoppie di mays con ristagno, risaie; Grumone, S.Angelo Lod.; abbastanza numerosa nella prima stazione, frequente e diffusa nella seconda.

Ammannia verticillata (Ard.) Lam [b*]
Ammannia robusta Heer & Regel [*]

Lythrum hyssopifolia L. [E vz*] 94-10 incolti umidi; NavMel, Ca' dei Polli, Castelleone; osservata in tre sole occasioni, sulle sponde del Naviglio di Melotta e in un incolto umido presso Catelleone; trattasi di specie poco appariscente, da ricercare con maggior cura anche altrove.

Lythrum salicaria L. [C ftvzS*] 88-10 B rive fossati, luoghi umidi; CdM, NavMel...; diffusa e abbondante in tutto il territorio.

Lythrum virgatum L. [ f ]

TRAPACEAE

Trapa natans L. [R fvS*] 04-06 lanca, bodri; foce Arda (PC), S.Rocco P.(LO); abbondantissima in questa stazione e abbastanza frequente nelle lanche del Po nel sud della provincia; rinvenuta in un bodri anche in provincia di Lodi.

ONAGRACEAE

Circaea lutetiana L. [c ftvzS*] 70-10 rive ombrose, boschi umidi; CdM, Vaiano, NavMel, Cantacucca...; sporadica, talora localmente abbondante.

Epilobium adenocaulon Hausskn. [E *] 01-01 aiola; p.zzo Zurla (Ripalta Arpina); un unico ritrovamento sinora di una specie non citata da Pignatti, ma presente in Svizzera, Trentino e Bergamasca.

Epilobium angustifolium L. [E vS*] 92-94 marciapiedi, scarpata bruciata; via Montello, Credera; due soli ritrovamenti, effimera.

Epilobium collinum Gmelin [E *] 95-95 massicciata; staz.FS; un solo esemplare rinvenuto, da verificare.

Epilobium dodonaei Vill. [R ftvzS*] 92-07 ghiaieti, greti; Isolotto, Litte, Azzanello, Genivolta, Galgagnano (LO); localizzata in poche stazioni, negli ultimi anni non più osservata lungo l'Oglio e rinvenuti solo due esemplari sul greto dell'Adda nel Lodigiano.

Epilobium hirsutum L. [r ftvz*] 89-10 B fossi, incolti; CdM, Moso, Corfù, Cumignano...; abbastanza frequente.

Epilobium lanceolatum Seb.& Mauri [ t ]
Epilobium latifolium L. [ v ]

Epilobium montanum L. [E S*] 95-95 sponda roggia; Mosi, v.S.Chiara; due soli esemplari rinvenuti sinora.

Epilobium obscurum Schreber [E? *] 00-02 cavedio umido; Cornaleto; pochi esemplari in questa sola stazione, forse altre volte confuso con E. parviflorum, il cui aspetto generale è molto simile.

Epilobium palustre L. [ v ]

Epilobium parviflorum Schreber [R tzS*] 88-05 fossi, navassole, lame, CdM, Madignano, Vacchelli, Ferie, Gazz.; sporadica, talora localmente abbondante.

Epilobium tetragonum L. [r z*] 92-10 B incolti, rive; Agnadello, Gigio, CdM, Vinzasca; osservata assai raramente, talora in ambienti aridi, abbondante negli incolti di Ca' delle Mosche.

Ludwigia grandiflora (Michaux) Greuter & Burd. [b*]

Ludwigia palustris (L.) Elliot [E vz*] 06-06 fanghi bodri; S.Rocco (LO); due esemplari rinvenuti sinora solo in questa stazione.

Ludwigia peploides (Kunth) P.H. Raven [E b*] 02-10 acque lente; Casaletto di Viadana (MN), Bocca d'Adda, S.Rocco (LO); vista frequente e abbondante in queste sole stazioni, ma pare in netta espansione, specie al sud.

Oenothera biennis L. [R ftvz*] 88-01 sponde laghetti di cava; Marzale, gigio, Litte, c.na Bellopera (BS); pochi esemplari osservati raramente, forse talora confusa con una delle congeneri seguenti.

Oenothera chicagoensis De Vries ex Renner [c *] 01-07 sponda fosso, golena, greti; rondo' CdM, Coltaro, p.te Boccaserio; abbondante, segnalata anche da Perico a Genivolta, lungo l'Oglio e da me nella golena del Po.

Oenothera erythrosepala Borbas [r z*] 93-02 greto, cigli di strada; AddaP, v.Cremona, Cornaleto, Castelvisconti...; coltivata nei giardini e sporadicamente inselvatichita in ambienti ruderali.

Oenothera oehlkersi Kappus ex Rostanski [R *] 02-05 cigli; Trucazzano, Comazzo, Borghetto (LO); simile alla precedente, ma sepali verdi e portamento piu' elevato.

Oenothera royfraseri Gates [R zf*] 89-02 ghiaie, greti; Gigio, c.na Busta, Persia; poche rilevazioni, sempre molto localizzata.

Oenothera speciosa Nutt. [b*]

Oenothera stucchii Soldano [r z*] 95-07 macerie, greti, massicciate; rondò CdM, Giardino, c.na Nantes, c.na Filassi, Pizzighettone, Ponte Basse (LO); abbastanza frequente, specie in ambienti golenali.

Oenothera suaveolens Pers. [c f*] 92-07 B greto; Azzanello, c.na Busta, Vinzasca, Castelvisconti, AbbaC; abbondante lungo i greti di Adda e Oglio, sembra tuttora in espansione.

HALORAGACEAE

Myriophyllum alterniflorum DC. [ E ] 93-93 acque lente e oligotrofiche; c.na Busta; pochi esemplari nello slargo di una roggia, la determinazione è incerta e fatta per esclusione consultando solo la Flora di Pignatti, potrebbe trattarsi di specie esotica sfuggita da qualche acquario.

Myriophyllum spicatum L. [c ftvz*] 89-10 B fossi, stagni, canali; Gigio, Vacchelli, Litte, CdM...; diffusa e spesso copiosa.

Myriophyllum verticillatum L. [r ftvz*] 93-07 rogge, fossi; rio Stagno, CdM, v.S.Chiara, c.Dolera, Gradella; osservata in poche occasioni, forse altre volte confusa con la precedente.

HIPPURIDACEAE

Hippuris vulgaris L. [E fv] 94-10 acque lente, rogge; AbbaC, CasalC (c.na Cantarana), Tormo (Corte Palasio); trovata in 3 sole stazioni, le prime 2 relativamente vicine, in queste abbondante.

CORNACEAE

Cornus mas L. [r ftwzs*] 93-05 B ripe, boschi; Gallignano, bT, pP; sporadica, sembra più frequente nella parte orientale del territorio.

Cornus sanguinea L. [C ftvzS*] 70-10 B rive, incolti, boschi; CdM...; frequente e abbondante in tutto il territorio, ove sembra presente la sola ssp. hungarica.

ARALIACEAE

Hedera helix L. [C ftvzS ] 89-10 B rive, boschi, giardini; CdM, NavMel...; diffusa ovunque.

APIACEAE

Aegopodium podagraria L. [c tvzS*] 91-10 giardini, rive, boschi; CdM, V.Premoli, Vailate, NavMel; frequente negli angoli ombrosi dei vecchi giardini, più rara nel territorio in angoli freschi e ombreggiati, localmente copiosa.

Aethusa cynapium L. [r vzS*] 88-05 prato, pioppeto; CdM, 13p, Pizzighettone; osservata raramente, ma per alcune ombrellifere è difficile valutare la loro effettiva presenza a causa degli sfalci frequenti.

Ammi majus L. [ vS* ]

Angelica sylvestris L. [C ftvzS*] 70-10 B rive, argini; CdM...; diffusissima in tutto il territorio.

Anthriscus cerefolium (L.) Hoffm. [E v*] 02-02 ciglio strada; c.na Stoppa, bivio x Sesto Crem.; due esemplari rinvenuti in quest'unica occasione.

Anthriscus sylvestris (L.) Hoffm. [R *] 93-10 ciglio strada; SS x Soncino all'altezza di Campagnola Cr., v.le S.Maria; uniche stazioni di una specie che è invece abbastanza diffusa lungo le strade del Milanese e del Lodigiano.

Anthriscus caucalis Bieb. [ v ]
Apium graveolens L. [ b* ]

Apium nodiflorum (L.) Lag. [r ftzS*] 90-08 fossi, rogge; Moso, roggia Fontana a Crema, Farinate, c.na Molina (Corte Palasio)...; sporadica in acque limpide e lente, viene spesso confusa con Berula erecta che condivide gli stessi habitat, ma è assai più frequente.

Apium leptophyllum (Pers.) F.Mueller [ v ]
Astrantia major L. [ wS ]
Astrantia minor L. [ w ]

Berula erecta (Huds.) Coville [c zvS*] 95-10 B rogge, fossi; v.S.Chiara, NavMel, CdM, Rovereto, Ferie; dapprima scambiata per Apium nodiflorum, è in realtà molto più frequente di questa.

Bifora radians Bieb. [ z ]
Bifora testiculata (L.) Roth [ vS ]
Bunium bulbocastanum L. [ z ]
Bupleurum baldense Turra [ z ]
Bupleurum falcatum L. [ v ]
Bupleurum rotundifolium L. [ v ]
Carum carvi L. [ v ]
Caucalis platycarpos L. [ vS ]
Chaerophyllum hirsutum L. [ v ]

Chaerophyllum bulbosum L. [E b*] 04-06 argine PO, ruderi; foce Arda (PC),loc.Guzzafame(LO); pochi esemplari sulla sponda piacentina del Po e framezzo ai ruderi di una cascina crollata nel Lodigiano.

Chaerophyllum temulum L. [R tvz] 92-08 rive ombrose; bV, Moso, Cantacucca, Litte, CdM, Rovereto; rara, localmente talvolta abbondante.

Cicuta virosa L. [ v ]

Conium maculatum L. [E vzS*] 92-07 ciglio strada, incolto, sponda fosso; Ricengo, Grumone, Cicognara; osservata solo tre volte.

Coriandrum sativum L. [b*]

Daucus carota L. [C ftvzS*] 88-10 B incolti, rive, ciglio strade, prati...; CdM...; probabilmente l'ombrellifera più diffusa e frequente nel Cremasco.

Daucus carota ssp. major (Vis.) Arcang. [R? *] 95-07 incolti, cigli, argini; Giardino, CdM, Cicognara; alcuni esemplari osservati in poche occasione, probabilmente abbastanza diffusa, ma confusa con il tipo..

Daucus gingidium L. [ v ]

Eryngium campestre L. [R ftvzS*] 91-02 pratini aridi, scarpate aride; bT,bP, CasalC, bocca Vacchelli, Torricella(PR); sporadica nelle zone golenali dei fiumi, rinvenuta solo una volta nella campagna più interna, loc. anche diffusa.

Foeniculum vulgare L. [E z*] 01-06 macerie, ciglio sterrata, incolto, mass.FS; Genivolta loc.Colatore, Orzinuovi (BS), Castelleone, Treviglio (BG); un esemplare su una scarpata ghiaiosa utilizzata come discarica abusiva, un secondo lungo una sterrata a NO di Orzinuovi, un terzo in un prato incolto alla periferia di Castelleone.

Heracleum sphondylium L. [ vz* ]
Hydrocotyle vulgaris L. [ v ]
Laserpitium prutenicum L. [ z ]

Oenanthe aquatica (L.) Poiret [E bv*] 01-07 fossati con acque lente, bodri; Solarolo-Monasterolo, Commessaggio, Caselle Landi(LO); presente solo nel Sud della Provincia, si rinviene anche nel Lodigiano lungo il Po.

Oenanthe crocata L. [ v ]
Oenanthe fistulosa L. [ v ]
Oenanthe pimpinelloides L. [ v ]

Orlaya grandiflora (L.) Hoffm. [E vzS] 92-02 ciglio strada; Corfù, Rivolta d'Adda; uniche stazioni osservate, ivi numerosi esemplari, segnalata nel Cremasco anche da A. Horeschi, frequente a Treviglio (2000), un esemplare su un ciglio a Pozzaglio (2001).

Pastinaca sativa ssp. sativa L. [C ftvzS*] 89-07 ciglio strade, rive, incolti...; CdM...; diffusa e localmente abbondante, sembra la stirpe piu' frequente.

Pastinaca sativa ssp. urens (Req.) Celak [ b* ]

Petroselinum sativum Hoffm. [E twzs*] 96-02 massicciata, crepe aia; staz.FS, Gerre; ovunque coltivata negli orti, osservata raramente spontaneizzata nei pressi di questi.

Petroselinum segetum (L.) Koch [ v ]

Peucedanum austriacum (Jacq.) Koch [ E ] 94-94 ciglio strada; CdM; un solo esemplare osservato sul ciglio della Paullese.

Peucedanum oreoselinum (L.) Moench [R vzS*] 92-05 pratini aridi, cigli; Gigio, bP, CdM, Ferie, presa Vacchelli; sporadica, osservata raramente, sempre in pochi esemplari.

Peucedanum palustre (L.) Moench [R zS] 93-93 rive, ciglio strade; AbbaC, S.Bassano; assente nel resto del territorio, sembra invece diffusa nella zona di S.Bassano.

Peucedanum venetum (Sprengel) Koch [R bS*] 96-07 argine, scarpata erbosa, cigli di campereccia; c.Caselli (Spinadesco), Dosso Morone (Crema), c.na Gelsomina (Boffalora d'A.), Sissa, CPolli, c.Gazzoli(Fontanella); frequente lungo l'argine maestro del Po e a Boffalora, pochi esemplari lungo una sterrata a Crema e presso la Ca'dei Polli.

Peucedanum cervaria (L.) Lapeyr [ v ]
Peucedanum officinale L. [ v ]
Peucedanum ostruthium (L.) Koch [ v ]
Peucedanum verticillare (L.) Koch [ z* ] 91

Pimpinella major (L.) Huds. [C tvzS*] 92-10 rive, cigli; bV, Corfù, AbbaC, CdM, Credera; diffusa in tutto il territorio.

Pimpinella saxifraga L. [C vzS*] 89-01 B prati, ciglio strade...; CdM, Ca' dei Polli...; comune e diffusa componente dei prati stabili.

Sanicula europaea L. [E fwz*] 93-94 sottobosco; pT; unico esemplare nella stazione già segnalata da Ferrari e Zanotti.

Scandix pecten-veneris L. [ bvzS* ]
Selinum carvifolia (L.) L. [ tvzS ]

Seseli libanotis (L.) Koch [ E ] 93-93 pratino arido; bP; unico esemplare osservato.

Seseli annuum L. [ tvz ]
Seseli montanum L. [ v ]
Sison amomum L. [ v ]
Sium latifolium L. [ v ]
Tordylium apulum L. [ z ]

Tordylium maximum L. [ bvzS* ] 96-07 ciglio strada, proda sabbiosa, argine; c.na Tencara, c.na Filassi, S.Rocco (LO), S.Angelo (LO); numerosa, ma molto localizzata, in queste stazioni.

Tordylium officinale L. [ v ]

Torilis arvensis (Hudson) Link [C tvz*] 89-10 B rive, incolti, marciapiedi, ambienti ruderali...; CdM...; diffusa e infestante nonostante venga considerata rara in Padania da Pignatti.

Torilis japonica (Houtt.) DC. [r vzS*] 93-06 rive, argini, vigne, ambienti ruderali...; Moso, Izano, Ca' dei Polli, CasalC, Ca'de'Passeri, Graffignana(LO); molto più rara della precedente.

Torilis nodosa (L.) Gaertner [E vS*] 95-10 B ghiaia vialetto, aiole erbose; CdM, Gramignano(PR), Codogno (LO); un solo esemplare osservato, moltiplicatosi gli anni successivi, poi improvvisamente scomparsa per riapparire nel 2006; il secondo ritrovamento in un quadrante "basso", abbondante in un'aiuola del Lodigiano.

ERICACEAE

Calluna vulgaris (L.) Hull [ wzS ]

PRIMULACEAE

Anagallis arvensis L. [c ftvzS*] 70-10 B strade, incolti, stoppie; CdM, c.na Busta...; diffusa in tutto il territorio.

Anagallis foemina Miller [r fvz*] 70-05 incolti, stoppie; Gigio, Cantacucca, c.na Busta...; assieme alla precedente, ma assai più rara; le determinazioni paiono pero' abbastanza dubbie, per possibile confusione con esemplari cerulei della specie precedente: da verificare.

Cyclamen purpurascens Miller [ fvz* ]

Hottonia palustris L. [E ftvz* ] 00-00 morta; Azzanello; osservato un unico esemplare in questa sola stazione.

Lysimachia nummularia L. [c ftvzS*] 70-10 B rive umide, sponde fossi; Moso, CdM, NavMel, bT...; diffusa ovunque.

Lysimachia vulgaris L. [c ftvzS*] 88-10 B sponde fossi, luoghi umidi; CdM, Farinate...; meno diffusa della precedente.

Primula vulgaris Huds. [r ftwz*] 90-05 B prode, boschetti, scarpate; pP, Vailate, 13p, NavMel; assai frequente e diffusa tra Rivolta d'Adda e Vailate, diviene sporadica e molto localizzata più a Est, non osservata verso la parte meridionale del territorio (però meno frequentata).

Primula x polyantha Hort. [E *] 03-10 B incolto erboso; CdM; frequentemente coltivata per ornamento, osservata avventizia in un sola occasione.

Samolus valerandi L. [E vzS*] 95-07 B ambienti umidi, ristagni, aiola cimitero; Gazz., c.na Bellopera, c.na Nantes, Sergnanoi, c.na del Bosco; osservato in copia solo in poche occasioni.

PLUMBAGINACEAE

Limonium sinuatum (L.) Miller [E *] 01-07 ghiaia cimitero; Ripalta Guerina, Cavacurta; abitualmente utilizzata per ornarne con fiori recisi le tombe, in queste sole occasioni l'ho vista inselvatichita.

EBENACEAE

Diospyros lotus L. [E *] 95-99 B giardini; Ombriano; un tempo spesso coltivata nei parchi, raramente inselvatichita nei pressi.

OLEACEAE

Fraxinus excelsior L. [R ftwz*] 93-07 B bosco misto, riva boscata, viale urbano; pP, CdM, Bocca d'Adda; abbondante nella prima stazione, un solo esemplare nella seconda e nella terza.

Fraxinus ornus L. [R ftwzS*] 93-10 B bosco misto ripariale, scarpata boscata; bP, Gigio, Cornaleto; come la precedente abbondante nel Parco Zoo, due soli esemplari rinvenuti lungo il Serio, sporadica a Cornaleto, un esemplare sull'argine dell'Adda.

Fraxinus oxycarpa Bieb. [E f*] 00-06 ciglio strada, macerie; v.le S.Maria, Cave Danesi; talora coltivata in viali e parchi, talora spontaneizzato al margine della via e al piede del muro di una cascina abbandonata.

Ligustrum japonicum Thunb. [ f ]

Ligustrum lucidum Ait.f. [R? f*] 96-01 scarpate boscate; Litte, c.Campassetto (Soncino), Spino d'Adda; coltivata per ornamento e occasionalmente inselvatichita.

Ligustrum ovalifolium L. [r f*] 89-03 B ciglio, spartitraffico, incolti; CdM, rondò, Monte Cremasco, Azzanello; coltivata spesso come arbusto da siepi la si trova talvolta inselvatichita in ambienti ruderali.

Ligustrum sinense Lour. [r] 00-10 B spartitraffico, cigli, incolti; come il precedente, con il quale viene probabilmente spesso confuso, non essendo citato nella Flora di Pignatti.

Ligustrum vulgare L. [r ftvzS*] 91-10 boschi; NavMel, pP,bT, Genivolta c.na Campasso, Vinzasca; abbondante nel parco della Preistoria, raro altrove, ma forse poco osservato.

Syringa vulgaris L. [E fw] 97-97 B riva boscata; Palata di S.Maria; un folto macchione, forse in origine coltivata e ora inselvatichita.

GENTIANACEAE

Blackstonia perfoliata (L.) Hudson [E ftvzS*] 70-06 pratini umidi; Gigio, AbbaC, c.na Bellopera, c.na del Bosco; molto rara, osservata solo in queste stazioni.

Centaurium erythraea Rafn [R ftvzS*] 70-10 pratini aridi; Gigio, Marzale, bP, Ca' dei Polli, c.na Monfalcone, c.Bastide; rara e molto localizzata.

Centaurium pulchellum (Swartz) Druce [E zS*] 70-10 incolti aridi, spartitraffico, argine maestro; depuratore, AbbaC, NavMel, c.na Faccendina, Mozzanica, S.Rocco (LO); ancor più rara della precedente.

Centaurium spicatum (L.) Fritsch [ S ]
Gentiana pneumonanthe L. [ fv ]

MENYANTHACEAE

Menyanthes trifoliata L. [ v ]

Nymphoides peltata (Gmelin) Kuntze [E bfv*] 02-06 acque lente; Commessaggio; vista in questa sola stazione, dov'era abbondante.

APOCYNACEAE

Nerium oleander L. [ b* ] Inselvatichito a Cremona e forse altrove

Vinca major L. [r tvz*] 70-08 giardini; CdM; un tempo coltivata nei giardini e talvolta spontaneizzata nei pressi, mai osservata nel territorio.

Vinca minor L. [c ftvzS*] 89-10 B rive, boschi, scarpate; CdM, NavMel, Vailate...; diffusa nei luoghi boscati e lungo le rive alberate.

ASCLEPIADACEAE

Asclepias syriaca L. [ bftw* ] 96 abbondante e diffusa per ampio tratto sull'argine del canale navigabile presso c.na Tencara.

Vincetoxicum hirundinaria Medicus [R ftvz*] 91-10 prode, boschi; bP, Cantacucca, AbbaC, Giardino, Lodi; rinvenuta in poche stazioni.

RUBIACEAE

Asperula arvensis L. [E? v] 00-00 pratello condominiale; v.Viviani; un solo esemplare fiorito in un angolo ombroso trascurato dal tosaerba. Fugge facilmente all'osservazione, forse abbastanza frequente in analoghe situazioni.

Asperula cynanchica L. [ vS ]
Asperula purpurea (L.) Ehrend. [ S* ]

Cruciata glabra (L.) Ehrend [R fz*] 95-07 boschi; NavMel, Cantacucca, AddaP; limitata alle poche zone boschive relitte.

Cruciata laevipes Opiz. [r ftvzS*] 70-10 B rive; bV, NavMel, CdM, Cantacucca...; diffusa, ma non molto frequente.

Cruciata pedemontana (All.) Ehrend. [*]

Galium album Miller [R? fvzS*] 70-99 B rive?; specie dapprima identificata come G. mollugo, poi corretta in G. album, infine tornando alla prededente identificazione. La presenza di questa specie dev'essere quindi riaccertata.

Galium aparine L. [C ftvzS*] 70-10 B rive, boschi; CdM, Moso, NavMel...; frequente e difusa.

Galium boreale L. [E? *] 92-96 fossati, torbiere; Agnadello, Torlino, c.na Busca, S.Michele; identificata raramente, forse confusa con le congeneri in altre occasioni.

Galium elongatum Presl [E z*] 92-02 sponde fangose; 13p, Pandino, Cremosano, Bastide; pochi ritrovamenti, forse solo perchè spesso confusa nel gruppo di G. palustre.

Galium debile Des. [R *] 00-04 B sponde; stagno CdM, Mad. delle Assi, Quintano; identificato di recente, in precedenza forse confuso con G.palustre.

Galium divaricatum Lam. [E *] 02-02 aiola erbosa; cimitero di Villacampagna; unico rinvenimento, forse talora confuso con G.parisiense.

Galium glaucum L. [ * ]

Galium lucidum All. [r tz*] 93-00 pratini aridi; bP, bT, Genivolta, presa can.Vacchelli; localizzata in zone golenali, osservata poche volte.

Galium mollugo L. [C tz*] 93-10 rive; CdM, bP, NavMel..; in precedenza confusa con G. album, è specie comunissima.

Galium murale (L.) All. [E b*] 04-10 acciottolato cortile; P.zo Marazzi Crema; abbondante popolamento rinvenuto soltanto una volta, da cercare in analoghe stazioni.

Galium odoratum (L.) Scop. [ f ]

Galium palustre L. [c ftvzS*] 89-10 B sponde fossi, lame; bV, Corfù, NavMel; frequente in luoghi umidi.

Galium parisiense L. [r btS*] 97-10 massicciata, ghiaia cimiteri; staz.FS, Vailate, Riolo, Castelleone...; comune fra i binari della ferrovia anche a Treviglio, si rinviene frequentemente fra la ghiaia dei vialetti cimiteriali.

Galium rubrum L. [ t ]
Galium tricornutum Dandy [ z ]
Galium uliginosum L. [ z* ] 86

Galium verum L. [c tvzS*] 70-08 ciglio strade, incolti aridi; DiscP, Vacchelli...; diffusa, ma localizzata, talora abbondante.

Sherardia arvensis L. [R ftvzS*] 92-08 aiole erbose, incolti sabbiosi; via Braguti, chiostro di S.Agostino, Vinzasca; molto localizzata, ma abbastanza diffusa sul territorio.

CONVOLVULACEAE

Calystegia sepium (L.) R.Br. [C ftvzS*] 70-10 B rive, fragmiteti, incolti; CdM, ca' dei Polli...; diffusissima ovunque.

Calystegia sylvatica (Kit.) Griseb. [R?] 00-00 infestante il mays; Villa Lorenza (Crema); già osservata a Milano, diffusa sul mays su un area estesa, probabilmente spesso confusa con la precedente.

Convolvulus arvensis L. [C ftvzS*] 88-10 B ciglio strade, orti, incolti, argini...; CdM...; diffusissima e infestante.

Convolvulus cantabrica L. [ b* ] 96 vista in un incolto presso il Consorzio Agr. di Cremona.

Cuscuta campestris Yuncker [R tz*] 90-99 cigli, incolti, su Polygonum, Xanthium, Bidens...; CdM, Litte, Giardino; frequente lungo il ciglio delle strade, certo la specie più diffusa nel cremasco.

Cuscuta epithymum (L.) L. [E ftz*] 89-10 ciglio strada; Moscazzano, Spinadesco, Ponte Basse (LO); osservata assai di rado.

Cuscuta europaea L. [r vzS*] 89-07 su ortica, luppolo; Gigio, depuratore, Acqualunga, Ricengo..; non molto comune.

Dichondra micrantha Urban [E] 00-02 prati tosati; v.Viviani, cimitero di Pandino; utilizzata per tappeti erbosi, sopravvive tenacemente ai maltrattamentir dei giardinieri, talora espandendosi, senza mai veramente spontaneizzarsi.

Ipomoea purpurea Roth. [E wz*] 91-91 orto; CdM; coltivata per ornamento e sfuggita alla coltura, effimera.

HYDROPHYLLACEAE

Phacelia tanacetifolia Benthan [E z* ] 01 frequente lungo un ciglio stradale a Pozzaglio.

BORAGINACEAE

Alkanna tinctoria (L.) Tausch [ v ]
Anchusa arvensis (L.) Bieb. [ v* ]
Anchusa italica Retz. [ vS ]

Anchusa officinalis L. [E fvz*] 95-10 incolto arido; depuratore di Crema, Crespiatica; pochi esemplari rinvenuti in questa sola stazione, peraltro appena assoggettata ad ampi movimenti di terra, molto più frequente nella porzione meridionale della provincia di Cremona.

Asperugo procumbens L. [E v*] 01-01 incolto sabbioso; Is.Pescaroli; un solo esemplare rinvenuto sinora dopo le segnalazioni ottocentesche.

Borago officinalis L. [ wS ] 08-08 vivaio; rondò CdM; Un solo esemplare, giunto probabilmente col terriccio dei vasi delle piante provenienti da ambiente mediterraneo e coltivate nel vivaio.

Buglossoides arvensis (L.) Johnston [R tvzS*] 92-05 rive, prode; Ripalta Ar., Corfù, CasalC, 13p; sporadica e localizzata.

Buglossoides purpurocaerulea (L.) I.M.Johnston [R tvzS*] 70-10 B boschi; bP, pP, Cantacucca; diffusa nei boschi di Rivolta d'Adda, dov'è abbondante.

Cerinthe minor L. [R fzS*] 92-03 incolti erbosi, argini; Corfù, Giardino, Mirabello Ciria Ca'de'Passeri; molto localizzata, talora abbondante.

Cynoglossum creticum Miller [ S ]

Cynoglossum officinale L. [E fvzS] 00-02 ciglio; Soresina, rg.Miglia (Azzanello); pochi esemplari, in entrambi i casi sul ciglio di una campereccia boscata racchiusa tra due rogge.

Echium italicum L. [E S ] 12-13 autobloccanti; park FS di Crema; probabilmente arrivata fra le sementi per l'inerbimento di un parcheggior di recente costruzione. L'anno successivo diffusasi con tre esemplari in un pratello adiacente in fregio al Serio

Echium plantagineum L. [E *] 05-05 autobloccanti; park FS di Crema; probabilmente arrivata fra le sementi per l'inerbimento di un parcheggior di recente costruzione.

Echium vulgare L. [C ftvzS*] 70-10 incolti, ciglio strade...; Gigio, CdM...; diffusa in tutto il territorio in ambienti ruderali e zone erbose aride.

Eritrichium nanum (All.) Schrader [ vS ]

Heliotropium amplexicaule Vahl [E *] 99-06 ghiaia giardino, piazzali, cimiteri; CdM, V.Premoli, Grumone, Camairago; coltivata per ornamento, tende facilmente ad inselvatichire. In precedenza erroneamente determinata come H.arborescens.

Heliotropium europaeum L. [E *] 95-07 incolto ghiaioso, set-aside; Giardino, Villanova Arda; numerosi esemplari rinvenuti in queste sola stazioni, pare più frequente nel Sud della provincia.

Lappula squarrosa (Retz.) Dumort [ v ]

Lithospermum officinale L. [E vzS*] 94-06 margine bosco; pP; due soli esemplari osservati in quest'unica stazione.

Myosotis arvensis (L.) Hill [c ftvzS*] 89-10 B cigli, prati, prode; Oglio, Viale S.Maria...; diffusa e frequente.

Myosotis caespitosa C.F.Schultz [R z*] 92-01 sponde umide; Vacchelli rondò CdM, Spino d'A.; identificata solo in tre occasioni, probabilmente altre volte confusa con M. scorpioides.

Myosotis nemorosa Besser [ t ]

Myosotis ramosissima Rochel [c *] 92-10 prode sabbiose, spartitraffico; Vacchelli, Chieve, Vinzasca, S.Agostino; poco osservata e facilmente confusa con M. arvensis.

Myosotis scorpioides L. [c ftvzS*] 70-10 B incolti umidi, sponde fossi; Vacchelli, CdM...; frequente e diffusa.

Myosotis sylvatica Hoffm. [t]
Nonea lutea (Desr.) DC. [b*]
Omphalodes verna Moench [v]
Onosma echioides L. [v]

Pulmonaria officinalis L. [r ftvzS*] 89-10 B boschi, scarpate boscate, rive; NavMel, Rivolta, CosteC, Vailate, Barbuzzera; sporadica e con ampie lacune, talora localmente abbondante.

Symphytum bulbosum Schimper [R *] 91-10 bosco, ciglio strada; Crema, AddaP; osservata solo tre volte, forse confusa con S. tuberosum in altre occasioni, localmente forma ampie colonie.

Symphytum officinale L. [C ftvzS*] 70-10 B rive, ciglio strade; CdM...; diffusa in tutto il territorio.

Symphytum orientale L. [ * ]

Symphytum tuberosum L. [r ftz*] 90-10 rive, boschi, scarpate; Torlino, NavMel, bP...; con ampie lacune, localmente diffusa e formante folte colonie monofitiche.

VERBENACEAE

Clerodendron trichotomum Thunb. [ f* ] 99-05 ciglio strada, massicciata; Paullese km.18, Palazzo Pignano, stazFS, Rovereto; Coltivata frequentemente in giardini e parchi, rinvenuti alcuni esemplari lungo il ciglio della strada vicino a una casa cantoniera abbandonata, nei pressi di una pianta fruttificante, forse originariamente coltivata; altri ritrovamenti in incolti, massicciate e cigli sembrano confermare la progressiva espansione di questa specie.

Verbena officinalis L. [C ftvzS*] 70-10 B calpesti, incolti aridi, greti...; CdM, NavMel...; frequentissima e diffusa in ambienti ruderali.

CALLITRICACEAE

Callitriche cophocarpa Sendtner[E?] 05-05 acque sorgive; Lodi; identificata sinora in una sola occasione, da meglio ricercare.

Callitriche hamulata Kuntze[R? tz*] 02-03 canale; Mozzanica; Rinvenuta una sola volta, possibile confonderla con altre piu' frequenti se non si controllano i frutti, non facili da osservare.

Callitriche obtusangula Le Gall [C? *] 00-07 roggie, acque limpide; Casale cremasco...; sembra assai diffusa, ma e forse non segnalata in quanto data per assente in Lombardia da Pignatti; probabilmente a questa vanno riferite molte segnalazioni di C. stagnalis.

Callitriche platycarpa Kutz [r? *] 00-08 rogge, fossi; CdM, Spino d'Adda; determinazione ancora dubitativa, basata su soli caratteri vegetativi.

Callitriche palustris L. [fvz] segnalazioni dubbie, dovrebbe trattarsi di specie montana.

Callitriche stagnalis Scop. [c? ftvz*] 70-01 acque limpide; c.na Gazzabino; unica determinazione certa (frutti con mericarpi strettamente alati); sembra diffusa in rogge e fossati, ma spesso raccoglie anche le segnalazioni relative a tutte le congeneri in mancanza di accurate determinazioni, che andrebbero meglio raccolte sub Callitriche sp.

Callitriche truncata Guss.[c tz*] 95-95 rogge; Isolotto; inizialmente confusa con C.hamulata e riletta nel 2000 sulla base delle foglie trasparenti, potrebbe forse essere diffusa ma non riconosciuta. Si tratta di un genere in cui la determinazione delle specie presenta notevoli difficoltà e sono facili gli errori.

LAMIACEAE

Acinos alpinus (L.) Moench [ t ]

Acinos arvensis (Lam.) Dandy [E S*] 93-02 B greti, massicciate; c.na Busta, Vinzasca, Mozzanica, S.Giovanni i/C; vista in poche stazioni, a volte abbondante.

Ajuga chamaepitys (L.) Schreber [R ftvzS*] 89-07 incolti aridi; Gigio, DiscP, Vinzasca, c.na Filassi, bP, Persia...; frequente negli incolti aridi presso il greto dei fiumi, ma anche sulle scarpate sabbiose della valle del Serio Morto.

Ajuga genevensis L. [R tvz*] 93-10 prode erbose; Vacchelli a Castelletto e Salvirola, Staz.Sper. di Castelleonei, aiola cimitero di Azzanello; osservata in queste sole stazioni, abbondante per ampio tratto del canale Vacchelli, dove sostituisce A. reptans, da meglio ricercare nella valle del Serio Morto.

Ajuga pyramidalis L. [ v ]

Ajuga reptans L. [C ftvzS*] 70-10 B prati, rive; CdM...; diffusa ovunque

Ballota nigra L. [C tvzS*] 88-10 rive, incolti, ruderi, macerie; CdM, Corfù, Crema, Ca' dei Polli; frequente nei pressi dei cascinali e in ambienti ruderali, da noi dicono essere presente solo la ssp. foetida, ma ho rinvenuto un esemplare della ssp. uncinata a Rivolta d'Adda, la cui diffusione deve essere ora meglio accertata.

Calamintha nepeta (L.) Savi [C ftvzS*] 70-10 B bordi stradali, argini, rive, incolti aridi...; Vacchelli, Serio...; diffusa ovunque.

Calamintha nepeta ssp. glandulosa (Req.) P.W.Ball [ b* ] 96-08 argine, Spinadesco; unica osservazione.

Calamintha sylvatica Bromf. [c ftvzS*] 88-08 rive, incolti ombrosi; Madignano, Serio, bP...; molto localizzata e in probabile rarefazione per scomparsa dell'habitat.

Clinopodium vulgare L. [E ftvzS*] 89-10 incolti, boschi; Bressanoro (Fiesco), Cantacucca, Ca' dei Polli, Giardino; osservata solo poche volte, in pochi esemplari, più frequente nel sud della provincia.

Galeopsis angustifolia Ehrh. [r ftz*] 89-07 ghiaieti, incolti aridi; rondò, Giardino, Gigio, Oglio, Mozzanica...; sporadica, solitamente localizzata lungo i greti dei fiumi, ma anche su massicciate FS.

Galeopsis bifida Boenn. [ E ] 92-92 robinieto; bV; osservata in questa sola stazione, pochi esemplari, da riaccertare.

Galeopsis ladanum L. [ vzS ]

Galeopsis pubescens Besser [c t*] 70-07 rive, luoghi ombrosi; CdM, NavMel, Gazz....; non molto frequente.

Galeopsis speciosa Miller [ z ]

Galeopsis tetrahit L. [r ftvzS] 70-94 rive, margine bosco; CdM, NavMel, Moso; meno frequente della precedente, con cui forse viene a volte confusa.

Glechoma hederacea L. [C ftvzS*] 70-10 B rive, prati, incolti...; NavMel, CdM...; abbondante e diffusa ovunque.

Glechoma heterophylla Opiz [E f] 95-96 proda sabbiosa, margine campo; NavMel, villa Marazzi; come per la successiva, la determinazione è incerta e influenzata da una segnalazione di Ferrari; rinvenuta in due sole stazioni, con fiori piccoli e porporini in densi verticilli unilaterali, fusti villosi, precoce.

Glechoma hirsuta Waldst.& Kit. [R? f] 95-01 prode sabbiose; NavMel, CdM, Acqualunga (BS); fusti villosi, fiori grandi (circa 2 cm.), tubo del calice lungo circa il doppio dei sepali, lanceolati e brevemente mucronati, forse, come per la precedente, caratteri rientranti nel campo di variabilità di G. hederacea.

Hyssopus officinalis L. [E bw*] 96-01 incolto arido; Consorzio Agr. di Cremona; diffuso in questa unica stazione.

Lamiastrum galeobdolon (L.) Ehrend & Polatschek [r ftvz*] 92-10 boschi; bV, pP, AddaP, pT, cave Danesi...; sporadica, localmente in copia.

Lamium album L. [C ftvzS*] 70-10 B ciglio strade, rive; CdM...; diffusa in tutto il territorio (o almeno mi pare: non riesco ad evitare di ritenere comune e diffuso tutto ciò che cresce lungo il viale di casa mia: il numero di avvistamenti di quelle specie diventa certamente molto elevato!).

Lamium amplexicaule L. [R fvzS*] 90-13 incolti, argini; Vaiano, Vacchelli, bT, Soncino, Azzanello, Quade; osservata in poche occasioni, sembra ultimamente in espansione.

Lamium hybridum Vill. [ bz*] precedenti segnalazioni errate: confusa con esemplari anomali di L. purpureum.

Lamium maculatum L. [c tvzS*] 70-10 rive; Rivolta, Vailate, Giardino, NavMel...; comune nella porzione settentrionale del territorio, ove si trova frequentemente in folte colonie, scompare quasi totalmente nella zona centrale.

Lamium orvala L. [r fz*] 92-07 B rive ombrose, scarpate boscate; NavMel, Fustagno, bT, Stalluzzo, CdM; rinvenuta prevalentemente nella parte orientale del territorio, dov'è abbastanza frequente e localmente abbondante.

Lamium purpureum L. [C ftvzS*] 70-10 B prati, stoppie, rive, incolti, ruderi; CdM...; diffusa ovunque in ambienti ruderali.

Leonurus cardiaca L. [ vzS ]
Leonurus marrubiastrum L. [ v ]

Lycopus europaeus L. [r ftvzS*] 88-10 B rive umide, sponde fossi; CdM, NavMel, Litte, 13p...; abbastanza diffusa in ambienti umidi.

Lycopus europaeus ssp. mollis (A.Kerner) Rothm. ex Skal. [E *] 96-07 fossi: c.Gazzabino; frequente nei fossi di colo nei pressi di una torbiera.

Lycopus exaltatus L.fil. [E bv*] 02-06 ristagno d'acqua; Ca'de'Passeri; abbondante in questa sola stazione.

Marrubium vulgare L. [ vS ]

Melissa officinalis L. [E wzs*] 94-10 al margine di rive boscate, sp.fosso; 13p, Rovereto, Torricella(PR); un paio di esemplari nella prima stazione, molto localizzata e abbondante nella seconda, sporadica nella terza.

Melittis melissophyllum L. [E vz*] 93-00 querceto; Cantacucca; unica stazione rilevata, ivi presente con numerosi esemplari.

Mentha aquatica L. [c ftvzS*] 88-08 luoghi umidi; Serio, Gigio, bP, Moso...; frequente in zone incolte adiacenti i corsi d'acqua.

Mentha arvensis L. [ tvzS* ] mai rilevata la ssp. arvensis, vedi seguenti.

Mentha arvensis ssp. austriaca (Jacq.) Briq. [ E ] 89-03 incolti umidi; Corfù, Ca' dei Polli; vista in queste sole stazioni, effimera nella prima.

Mentha arvensis ssp. parietariifolia (Becker) Briq. [ E ] 93-07 pratini umidi; AbbaC; abbondante in due stazioni da bande opposte della morta.

Mentha longifolia (L.) Hudson [ftvzS*] forse confusa con M. spicata.

Mentha pulegium L. [E fvS*] 88-05 incolti; CdM, Ca' dei Polli, foce Arda; rinvenuta in modo effimero nell'orto di casa mia, riscoperta abbondante lungo i margini di un arativo sul pianalto di Romanengo e in golena di Po.

Mentha spicata L. [c ftzS*] 92-10 B incolti, rive, greti; centrale SIP a Crema, CdM, palata S.Maria, Persia; in Sanseverino anche sub Mentha crispa.

Mentha spicata ssp. glabrata (Lej. et Court.) Lebeau [R vs*] 96-08 cortile incolto, presso ortaglie, aiole; Sabbioni, Casaletto Vaprio, Zappello; pochi esemplari rinvenuti nel Cremasco, solitamente residui di precedenti coltivazioni, in [vs] sub Mentha ortense L.

Mentha suaveolens Ehrh. [c tvzS*] 89-10 B strade, argini; Serio, CdM, 13p...; probabilmente la specie più diffusa del genere.

Mentha x dalmatica Tausch = M.arvensis x M.longifolia [ E ] 94-01 fossato, sponda di laghetto; Ca' dei Polli, Cornaleto, foce Arda; uniche determinazioni, abbondante sulle sponde di un lago di cava nella terza stazione.

Mentha x gentilis L. = M. aquatica X M. spicata ssp. glabrata [E v*] 97-00 B cigli, incolti, sponda di laghetto; CdM, foce Arda (PC); rinvenuta in queste sole stazioni, localmente abbondante.

Mentha x maximilianea F.W.Schultz = M. aquatica X M. suaveolens [ E ] 93-06 greto, campereccia; AddaP, Cave Danesi; uniche rilevazioni, le specie parentali entrambe diffuse nella zona.

Mentha x piperita L. = M. aquatica X M. spicata [r wzs*] 89-02 incolto; depuratore; unico ritrovamento cremasco, rinvenuta anche sull'argine dell'Oglio a Catelfranco e sulla sponda di uno stagno a Casalmaggiore.

Mentha x dumetorum Schultes [*]
Nepeta cataria L. [ vz* ]

Ocimum basilicum L. [*] 07-07 autobloccanti; CdM; Frequentemente coltivata in orti e in vaso, in una sola occasione è stata osservata come accidentale nei pressi dei luoghi di coltura.

Origanum majorana L. [b*]

Origanum vulgare L. [E btvS*] 96-96 argine, Spinadesco; vista in un'unica stazione.

Physostegia virginiana Benth. [E z*] 89-96 incolti; cava Della Frera, Izano; coltivata per i fiori, rinvenuta solo poche volte allo stato spontaneo ed effimera.

Prunella grandiflora (L.) Scholler [ S ]

Prunella laciniata (L.) L. [E tvzS*] 94-94 pratini; pP; osservata solo in questa stazione, molto localizzata.

Prunella vulgaris L. [c ftvzS*] 70-10 B prati, boschi; CdM...; un tempo assai comune nei prati stabili e tuttora diffusa, sembra in progressiva diminuzione.

Rosmarinus officinalis L. [E *] 02-02 sommo muretto; S.Giovanni in Croce; ampiamente coltivato negli orti, dove fiorisce regolarmente, in una sola occasione sono state rinvenute 2 piantine evidentemente spontaneizzate.

Salvia glutinosa L. [r ftvzS*] 92-08 proda, boschi, sponde; 13p, bP, Vaiano, Azzanello, Gradella, Soresina...; sporadicamente presente nelle zone boscate lungo Adda e Oglio, assente attorno al Serio, tranne che per pochi esemplari nel parco di Palazzo Sanseverino e uno sulla sponda di un fontanile a Gradella.

Salvia nemorosa L. [ b* ] rinvenuta da Bonali a Cavatigozzi.

Salvia pratensis L. [c ftvzS*] 70-10 prati, incolti aridi, argini; rondò, Vacchelli...; sembra in progressiva rarefazione nel Cremasco, molto più frequente a sud.

Salvia sclarea L. [*]
Salvia verbenaca L. [ v ]

Satureja hortensis L. [R wzs*] 91-07 marciapiedi, ghiaia cimitero, ciglio via, crepe aia; v.Grazie, S.Bartolomeo, Cicognara, CdM; effimera, rinvenuta solo poche volte, in prevalenza fra la ghiaia di vialetti cimiteriali.

Satureja montana L. [E b*] 96-01 incolto arido; Consorzio Agrario di Cremona; su terra di riporto.

Scutellaria galericulata L. [c ftvzS*] 88-10 B prode fossi; CdM, Madignano, NavMel...; diffusa in luoghi umidi.

Scutellaria hastifolia L. [R b*] 02-02 sponda fossato; Torricella(PR); osservata solo nel sud della provincia.

Scutellaria minor Hudson [ v ]
Stachys alopecurus (L.) Bentham [ v ]

Stachys annua (L.) L. [E tvSi*] 94-05 sponda laghetto, set-aside; Isolotto, Cornaleto, Spineda; un solo esemplare rinvenuto nel primo caso, nato forse a seguito di una recente piena del Serio, abbondante nella seconda stazione.

Stachys byzantina Koch [ v* ]
Stachys germanica L. [ vzS* ]

Stachys officinalis (L.) Trevisan [E vzS] 93-00 querceto, margine prato; Cantacucca, Ca' dei Polli; uniche stazioni note, sporadica nel sottobosco nella prima, frequente lungo il margine di un prato nella seconda.

Stachys palustris L. [c tvzS ] 88-10 B fossati; CdM, Vacchelli...; diffusa e localmente abbondate in ambienti umidi.

Stachys recta L. [E zS*] 89-03 boschetti di ripa; Oglio presso Azzanello e c.na Gazzuolo, Bocca Vacchelli; uniche due stazioni, con pochi esemplari; presente anche in un incolto ghiaioso a Pozzaglio (2001).

Stachys sylvatica L. [R fzS*] 91-10 B rive, argini, scatp.boscate; Moso, bV, CdM, Camisano, Rovereto; rara e molto localizzata, sempre in pochi esemplari.

Teucrium botrys L. [R z*] 00-06 greto; Soncino Sud, c.Carla, c.Malpaga; rinvenuta in queste sole stazioni, lungo il corso dell'Oglio.

Teucrium chamaedrys L. [r tvzS*] 91-04 prati aridi; Azzanello, bT, bP, Cantacucca; sporadica e localizzata lungo il corso dei fiumi.

Teucrium montanum L. [R fzS*] 88-97 pratini aridi; Gigio, bT; come la precedente.

Teucrium scordium L. [ z* ] 91

Thymus alpestris Tausch [R *] 88-94 pratini aridi; Gigio, bT; nelle stesse stazioni delle precedenti.

Thymus glabrescens Willd. [ * ]
Thymus longicaulis Presl [ t ] (talora incerto nella determinazione, alla fine optando per la precedente).

Thymus praecox Opiz [E *] 92-96 scarpata sabbiosa, ciglio strada; Gigio, c.na Tencara; osservata solo in queste due stazioni, forse altre volte confusa con altre specie del gruppo di Th. serpyllum.

Thymus pannonicus All. [E *] 02-02 pratelli di ripa; c.na Carla; abbondante in questa sola stazione, in sponda sn. dell'Oglio.

Thymus pulegioides L. [r ftzS*] 90-06 B prode aride; rondò, DiscP, Gigio, Corfù; la specie relativamente più diffusa (sub Th.serpillum in [S]).

Thymus spinulosus Ten. [E *] 00-00 muri di sponda; presa can.Vacchelli; dichiarata presente solo nel Meridione da Pignatti, ma a tanto giungo utilizzando le sue chiavi, con il conforto dell'iconogafia da lui riprodotta.

Thymus vulgaris L. [ b ]

SOLANACEAE

Datura wrightii Regel [R wz*] 90-02 incolti, ruderi; Crema, Monte Cremasco, Dovera...; coltivata per ornamento e talora subspontanea in ambienti ruderali, ma anche insieme alla successiva come infestante delle colture. In precedenza confusa con Datura inoxia Mill.

Datura stramonium L. [R ftvzS*] 88-07 coltivi, rive, incolti, macereti; 13p, Gradella, CdM, Riolo (LO); occasionale infestante delle colture, talora in ambienti ruderali.

Datura stramonium var. tatula (L.) Torrey [ R ] 88-07 coltivi, incolti; Marzale, Mosi; come la precedente, forse più frequente.

Hyoscyamus albus L. [E v*] 98-98 ambiente ruderale; CdM; un solo vigoroso esemplare rinvenuto al margine dell'aia di casa mia, scomparso l'anno successivo.

Hyoscyamus aureus L. [ v ]
Hyoscyamus niger L. [ vS ]

Lycium barbarum L. [E] 05-05 macerie; cimitero di Sordio (LO); un grosso popolamento inselvatichito, probabilmente originatosi da scarti di giardinaggio.

Lycium europaeum L. [ b ] Rinvenuto da Bonali a Rivolta d'Adda.

Lycopersicon esculentum Miller [E bwzs*] 88-07 rive, greti; CdM, Azzanello, Gigio; universalmente coltivata negli orti, assai raramente subspontanea e quasi sempre incapace di portare a compimento il ciclo riproduttivo.

Nicandra physalodes (L.) Gaertner [E v*] 02-02 set-aside; Erbatico (Spino d'Adda), c.Belprato(Orzinuovi); due soli esemplari in queste due stazioni.

Petunia x hybrida Hort. [E fz*] 88-06 incolti, cigli; rondò, 13p, Litte, Gradella, Ricengo; coltivata per ornamento, raramente inselvatichita ed effimera in ambienti ruderali; gli esemplari selvatici con fiori più sbiaditi e meno abbondanti.

Physalis alkekengi L. [r ftvzS*] 89-07 B rive sporche; Gigio, Madignano, Izano, Camisano; sporadica, recentemente scomparse alcune stazioni dove la rinvenivo abbondante.

Physalis angulata L. [E *] 02-02 set-aside; C.na Belprato(Orzinuovi); due esemplari in un seminativo a gelo, osservata in questa sola stazione.

Physalis nicandroides Schltdl. [E *] 02-02 set-aside; c.na Belprato(Orzinuovi); rinvenuti due vigorosi esemplari in questa sola stazione, in compagnia di Zanotti.

Physalis pubescens L. [E *] 95-92 riva boscata; Cavenaggo d'Adda; abbondante e localizzata in questa sola stazione, piante annuali e quasi glabre, determinazione sulla base di chiavi americane che riferiscono dell'esistenza anche di una var. glabrata

Solanum carolinense L. [ E z ] 07-07 capezzagna; S.Angelo Lodigiano; alcuni esemplari al margine di un set-aside e in prossimità della sponda del Lambro.

Solanum chenopodioides Lam. [R? *] 01-07 ciglio sterrata, ciglio strada; AbbaC, p.te Adda di Montodine; abbastanza diffusa in queste sole stazioni, forse altrove confusa con S. nigrum.

Solanum dulcamara L. [C ftvzS*] 70-10 B rive; CdM, 13p, Gigio...; diffusa in tutto il territorio.

Solanum luteum Miller [R tz*] 02-05 macerie, infestante colture, piazzali; cimitero di Annicco, Casalmaggiore, staz.FS Secugnago (LO); osservata piuttosto raramente, confondibile con S.nigrum in assenza dei frutti maturi.

Solanum nigrum L. [C ftvzS*] 70-10 B incolti, ambienti ruderali, infestante coltivi; CdM...; diffusa ovunque.

Solanum nigrum ssp. schultesii (Opiz) Wessely [c? z] 95-07 incolti, infestante colture; CdM, NavMel, Casalmaggiore; in precedenza confusa con il tipo e riaccertata solo di rado, sembra essere abbastanza diffusa.

Solanum sodomaeum L. [*]

Solanum tuberosum L. [E ws*] 94-02 macerie, ciglio strada, sp.fosso, stoppie; via Cremona, Cornaleto, Bagnolo, Casalmaggiore; raramente subspontanea presso gli orti e discariche di scarti di giardinaggio, o come residuo di precedenti colture estensive.

BUDDLEJACEAE

Buddleja davidii Franchet [c ftz*] 89-10 B incolti, strade, argini; Serio, Crema, 13p, Pianengo...; coltivata per ornamento e diffusasi ovunque in tempi abbastanza recenti, colonizza ampi tratti dell'argine del Serio ed è ormai frequente in tutto il territorio.

SCROPHULARIACEAE

Antirrhinum majus L. [E twz*] 94-08 marciapiedi, macerie; via Braguti, AbbaC, staz.FS, Ricengo; coltivata per ornamento e talvolta effimera in ambienti ruderali, persiste lungo la massicciata nei pressi della stazione ferroviaria.

Antirrhinum latifolium Miller [ z* ]

Chaenorhinum minus (L.) Large [r zS*] 70-10 marciapiedi, incolti aridi; staz.FS, Corfù, CdM...; sporadica, forse poco osservata, nascosta da altra vegetazione.

Cymbalaria muralis Gaertn.,Meyer & Scherb. [r ftvzS*] 70-10 mura; Crema, Soncino, TombaM; infrequente e quasi esclusivamente limitata agli ambienti urbani.

Digitalis lutea L. [E twz*] 93-97 ciglio campereccia; Tomba Morta; pochi esemplari al margine di una riva boscata.

Euphrasia stricta Wolff [ vS ]

Gratiola officinalis L. [E fvz*] 94-06 pratino umido, ristagni; AbbaC, c.na Bellopera, Ca'de'Passeri, c.na del Bosco; uniche località in cui l'ho rinvenuta, ivi numerosi esemplari.

Kickxia commutata (Bernh.) Fritsch [z*]

Kickxia elatine (L.) Dumort [R tvzS*] 94-07 B prato arido, inc. ghiaioso, stoppie; NavMel, Giardino, Vinzasca, CdM, bP; rinvenuta in queste sole stazioni, copiosa nella prima e sporadica nella seconda e terza; forse frequente nei coltivi, ma poco osservata.

Kickxia spuria (L.) Dumort [E *] 93-06 massicciata, ortaglie sarchiate, stoppie; staz.FS, Casalmaggiore, Bocca d'Adda (LO); unica stazione rinvenuta nel Cremasco, due esemplari nel '93, assai numerosi nel '94, scomparsa nel '95 e riapparsa nel '96, quindi sparita di nuovo fino al 2000, quando ricompaiono alcuni vigorosi esemplari. Sembra piu' diffusa sotto Cremona.

Lathraea squamaria L. [E fz*] 95-96 prode boscate; Dosso Stalluzzo, Genivolta loc. S.Pietro; uniche stazioni, abbondante nella prima, sporadica nella seconda.

Linaria arvensis (L.) Desf. [ v ]

Linaria vulgaris Miller [C ftvzS*] 70-10 B rive, ciglio strade; CdM...; diffusa in tutto il territorio.

Lindernia dubia (L.) Pennell [E z*] 92-07 zona fangosa, incolto umido, sponda di morta; Isolotto, Gradella, Camairago, S.Rocco (LO); rinvenuta i tre sole stazioni: pochi esemplari in una pozza fangosa nella prima, scomparsa l'anno seguente, localmente abbondante nella seconda, un set-aside caratterizzato anche da altre interessanti piante igrofile, comunissima sulle sponde fangose nella terza.

Lindernia procumbens (Krocker) Philcox [b*]
Melampyrum arvense L. [ vzS ]
Melampyrum barbatum W.& K. [ v ]

Melampyrum cristatum L. [E ft] 93-94 boschi; bP, Cantacucca; uniche stazioni rilevate, entrambe in comune di Rivolta.

Melampyrum nemorosum L. [ z ] 95 bosco ceduo; Pumenengo (BG).

Melampyrum pratense ssp. vulgatum L. [E f] 93-94 querceto; Cantacucca; unica stazione, ivi in numerosi esemplari.

Misopates orontium (L.) Rafin. [ ftvzS ] 98_05 fra i binari; Treviglio (BG), Tavazzano (LO); in entrambi i casi in ambiente ferroviario.

Odontites lutea (L.) Clairv. [E tvz*] 93-95 pratini aridi; bP, c.na Gazzuolo (Soncino); uniche stazioni rinvenute, con pochi esemplari.

Odontites rubra (Baumg.) Opiz [E ftvzS*] 93-07 argini, pratelli ripariali; Pedrera (Soncino), Azzanello, c.na Zita, c.na Gelsomina (Boffalora), c.Cagnola (Galgagnano); poco frequente, ma talora copiosa, lungo il corso dell'Oglio e dell'Adda.

Odontites serotina Dumort [ * ] segnalata da Perico a Torre Pallavicina, 9/99, si tratta di una forma tardiva della precedente.

Paederota bonarota L. [ b* ] (Cremona '96, su terra di riporto)
Parentucellia latifolia (L.) Caruel [ S ]
Pedicularis palustris L. [ vS ]
Pedicularis verticillata L. [ v ]

Pseudolysimachion spicatum (L.) Opiz [ tz ]

Rhinanthus alectorolophus (Scop.) Pollich [E fz*] 93-93 schiarite erbose; bP; numerosi individui localizzati in un'unica stazione.

Rhinanthus minor L. [E tvS ] 00-01 capezzagna erbosa; AbbaC; molto abbondante in questa sola stazione, unico relitto delle segnalazioni ottocentesche sub Rh.crista-galli.

Scrophularia auriculata L. [E vS*] 70-96 argine Serio Morto; Corfù, Ferie; osservata due sole volte in provincia di Cremona, Zanotti la annovera fra le specie non più ritrovate nella zona da lui esplorata. Si rinviene abbondante lungo le vasche del parco ittico Paradiso in provincia di Milano: ivi si presenta con staminodio quasi rotondo e foglie dall'estremità ottusa, ma fusti con ali vistose di 2-3 mm.

Scrophularia canina L. [r ftzS*] 89-10 rive, argini, incolti, pratelli; Oglio, rondò, Mozzanica, AddaP; infrequente e localizzata.

Scrophularia nodosa L. [c ftvzS*] 89-10 B rive; CdM, Vaiano, 13p...; diffusa.

Scrophularia umbrosa Dumort [R z*] 96-08 B sponde di fossati e rogge; c.na Gazzabino, c.Balzarina (Capralba), Farinate, CdM, Lodi; le foglie a base cordata (ma senza auricole) non acutissime e l'infiorescenza poco fogliosa lasciano qualche dubbio, ma ali vistose lungo il fusto e staminodio decisamente bilobo.

Verbascum blattaria L. [r ftvzS*] 91-10 B ghiaie, prati aridi, rive; Giardino, Corfù, NavMel, Pianengo...; sporadica, ma abbastanza diffusa.

Verbascum chaixii Vill. [ E ] 89-89 ciglio strada; Castelleone; unico esemplare rinvenuto.

Verbascum densiflorum Bertol. [R *] 92-96 incolti, greti; Corfù, Ricengo, depuratore; identificata poche volte.

Verbascum lychnitis L. [r z*] 92-05 golene, argini, incolti; Oglio presso Genivolta, depuratore di Crema, Vinzasca, Montodine, Lodi; abbastanza frequente sul greto dell'Oglio, osservata solo poche volte lungo il Serio e l'Adda e in un incolto arido alla periferia di Lodi.

Verbascum nigrum L. [E vz*] 93-93 pratini aridi; Cavenago; unico esemplare rinvenuto.

Verbascum phlomoides L. [C fvzS*] 70-10 incolti, ambienti ruderali; cava Della Frera, Serio, Pianengo...; la specie più diffusa in tutto il territorio, assorbe le osservazioni frettolose delle specie simili.

Verbascum phoeniceum L. [ z ]

Verbascum pulverulentum Vill. [R z] 88-06 incolti; Serio, Oglio, Mozzanica; osservata raramente.

Verbascum sinuatum L. [E z*] 02-02 aiola arida; Cicognolo; una sola rosetta basale dalle foglie caratteristicamente lobate.

Verbascum thapsus L. [R ftvz*] 89-07 incolti aridi; Corfù, Serio, Mezzano inf., Camairago; come la precedente, rinvenuta assai raramente, le numerose segnalazioni del censimento andrebbero verificate, probabilmente per confusione con V. phlomoides.

Verbascum virgatum Stokes [R *] 93-93 greti; DiscP, c.na Busta; pare in espansione.

Veronica acinifolia L. [E S] 94-94 greto; Giardino; unico esemplare rinvenuto, forse in seguito ad una recente piena dell'Adda.

Veronica agrestis L. [E? S*] 92-02 argine, crepe muri; Vacchelli, Soncino Cicognara; poco appariscente, forse passa inosservata.

Veronica anagallis-aquatica L. [c ftvzS*] 88-10 B rogge , fossi, luoghi umidi; Serio, Farinate, NavMel...; diffusa nel suo habitat in tutto il territorio.

Veronica arvensis L. [C ftvzS*] 90-08 B incolti, ciglio strade...; CdM...; molto comune in ambienti ruderali in tutto il territorio.

Veronica beccabunga L. [E tvzS*] 94-07 ghiaieti; Giardino, Boffalora d'Adda, Oglio, Vaiano; abbastanza rara, abbondante lungo il greto nella seconda stazione.

Veronica catenata Pennel [E *] 01-07 fanghi; Is.Pescaroli; rinvenuta in questa sola stazione, simile a V. anagallis-aq., ma con fiori minori, rosa pallido o bianchi.

Veronica chamaedrys L. [c ftvzS*] 70-10 B prati, rive; Gigio, CdM...; diffusa, particolarmente in zone ombrose, mai molto abbondante, pare in lenta diminuzione.

Veronica cymbalaria Bodard [e *] 08-08 piede di muro di cinta; Codogno (LO); Rinvenuta sinora solo in un'unica stazione, al piede del muro di cinta del cimitero di Codogno, ivi abbondate.

Veronica filiformis Smith [r *] 90-05 ciglio strade, margine prati; Madignano, Vaiano, Capergnanica; recentemente sembra diffondersi sul territorio, ove la si rinviene in luoghi assai distanti fra loro.

Veronica hederifolia L. [C tvzS*] 70-10 B rive, boschi, incolti...; CdM, NavMel...; assai diffusa e localmente abbondante, prevalentemente in luoghi ombrosi.

Veronica montana L. [ z ]

Veronica officinalis L. [E fvz*] 00-07 pratello alberato; Ca'dei Polli; abbastanza frequente in questa sola stazione.

Veronica peregrina L. [R tz*] 93-10 greto sabbioso, ghiaia cimiteri, vaso da fiori; Vinzasca, Castiglione d'Adda, Chieve e Cumignano, CdM, Castelverde; diffusa per ampio tratto nella prima stazione, rara nelle altre; di piccola taglia, facilmente può sfuggire all'osservazione.

Veronica persica Poiret [C ftvzS*] 70-10 B rive, prati, incolti, ambienti ruderali, stoppie...; CdM...; la più diffusa delle Veroniche.

Veronica polita Fries [r z*] 70-08 B ghiaieti, incolti sabbiosi; Pradazzo, CdM...; sporadica, la sua distribuzione andrebbe meglio accertata.

Veronica prostrata L. [ z ]

Veronica serpyllifolia L. [R ftvz*] 90-08 prati aridi, aiole, prati rasati; Vaiano, Ca' dei Polli, cave Danesi, CdM, Cantacucca, Ombriano, Zappello; osservata poche volte, talvolta copiosa nei dintorni della Melotta.

Veronica sublobata M.A.Fischer [ R? ] 94-94 aiola città; piazza Rimembranze; identificata una sola volta, facilmente confondibile con V. hederifolia e quindi forse solo poco osservata. La determinazione, effettuata in base al lobo centrale delle foglie rilevato su una foto dovrebbe venir confermata con maggiore sicurezza.

Veronica triloba (Opiz) Kerner [ R? ] 00-00 ciglio strada; v.le S.Maria; confondibile con esemplari ridotti di V. hederifolia, ma peduncoli alla fruttescenza lunghi una volta e mezza il calice. Ivi abbondante, da ricercare anche altrove.

Veronica urticifolia Jacq. [E] 06-06 bosco misto; Graffignana (LO); rara in un bosco sulle prime pendici della collina di S.Colombano.

Veronica teucrium L. [ tz* ]
Veronica triphyllos L. [ bvS ]
Veronica verna L. [ S ]

PEDALIACEAE

Sesamum indicum L. [E *] 01-01 terra di riporto; Lodi loc.Pulverera; un vigoroso esemplare nel mezzo di un rondo' di recente costruzione, su terra di riporto grossolanamente spianata.

OROBANCACEAE

Orobanche arenaria Borkh. [E z* ] 08-08 su Artemisia verlotiorum; Villagana (BS); alcuni scapi fioriti rinvenuti in quest'unica occasione.

Orobanche caryphyllacea Sm. [ S ]
Orobanche elatior Sutton [ vS ]
Orobanche gracilis Sm. [v]

Orobanche hederae Duby [ E ] 93-10 bosco misto, sponda boscata; AddaP, roggia Trobbia (Trucazzano MI); due gruppetti sfioriti in un tappeto di edera, le due stazioni distanti pochi chilometri.

Orobanche minor Sm. [ b* ]
Orobanche purpurea Jacq. [ bz* ]
Orobanche rapum genistae Thuill. [ vS ]

BIGNONIACEAE

Catalpa bignonioides Walt. [E wz*] 95-05 sponda roggia, massicciata FS; Ombriano, rg. Casso (Castelleone), S.Giocanni i/C; coltivata per ornamento e sporadicamente inselvatichita.

Catalpa speciosa Engelm. [ E ] 93-06 marciapiede, ciglio sterrata; Ospedale Crema, v.Cremona, Bagnolo; nel primo caso numerosi esemplari, alcuni fioriti, nelle fessure fra l'asfalto e il muro di cinta (esemplari coltivati all'interno), negli altri casi plantule effimere a causa degli interventi di pulizia.

Paulownia tomentosa (Sprengel) Steudel [R tz*] 89-05 argini fluviali, massicciate, marciapiedi; Serio, Oglio, staz.FS; coltivata per ornamento e abbastanza frequente fra le pietre degli argini artificiali, massicciate ferroviarie e crepe di vie e strade.

Tecoma radicans (L.) Juss. [E w*] 92-07 marciapiedi; via Cadorna, Romanengo; alcuni esemplari nelle crepe della pavimentazione, coltivata per ornamento e sfuggita alla coltura, sempre in analoghe situazioni.

ACANTACEAE

Acanthus mollis L. [ E ] 72-07 giardino; CdM; coltivata per ornamento si riproduce da seme ormai da decenni, ma non mostra tendenza a diffondersi sul territorio.

GLOBULARIACEAE

Globularia punctata Lapeyr. [R ftzS*] 72-04 pratini aridi; bT, bP, bocca Vacchelli; molto localizzata e localmente abbastanza diffusa, presente negli anni '70 in un incolto presso la Palata Menasciutto, successivamente coltivato a mays con la perdita di numerose specie rare.

LENTIBULARIACEAE

Pinguicola vulgaris L. [ v ]
Utricularia australis R.Br. [ b* ]
Utricularia intermedia Hayne [ v ]

Utricularia vulgaris L. [E fv*] 70-70 morte; Marzale; osservata negli anni '70, non più ritrovata in tempi recenti.

PLANTAGINACEAE

Plantago altissima L. [E f*] 95-06 riva, sonde umide; NavMel, AbbaC, Castelvetro PC ; identificata in una pochissime occasioni.

Plantago cynops L. [ b* ] 96-06 incolto arido, ghiaie greto; Cons.Agr. (CR), Senna Lod.(LO); alcuni esemplari nella prima stazione su ghiaie di riporto dal Trebbia, un solo esemplare nella seconda.

Plantago indica L. [E vzS*] 93-05 incolti sabbiosi; c.na Vinzasca, Cantone dei Frati, S.Rocco (LO); uniche stazioni in cui l'ho osservata, abbondante in entrambe le occasioni.

Plantago lagopus L. [ * ]

Plantago lanceolata L. [C ftvzS*] 70-10 B calpesti, prati...; CdM...; diffusa ovunque.

Plantago lanceolata var. mediterranea (Kerner) Pilger [ S ]

Plantago major L. [C ftvzS*] 88-10 B calpesti, prati, ambienti ruderali...; CdM...; diffusa ovunque.

Plantago major ssp. intermedia (Godr.) Lange [c? z] 94-08 prati; Ca' dei Polli, piazza Rimembranze; identificata raramente, confusa col tipo nelle osservazioni a prima vista.

Plantago maritima L. [ S ]

Plantago media L. [E vS] 94-94 pratino arido; pP; un unico esemplare osservato.

CAPRIFOLIACEAE

Lonicera caprifolium L. [R ftvzS*] 93-07 B boschi, rive; pP, NavMel, Casaletto d/s, Cantacucca, Chieve; rinvenuta raramente, viene spesso sostituita dalla seguente.

Lonicera japonica Thunb. [c fz*] 89-10 rive, boschi; Crema, Marzale, bT, bP, NavMel...; coltivata per ornamento, si sta diffondendo in tutto il territorio.

Lonicera periclymenum L. [ v ]

Lonicera xylosteum L. [E ftw*] 94-06 bosco misto; pP; unica stazione conosciuta, ivi presente con numerosi esemplari ampiamente diffusi nel bosco.

Sambucus ebulus L. [c ftvzS*] 70-10 rive, ruderi, rondò, Gigio, Marzale...; sporadica in tutto il territorio, forma folte colonie ove si insedia.

Sambucus nigra L. [C ftvzS*] 70-10 B rive, boschi, scarpate, ambienti ruderali; CdM, Moso...; diffusa ovunque.

Viburnum lantana L. [r ftvzS*] 89-10 B rive, boschi; bP, bT, Vinzasca...; abbastanza diffusa lungo il corso dei fiumi, assai più rara nelle campagne lungo le rive.

Viburnum opulus L. [r ftvzS*] 89-07 rive, boschi; Vailate, Corfù, CosteT, NavMel, bP, Rovereto; come la precedente, meno frequente.

Viburnum tinus L. [E *] 02-02 coltivata per ornamento e aasai di rado inselvatichita nei pressi.

ADOXACEAE

Adoxa moschatellina L. [E fv*] 96-96 scarpata boscata; Genivolta, loc. S.Pietro; tapezzante per ampio tratto della scarpata, stazione cortesemente segnalatami da V.Ferrari.

VALERIANACEAE

Centranthus ruber (L.) DC. [E *] 01-04 ghiaia cimitero; Azzanello, Volongo; un'unica piantina raccolta fra la ghiaia di un vialetto, ov'era certamente destinata al diserbo, fiorita 3 mesi dopo in vaso permettendo la sua identificazionei, un'altra piantina in analoga situazione nel cimitero di Volongo, nei pressi di una evidentemente coltivata; osservata anche fra i binari della stazione di Treviglio.

Valeriana collina Wallroth [r? tz] 01-01 sponda fosso; rondò SS.Melotta (Pianengo); una sola osservazione, avendola sinora confusa con V. officinalsi; permangono peraltro dubbi sulla correttezza della diagnosi, vista la coesistenza con esemplari di questa.

Valeriana dioica L. [c ftvzS*] 70-10 B rive, luoghi umidi; CdM, 13p...; diffusa.

Valeriana officinalis L. [c ftvzS*] 70-10 B rive, boschi; bP, Gigio, CdM...; più frequente della precedente.

Valerianella coronata (L.) DC. [ S ]
Valerianella dentata (L.) Pollich [ tzS ]

Valerianella locusta (L.) Laterrade [c ftvzS*] 89-08 B ciglio strade, campi sabbiosi; CdM, Corfù, DiscP; diffusa, ma con ampie lacune, frequente nei vialetti e presso le tombe nei cimiteri.

Valerianella rimosa Bastard [E z*] 95-02 incolto sabbioso, pioppeto, margine coltivo; Vinzasca, Ripalta Cremasca, Giardino, Ca'de'Passeri; numerosi esemplari in queste sole stazioni, da ricercare con maggior cura in analoghi ambienti.

DIPSACACEAE

Cephalaria transsylvanica (L.) Schrader [ b* ]

Dipsacus fullonum L. [c tvz*] 70-10 B incolti, rive; Farinate, Gigio, Litte, Soresina...; diffusa, ma localizzata e con ampie lacune.

Dipsacus laciniatus L. [ zS ]
Dipsacus sylvestris Miller [ v ] probabile sinonimo di D. fullonum Miller = D. fullonum L.

Knautia arvensis (L.) Coult. [E tvzS*] 00-04 spartitraffico, marg.prato, argine; Pandino, Boffalora d'A., Cicognara; rinvenuta sinora in tre sole occasioni.

Knautia drymeia Heuffel [E vzS] 95_01 bosco ceduo ; Pumenengo (BG).
Knautia drymeia ssp. centrifrons (Borbas) Ehrend. [z*] Orzinuovi (BS)
Knautia integrifolia (L.) Bertol. [ b* ]
Scabiosa argentea L. [ S* ]

Scabiosa columbaria L. [c ftvzS*] 88-03 incolti aridi, rive; rondò, Gigio, Oglio...; la più frequente della famiglia.

Scabiosa graminifolia L. [ v ]

Scabiosa gramuntia L. [c * ] 04-10 incolti aridi; CdM; Distinta da S.columbaria solo nel 2004, è probabilmente a questa specie che si devono attribuire quasi tutte le segnalazioni precedenti di S.columbaria, la cui presenza deve ancora essere riconfermata. Scabiosa ochroleuca L. [ b* ]

Succisa pratensis Moench [E tvzS*] 95-95 lama; Gazz.; numerosi esemplari rinvenuti in questa sola stazione.

Succisella inflexa (Kluk) Beck [E bS*] 93-01 sponde di morte e fossi; AbbaC, Spinadesco, Ferie; abbastanza diffusa nella seconda stazione.

CAMPANULACEAE

Campanula bonomiensis L. [ zS ]
Campanula glomerata L. [ v ]

Campanula rapunculus L. [R ftzS*] 94-07 B prode, rive; 13p, NavMel, Moscazzano, Oglio, Cantone dei Frati, Cavenago...; assai localizzata in poche stazioni, talora abbondante.

Campanula rapunculoides L. [E bv*] 02-02 piede muro; Cicognara (MN); probabilmente coltivata nei pressi e inselvatichita al margine di una via.

Campanula sibirica L. [ ftS* ]

Campanula trachelium L. [r fvzS*] 89-10 rive, scarpate boscate; CdM, Gigio, Cantacucca, CosteT, Genivolta, Zemia; sporadica e rarefacentesi per prograssiva riduzione delle rive alberate.

Jasione montana L. [ S ]

Legousia speculum-veneris (L.) Chaix [R ftvzS*] 70-01 incolti aridi, stoppie; Corfù, CdM, Cantacucca, Izano, Is.Pescaroli; osservata in poche occasioni e sempre effimera.

Lobelia erinus L. [E] 06-06 crepe cemento; Castelnuove B.A(LO); coltivata ed eccezionalmente spontaneizzata in ambiente cimiteriale.

Phyteuma scheuchzeri All. [E t*] 95-95 pietrame d'argine; AddaP; unico ritrovamento su un argine di recente costruzione, forse pervenutovi col materiale o a seguito di una piena.

ASTERACEAE

Achillea ageratum L. [ v ]

Achillea collina Becker [C fz*] 95-08 B incolti, prati; rondò CdM, Sabbioni; pare essere la specie più diffusa: è a questa che probabilmente si devono riferire molte delle segnalazioni di A. millefolium.

Achillea filipendulina Lam. [ z ]

Achillea millefolium L. [R tvzS*] 70-05 prato incolto, ciglio strada; Sabbioni, Crespiatica; le mie prime segnalazioni osservazioni e probabilmente molte di quelle del censimento cremonese si riferiscono al gruppo: l'effettiva presenza della specie sensu stricto è stata sinora accertata solo poche volte nel Cremasco.

Achillea nobilis L. [ v ]
Achillea ptarmica L. [ vz ]

Achillea roseo-alba Ehrend [c bfz*] 93-10 B prati stabili; bT, Sabbioni, CdM; un tempo abbondante nei prati stabili, sembra in progressiva diminuizione.

Achillea setacea W.& K. [E *] 93-96 pratelli aridi, scarpate sabbiose; Cavenago, c.na Stella, c.na Filassi; identificata in tre sole occasioni.

Achillea tomentosa L. [R tvzS*] 70-06 pratini aridi; Gigio, bP, Pianengo, Vinzasca; molto localizzata lungo il corso dei fiumi.

Ageratum houstonianum Mill. [E *] 02-02 ciglio erboso; Soresina; coltivata per ornamento ed eccezionalmente avventizia nei pressi.

Ambrosia artemisiifolia L. [r tz*] 92-10 cigli, incolti; VDB, palata S.Maria, CdM...; osservata non molto frequentemente, sembra in fase di diffusione sul territorio.

Ambrosia coronopifolia Torr. & Gray [E *] 95-07 incolti; Ferie, Casalmaggiore, S.Rocco (LO); numerosi esemplari in una discarica inerbita, un solo esemplare nella seconda stazione, fra molta A.artemisiifolia.

Ambrosia maritima L. [ b ] vista da Bonali in S.Giovanni in Croce Ambrosia trifida L. [ z ]
Antennaria dioica L. [ * ]
Anthemis altissima L. [ z ]

Anthemis arvensis L. [R vz*] 93-07 prati aridi; VDB, Litte, Vinzasca, Isola Pecaroli; osservata poche volte, solitamente in pochi esemplari, abbondante e diffusa in loc. Vinzasca.

Anthemis cotula L. [E vzS*] 92-05 argini, incolti aridi, cigli; Serio a Crema, Vinzasca, S.Rocco a/P (LO); assai rara e incostante.

Anthemis tinctoria L. [r vz*] 01-07 argini, sabbie, incolti aridi; Motta Baluffi, Is.Pescaroli; frequente a Sud di Cremona, mai vista nel Cremasco.

Arctium lappa L. [c? ftvzS*] 89-10 sponde, boschi, cigli, incolti; v. Gaeta, Gigio, Azzanello...; indotto sovente a confusioni dalle chiavi di Pignatti, sembra abbastanza diffusa, ma distribuzione è da riaccertare.

Arctium minus (Hill) Bernh. [C tvz*] 88-10 B macerie, incolti, stoppie; CdM, NavMel, Gigio...; comune infestante di coltivi e ambienti ruderali.

Arctium nemorosum Laj.& Court. [r? z*] 95-99 B Dubbia la sua presenza sul territorio da quando è caduta l'attendibilità delle chiavi di Pignatti, basate sul colore degli uncini. La difficoltà di distinguerla con certezza da A. minus fanno dubitare delle precedenti determinazioni.

Artemisia abrotanum L. [E bw*] 96-01 incolti aridi; Consorzio Agr. di Cremona, Genivolta loc.Cindoro; assai rara.

Artemisia absinthium L. [E wzs] 92-07 argine del Serio, greto; Litte, Senna Lodig.(LO), S.Angelo LOd.; un unico esemplare fra il pietrame dell'argine recentemente ricostruito, forse trasportatovi col materiale da costruzione, un solo esemplare anche a Senna, sulle sabbie del Po, e sull'argine del Lambro.

Artemisia annua L. [E bz*] 96-07 macerie di cantiere, cigli, sabbie, terra mossa; v.Gramsci, v.Martini, Arzago, Riolo (LO); osservata di rado, talora al margine di cantieri edili, piu' comune verso Cremona.

Artemisia campestris L. [E fz*] 95-05 incolto ghiaioso, scarpata sabbiosa; c.na Gazzuolo (Soncino), Ferie; sporadica in entrambe le stazioni.

Artemisia verlotiorum Lamotte [C ftz*] 92-10 B incolti, orti, rive...; CdM, Isolotto...; comunissima infestante, nelle stesse stazioni della successiva.

Artemisia vulgaris L. [C ftvzS*] 88-10 B incolti, rive...; Serio...; frequentissima e diffusa.

Artemisia alba Turra [ b* ]
Artemisia scoparia W. et K. [ * ] sabbioni a Casalmaggiore

Aster amellus L. [ R ] 89-91 rive; Mosi; coltivata e sfuggita alla coltura, effimera.

Aster lanceolatus Willd. [E *] 02-07 sponda fosso; Paderno Ponchielli; unico ritrovamento di questa specie, che e' abbastanza diffusa a Ovest di Milano.

Aster novae-angliae L. [*] segnalata a Rivolta d'Adda

Aster novi-belgii L. [r tz*] 89-05 B boschi, rive, cigli; bP, 13p, AddaM, bocca Vacchelli...; sporadica, talora localmente diffusa e abbondante.

Aster salignus Willd. [ tv ]

Aster squamatus (Sprengel) Hieron. [E z*] 96-07 B sponda ex cava, stagno; cDanesi, CdM, Caravaggio staz.FS; pochi esemplari rinvenuti in queste sole stazionie, sembra in via di espansione.

Aster vimineus Lam. [E] 07-07 set-aside; Galgagnano (LO); un paio di popolamenti nei pressi di c.na Cagnola.

Bellis perennis L. [C ftvzS*] 70-10 B prati, incolti...; CdM...; ovunque diffusa.

Bidens aurea (Aiton) Sherff [E? *] 00 cortile; coltivata per ornamento e subspontanea a Barbata (BG)

Bidens bipinnata L. [E bz* ] 99-07 massicciata ferroviaria, ruderi; staz FS, Azzanello, Caravaggio, Pizzighettone; Già osservata alla stazione di Lambrate e successivamente in quella di Treviglio, compare per la prima volta nella stazione di Crema nel '99; segnalata anche con una certa frequenza nei dintorni di Cremona, spesso in ambiente ferroviario.

Bidens cernua L. [R vS*] 04-07 fanghi di sponda; Soarza, Ballottino (LO); abbondante in queste stazioni, è pianta abbastanza diffusa in golena di Po, ma praticamente introvabile altrove.

Bidens frondosa L. [C ftz*] 89-10 B rive, incolti, infestante coltivi...; CdM...; diffusa ovunque.

Bidens parviflora Willd. [E *] 02-02 autobloccanti; sagrato Castelvisconti; abbondande in questa sola stazione, determinazione non del tutto certa, dovuta a Zanotti, in quanto la specie pare nuova per la Lombardia e, forse, per l'Italia.

Bidens tripartita L. [R ftvzS*] 70-06 incolti umidi; Giardino, Isolotto, pal.S.Maria, gigio, Rivarolo Re, foce Arda; osservata raramente, abbondante e infestante il mays a Rivarolo, frequante nei bodri del Lodigiano.

Buphthalmum salicifolium L. [ zS* ]
Calendula arvensis L. [ t ]

Calendula officinalis L. [E wz*] 90-08 discarica, ciglio strada; Quade, Ticengo, Montodine; coltivata per ornamento e occasionalmente inselvatichita nei pressi di cascinali o depositi di scarti di lavori di giardinaggio.

Callistephus sinensis (L.) Nees [ z ]
Carduus acanthoides L. [ z ]

Carduus carlinaefolius Lam. [ E ] 93-93 pratini aridi; Cavenago; pochi esemplari in quest'unica stazione.

Carduus nutans L. [E btzS*] 94-06 ciglio strada, scarpata sabbiosa; Soncino, c.na Filassi, Guardamiglio(LO); un unico esemplare nella prima stazione, abbondante nella seconda e nella terza.

Carduus pycnocephalus L. [R bz*] 00-08 cigli; cimitero di Soresina, Farfengo, Gerre, Casetta Rossa; pochi ritrovamenti sinora, ma pare in espansione ed e' abbondantissima nell'ultima stazione.

Carlina vulgaris L. [ vzS* ]
Carpesium cernuum L. [ zS ]
Carthamus lanatus L. [ zS ]
Carthamus tinctorius L. [ z ]
Centaurea bracteata Scop. [ ft ]
Centaurea calcitrapa L. [ vS ]
Centaurea carniolica Host[ * ]

Centaurea cyanus L. [E fvzS*] 94-03 suoli sabbiosi; Izano, S.Bernardino, Fiesco; un tempo comunissima infestante delle colture cerealicole, è diventata ora quasi introvabile, abbondante la fioritura nel 2002 a Izano.

Centaurea deusta Ten. [R bS* ] 96_10 proda arida, pratello ripario; c.Tencara, AddaP; piuttosto rara.

Centaurea jacea L. [ v ]

Centaurea maculosa Lam. [c z*] 89-07 greti, pratini aridi; Adda, Serio, Azzanello, Gigio, Marzale; diffusa e abbondante solo lungo il corso dei fiumi.

Centaurea nigra L. [ v* ]

Centaurea nigrescens Willd. [C bftzS] 89-10 B prati, incolti; CdM, Ca'dei Polli...; diffusa ovunque.

Centaurea pectinata L. [ S ]

Centaurea scabiosa L. [ zS* ]
Centaurea solstitialis L. [ S ]
Chondrilla chondrilloides (Ard.) Karsten [ v ]

Chondrilla juncea L. [R vzS*] 93-10 argini, cigli, vie, incolti aridi; Soncino, Vacchelli a Izano, Vinzascai CdM; osservata raramente, ma ultimamente pare in espansione.

Chrysanthemum coronarium L. [E *] 02-02 ghiaia piazzale; Villanuova(Riv.Re MN); probabilmente coltivata per ornamento e inselvatichita, alcuni esemplari al termine della fioritura e numerose plantule fra la ghiaia.

Chrysanthemum segetum L. [E vz] 92-92 ciglio strada; via Gaeta a Crema; unico esemplare rinvenuto.

Cichorium intybus L. [C ftwzS*] 70-10 B bordi stradali, ruderi, rive; NavMel, CdM...; diffusa ovunque.

Cirsium arvense (L.) Scop. [C ftvzS*] 70-10 B incolti, ciglio strade, inf. colture...; CdM...; diffusissima ovunque.

Cirsium eriophorum (L.) Scop. [ z ]

Cirsium palustre (L.) Scop. [R zS*] 90-07 fossi, torbiere; 13p, Cumignano, c.na Busca, NavMel, Casaletto d/s; rinvenuta in poche occasioni.

Cirsium pannonicum (L.fil.) Link [ v ]
Cirsium spinosissimum (L.) Scop. [ v ]

Cirsium vulgare (Savi) Ten. [C ftvzS*] 88-10 B ciglio strade, rive, incolti...; CdM, Gigio, Izano...; diffusa in ambienti ruderali.

Coleostephus myconis (L.) Cass. [ z ]

Conyza albida Willd. [c z*] 95-08 B incolti, cigli; staz.FS, v.Cremona, Castelleone; inizialmente confusa con C. canadensis, è abbastanza diffusa negli incolti e in ambienti ruderali.

Conyza bonariensis (L.) Cronq. [ z ]

Conyza canadensis (L.) Cronq. [C ftvz*] 88-10 B incolti, ciglio strade...; CdM...; diffusa ovunque.

Coreopsis lanceolata L. [ E ] 05-05 margine stradale; Borgo S.Giovanni (LO); pianta ornamentale, osservata solo una volta inselvatichita al margine di una strada in ambiente arido (in compagnia, per capire, di Hypericum perforatum

Coreopsis tinctoria Nutt. [b*]
Cosmos bipinnatus Cav. [ z ]

Crepis apula (Fiori) Babc. [E *] 02-02 crepe cemento; Villanova Arda; un solo esemplare rinvenuto, la determinazionegenera dubbi, essendo la specie finora nota solo per il Sud Italia.

Crepis biennis L. [tz*] inizialmente confusa con Cr. vesicaria, improbabile la sua presenza in pianura.

Crepis capillaris (L.) Wallr. [C tz*] 70-10 B prati, strade, aiole...; CdM, Crema, NavMel...; diffusa in tutto il territorio.

Crepis foetida L. [c vzS*] 92-10 B incolti, cigli, argini; Corfù, CdM, staz FS; sembra in espansione negli ultimi anni.

Crepis neglecta L. [ t ]

Crepis paludosa (L.) Moench [ S ]

Crepis pulchra L. [E fz] 92-07 campereccia, ruderi; CdM, S.Giovanni i/C; unico il ritrovamento cremasco, abbondante e diffusa nella seconda stazione, osservata anche alla stazione di Treviglio.

Crepis sancta (L.) Babc. [R *] 93-10 ciglio strada, crepe aia, ghiaia cimitero; CdM, Cindoro, Casalbuttano, Sissa; pochi reperti, piu' frequente al Sud.

Crepis setosa Hall. [c ftvS*] 92-10 argini, cigli, incolti; NavMel, Corfù, Crema...; abbastanza frequente.

Crepis tectorum L. [E vzS*] 92-92 ciglio strada; Trigolo; vecchia determinazione, da riaccertare.

Crepis vesicaria ssp. taraxacifolia (Thuill.) Thell. [C tz] 90-10 prati, incolti, cigli...; CdM...; inizialmente scambiata per Cr.biennis, è specie assai comune e diffusa in tutto il territorio, adattandosi ad ambienti anche molto diversificati.

Crupina vulgaris Cass. [ S ]

Cynara cardunculus ssp. scolymus (L.) Hayek [ E ] 07-07 scarpatella; S.Angelo Lod.; un solo esemplare rinvenuto nei pressi di un orto dove probabilmente era stato in precedenza coltivato.

Doronicum pardalianches L. [E fz*] 96-06 scarpata boscata, bosco misto; Genivolta loc. S.Pietro, Graffignana (LO); numerosi esemplari molto localizzati in questa unica stazione, rinvenuti in compagnia di Ferrari e Zanotti. Abbondante nel sottobosco sulla collina di S.Colombano.

Echinacea purpurea (L.) Moench [ b ]
Echinops sphaerocephalus L. [ v ]
Erigeron acer L. [ fvS ]

Erigeron annuus (L.) Pers. [C ftz*] 70-10 B incolti, ciglio strade; CdM...; diffusissima ovunque, da poco verifico la sottospecie, che parrebbe essere quasi sempre la septentrionalis.

Erigeron karvinskianus DC. [E t*] 00-02 crepe muri; presa can.Vacchelli, Rivolta d'Adda; osservata anche a Cassano d'Adda, sono queste le uniche stazioni "cremasche" (la prima amministrativamente in provincia di Milano).

Eupatorium cannabinum L. [C ftvzS*] 88-07 B rive, incolti, luoghi umidi; CdM...; diffusa in tutto il territorio.

Filago germanica Auct. [ S ]

Gaillardia aristata Pursh. [E *] 95-95 ciglio strada; Ticengo; un solo esemplare nei pressi di un cascinale ov'era probabilmente coltivata per ornamento.

Galinsoga ciliata (Rafin.) Blake [C tz*] 70-10 B orti, incolti, pioppeti; CdM...; comunissima e infestante.

Galinsoga parviflora Cav. [c ftz*] 89-07 orti; CdM...; nelle stesse stazioni della precedente, meno frequente.

Galinsoga parviflora X ciliata [r? b*] 00-07 stoppie, incolti; TombaM; probabilmente frequente laddove si incontrano entrambe le specie parentali, ma poco distinta da queste.

Gnaphalium luteo-album L. [ v* ] trovato da Labadini a Genivolta

Gnaphalium uliginosum L. [E bfvz*] 94-04 pratino arido, fanghi di piena; Ca'dei Polli, Is.Pescaroli; uniche stazioni, diffusa e abbondante nella prima, raro nella seconda.

Guizotia abyssinica (L.fil.) Cass. [ z ]

Helianthus annuus L. [R fwzs*] 89-07 B greti, strade; CdM...; recentemente spesso coltivata nel cremasco per i semi oleosi, spesso anche usati come becchime per uccelli, si rinviene occasionalmente in ambienti ruderali.

Helianthus rigidus (Cass.) Desf. [R fz*] 00-00 incolto; TombaM; in precedenza confusa con la seguente, parrebbe invece assai piu' rara.

Helianthus tuberosus L. [C ftzws*] 70-10 rive umide; Serio, NavMel...; diffusasi in tutto il territorio negli ultimi vent'anni, particolarmente abbondante lungo il corso dei fiumi, ove forma folte colonie monofitiche.

Helichrysum italicum (Roth) Don [ E ] 95-96 aiola spartitraffico; rondò CdM; un solo esemplare in un incolto arido; osservata per la prima volta nel 95, fiorita solo nel 96, permettendo così l'identificazione; soccombe al gelor nell'inverno '96.

Hieracium piloselloides Vill. [ z ]
Hieracium glaucum All. [ S ]
Hieracium pilosella L. [ vzS ]

Hieracium florentinum All. [E Sz*] 01-02 spalle e crepe muri in cotto, pratello arido; bocca Vacchelli, c.na Zita; rinvenuta in queste sole stazioni, abbondante e diffuso nella seconda.

Hieracium lachenalii Gmelin [ v ] sub Hiercium vulgatum Fries
Hieracium racemosum W. et K. [ * ] segnalato da Ferlinghetti a Torre Pallavicina

Hieracium sabaudum L [E zS] 92-93 robinieto; bV; unica stazione, ivi presente con numerosi esemplari.

Hieracium staticifolium All. [ v ]
Hieracium sylvaticum (L.) L. [ v ]
Hieracium umbellatum L. [ vzS ]
Hypochoeris glabra L. [ fv* ]

Hypochoeris radicata L. [C tvzS*] 89-10 aiole erbose, spartitraffici...; comune in tutto il territorio.

Inula britannica L. [E tvzS*] 88-06 incolti umidi, sponde; Pumenengo, Vinzasca, S.Rocco(LO); uniche stazioni a me note al Nord, diventa anche comune nel Sud della provincia (Coltaro, Sissa).

Inula conyza DC. [E tS*] 96-98 B incolto, mura; v.Stazione, CdM; un solo esemplare nella prima stazione, due nella seconda.

Inula helenium L. [ v ]
Inula hirta L. [ b*]
Inula montana L. [ v ]

Inula graveolens (L.) Desf. [E *] 02-02 ghiaia piazzale; PieveSG; abbondante e diffusa in questa sola stazione.

Inula salicina L. [E ftvzS*] 94-07 B incolti, prode erbose; AbbaC, CdM, bocca Vacchelli; pochi esemplari in queste sole stazioni.

Inula viscosa (L.) Aiton [R S*] 92-04 B incolti, cigli strada, piazzali; Corfù, Litte, CdM, tangenziale, ex Ferriera; pochi esemplari in poche stazioni.

Lactuca saligna L. [R v*] 92-10 B crepe marciapiedi, greti, massicciate, incolti; via Braguti, c.na Gazzuolo d/s, staz.FS, CdM, Soncino; rinvenuta in poche stazioni, forse scarsamente osservata. In notevole espansione dal '97 alla staz.FS di Crema.

Lactuca sativa L. [E *] 95-95 discarica; staz.FS; coltivata negli orti, effimera in ambienti ruderali.

Lactuca serriola L. [C tzS*] 88-10 B ciglio strade, incolti, ambienti ruderali; CdM, Ca'dei Polli...; diffusa e infestante in tutto il territorio, da me osservata la prima volta negli anni '70, a quel tempo un evento eccezionale!

Lactuca virosa L. [ v ]

Lapsana communis L. [C ftvzS*] 88-10 B orti, incolti, rive; CdM...; diffusa ovunque.

Leontodon autumnalis L. [E tvzS*] 01-04 ciglio sterrata, prato torboso; Ferie, Moso; Confusa inizialmente con Hypochoeris radicata (errore che probabilmente ricorre anche in alcune segnalazioni bibliografiche) sembra assai rara sul territorio, ma abbondate in un prato nel Moso di Vaiano.

Leontodon crispus Vill. [R z*] 95-96 pratino argilloso; Ca'dei Polli; unica stazione in cui l'ho notata, forse solo poco osservata.

Leontodon hispidus L. [C ftvzS*] 70-10 B prati stabili, incolti...; CdM...; frequentissima ovunque.

Leontodon hispidus var. glabratus (Koch) Bischoff [C vS] 94-08 prati; NavMel, CdM...; le segnalazioni solitamente omettono di analizzare le varietà, questa probabilmente è la più diffusa.

Leontodon villarsii (Willd.) Loisel. [E *] 01-01 pratello arido; Ca'dei Polli; osservata in questa sola stazione.

Leontodon leysseri (Wallr.) Beck. [ z ]

Leucanthemum vulgare Lam. [c ftvzS*] 88-07 B prati, argini, schiarite; Moso, Farinate, CdM...; un tempo più frequente, ora in progressiva rarefazione.

Matricaria chamomilla L. [C ftvzS*] 70-10 B incolti, stoppie, ruderi...; CdM...; frequente e talora abbondantissima.

Matricaria discoidea DC. [E * ] 05-05 autobloccanti; Lavagna di Comazzo; rinvenuta abbondante in questa sola stazione, in provoncia di Lodi.

Matricaria inodora L. [R fz*] 96-02 prati aridi, sponda laghetto, argini; ponte sul Serio di Ricengo, c.na Dolera, cimitero Crema, Ombrianello; rara.

Micropus erectus L. [b*]

Mycelis muralis (L.) Dumort. [E tvz*] 98-99 prato ombroso; parco Tinazzo; numerosi individui in questa sola stazione.

Oglifa arvensis (L.) Cass. [ S ]
Oglifa gallica (L.) Chrtek & Holub [ vz ]
Oglifa minima (Sm.) Rchb. [ S ]

Onopordum acanthium L. [E vzS*] 89-10 ciglio strada; Genivolta, Castelleone; uniche stazioni a me note, la prima scomparsa nel '94 in seguito ad interventi di "pulizia".

Petasites fragrans (Vill.) Presl. [ * ]

Petasites hybridus (L.) Gaertn. [E ftvzS*] 94-08 rive; c.na Gina (Dovera), Chieve, Pulverera (LO), Riolo (LO); rinvenuta in queste sole stazioni, numerosi esemplari molto localizzati; la stazione di Chieve assai ridotta nel 2001, per effetto di arature sempre piu' vicine alla sponda del fosso.

Picris echioides L. [R vz*] 89-07 B ruderi, incolti aridi; CdM, Corfù, Ca'dei Polli, cDanesi, Gradella; sporadica ed effimera.

Picris hieracioides L. [c tvzS*] 89-10 B argini, incolti; staz.FS, Serio, Corfù, Vacchelli, Ca'dei Polli; abbastanza frequente in ambienti ruderali.

Pulicaria dysenterica (L.) Bernh. [r tvzS*] 90-06 B rive, luoghi umidi; CdM, NavMel, Isolotto, cave Danesi, Ferie, c.Faccendina; sporadica, talvolta copiosa.

Pulicaria dysenterica var. microcephala Boiss. [ E ] 94-06 rive, luoghi umidi; NavMel; rinvenuta solo in questa stazione, ov'è abbastanza frequente.

Pulicaria sicula (L.) Moris [ z ]

Pulicaria vulgaris Gaertner [E ftvS*] 95-07 sponda ex cava, incolto ghiaioso, macerie; Vinzasca, staz.FS, Castiglione d'Adda, p.te Montodine, S.ANgelo Lod.; numerosi esemplari nel primo sito, abbondante nel terzo e quarto, un solo esemplare nel secondo e nel quinto.

Rudbeckia hirta L. [ E ] 92-92 ciglio strada; Agnadello; un nutrito gruppetto in questa sola stazione.

Rudbeckia laciniata L. [E z*] 92-10 rive; Corfù, rondò di Dovera; inselvatichita nei pressi di due "santelle" abbandonate nella prima stazione, pure inselvatichita e abbondante lungo la sponda di una roggia nella seconda.

Scorzonera humilis L. [ v ]
Senecio aquaticus Hill [ f ] forse confuso con S. erraticus.

Senecio erraticus Bertol. [E *] 95-95 macerie; rondò CdM; un solo esemplare rinvenuto in un deposito di materiale di risulta di lavori stradali, su un pane di terra attorno alle radici di un albero ornamentale estirpato, probabilmente occasionale e giunta con la terra dal vivaio d'origine.

Senecio erraticus ssp. barbareaefolius (Wimm.& Grab.) Berger [E fvzS*] 89-00 rive fossetti; Ca'dei Polli, c.Respaglie, S.Angelo Lod.; si rinviene diffusa e abbondante nella prima stazione, un solo esemplare nella seconda e due nella terza.

Senecio erucifolius L. [ t ]

Senecio inaequidens DC. [c fz*] 88-10 B argini, incolti, massicciate; Serio, Gigio, Oglio, Adda...; frequente lungo il corso dei fiumi, meno in ambienti ruderali.

Senecio jacobaea L. [ vzS ]

Senecio nemorensis L. [ E ] 92-93 robinieto; bV; unica stazione nota, ivi abbondante.

Senecio paludosus L. [ tvzS* ]

Senecio vulgaris L. [c tvzS*] 89-10 B ruderi, strade, stoppie...; staz.FS, NavMel, Persia...; diffusa in ambienti ruderali, sembra in espansione.

Serratula tinctoria L. [ vzS ]

Silybum marianum (L.) Gaertner [E vz*] 94-08 rive; Bagnolo, Bettenesco, cimitero di Paderno Ponchielli; alcuni individui sulla riva di un fontanile adibito a discarica abusiva, altri ritrovamenti nel Cremonese.

Solidago canadensis L. [ z ]

Solidago gigantea Aiton [C ftz*] 88-10 B ciglio strade, rive, argini, incolti...; 13p, Serio...; diffusasi nel territorio negli ultimi vent'anni e tuttora in espansione, forma ampie colonie in competizione con altre specie altrettanto invasive lungo il corso dei fiumi.

Solidago virgaurea L. [E vzS*] 95_95 bosco ceduo, Pumenengo (BG).

Sonchus arvensis L. [R bftvz*] 94-10 B rive, incolti; via Stazione, Spinadesco, Crema, c.Respaglie (Romanengo); poco frequente.

Sonchus arvensis ssp. uliginosus (Bieb.) Nyman [r bz*] 93-07 B incolti, rive; CdM, Spinadesco; come per il tipo, forse un po' più frequente.

Sonchus asper (L.) Hill [C tz*] 89-10 B ruderi, rive, inf. coltivi; CdM, NavMel...; diffuso ovunque.

Sonchus oleraceus L. [C ftvzS*] 88-10 B rive, ruderi...; CdM...; come il precedente, nelle stesse stazioni, più ruderale.

Sonchus tenerrimus L.[E *] 00-05 massicciata, cigli; stazFS Crema, Vailate, Azzanello, Cicognara; già osservata a Milano e a Treviglio, questa specie sembra in fase di espansione nella pianura padana.

Sonchus palustris L. [ v ]

Tagetes patula L. [ R ] 00-02 aiole, marciapiedi; cimiteri di CasalC e di S.Bartolomeo, S.Giovanni i/C; frequentemente coltivata per bordure nei giardini, raramente inselvatichita ed effimera.

Tanacetum corymbosum (L.) Sch. Bip. [ v ]

Tanacetum parthenium (L.) Sch. Bip. [R twz*] 01-05 cumulo ghiaia, cigli; c.na Mirandola (Pandino), Gallignano, Soltarico (LO); coltivata per ornamento e talora inselvatichita, sembra in espansione.

Tanacetum vulgare L. [c tvzS*] 88-08 ciglio strade, argini, rive; Izano, Moso...; con ampie lacune, in progressiva espansione.

Taraxacum officinale Weber (aggr.) [C ftvzS*] 70-10 B prati, incolti...; CdM...; diffusissima ovunque.

Taraxacum palustre (Lyons) Simons [ t ]

Tragopogon dubius Scop. [r z*] 91-10 B incolti aridi, ruderi; Oglio, staz.FS, Vinzasca, depuratore; osservata raramente.

Tragopogon porrifolius L. [E v*] 02-02 ciglio strada; Villanuova Arda; unico ritrovamento, fuori del confine provinciale.

Tragopogon pratensis L. [R tvzS*] 90-01 argini, ciglio strade; Moso, depuratore, Spinadesco; sporadica.

Tussilago farfara L. [E ftvzS*] 70-06 sponde, argini, cigli; 13p, Danesi, CdM, Pulverera (LO); spesso su terra mossa, solitamente effimera.

Xanthium italicum Moretti [C ftvzS*] 88-10 B ruderi, incolti, argini, infestante i coltivi...; Serio, NavMel...; diffusa ovunque (sub X.strumarium in [vS]).

Xanthium strumarium L. [ ztS ]

Zinnia elegans Jacq. [E z*] 00-03 sponda fosso; CdM; un temmpo assai coltivata come fiore da taglio negli orti, raramente inselvatichita nei pressi.

ALISMATACEAE

Alisma gramineum Lej. [E? b*] 00-00 fossati con acque lente; c.na Predaglia (Pandino), Soresina; molto abbondante in queste stazioni, forse talora inosservata o scambiata per individui ridotti delle specie seguenti, difficile da riconoscere in assenza di fioritura.

Alisma lanceolatum With. [R f*] 94-07 fossati; NavMel, Rovereto, c.na Predaglia, Trigolo, Torricella(PR); uniche stazioni in cui è stata rilevata; nella seconda commista a ben più abbondante plantago-aquatica, con la quale tendeva a confondersi, è stata notata solo per la presenza dei fiori rosei, nella terza era invece assieme ad A. gramineum; forse piu' diffusa di quanto creduto, ma poco osservata, come confermano anche i piu' recenti ritrovamenti nel sud della provincia.

Alisma plantago-aquatica L. [c ftvzS*] 89-10 fossi, fontanili, luoghi umidi...; Marzale, Corfù, NavMel...; diffusa e talora abbondante.

Baldellia ranunculoides (L.) Parl. [ z ]
Damasonium alisma Miller [ v ]

Sagittaria sagittifolia L. [E fvS*] 89-10 rogge; presso c.na Ramelli a Rovereto (Credera), roggia Fossandone presso c.na Basiola (Formigara), Moscazzano presso Ca'del Lupo, Crespiatica M.no di Benzona, CasalC nei pressi di c.na Cantarana; uniche stazioni a me note, in queste abbondante per un lungo tratto di roggia.

BUTOMACEAE

Butomus umbellatus L. [E fv*] 92-07 fanghi argine, fossati; 13p, AddaM, Colombare, Rivarolo MN; pochi esemplari nel Cremasco, diviene piu' frequente nel sud della provincia.

HYDROCHARITACEAE

Elodea canadensis Michx. [C ftz*] 89-10 B fossi, rogge; CdM, Moso, NavMel...; frequente e diffusa ovunque.

Elodea densa (Planchon) Caspary [E fz*] 95-99 morta; Oglio presso c.na Gazzuolo (Soncino); rinvenuta in questa sola stazione, ivi abbondante.

Elodea nuttallii (Planchon) St.Johnn [R *] 99-08 rogge, fossati, alveo Po; c. S.Antonio (Trigolo), c. Fogliata (T.Pallavicina BG), Trucazzano, Polengo; osservata inizialmente in poche stazioni, sembra in netta espansione e si moltiplicano i ritrovamenti.

Hydrocharis morsus-ranae L. [E fvzS*] 94-03 morte, acque lente; AddaM, Ferie; uniche stazioni, ivi abbondante.

Lagarosiphon major (Rydley) Moss. [E ftz*] 95-10 morte, Oglio pr. c.na S.Marco e c.na Gazzuolo (Soncino), ponte SS415 Spino d'A., oasi Mezzanino di Boffalora d'A.; osservata solo in queste stazioni, abbondante a Spino.

Vallisneria spiralis L. [r fvz*] 90-10 morte, canali; Cavenago, Grumone; dapprima confusa con Sparganium emersum ssp. fluitans, poi con Schoenoplectus lacustris fo. fluitans, la sua distribuzione e diffusione da accertare nuovamente (marzo 02).

POTAMOGETONACEAE

Groenlandia densa (L.) Fourr. [r vzS*] 93-07 rogge, morte; Moso, bT, c.na Busta, Agnadello...; sporadica e con ampie lacune, forse non sufficientemente osservata.

Potamogeton berchtoldii Fieber [r *] 00-05 rogge; Castelgabbiano, c.na Molina (Corte Palasio), Spino d'Adda, Fontana (LO); poche le determinazioni, forse talora confusa con P.pusillus, di cui taluni Autori ritengono sia solo una forma.

Potamogeton crispus L. [r fz*] 93-07 acque fluenti; TombaM, NavMel, Agnadello, Crespiatica...; assai abbondante nel Vacchelli, ove spesso rimane inosservata per la torbidità dell'acqua.

Potamogeton filiformis Pers. [E? *] 95-96 roggia; Rino presso vic. S.Chiara; identificata solo una volta, non fiorita, distinta da P. pectinatus solo per il fusto decisamente appiattito.

Potamogeton lucens L. [E fvzS*] 00-07 rogge, fossati; c.na Mitrabello (Agnadello), Grumone, Soltarico (LO); uniche stazioni, a volte abbondante e sempre in acqua poco profonda (30 cm).

Potamogeton natans L. [R ftvzS*] 89-00 rogge pulite; c.Cantarana; unica stazione in cui l'riconosciuta con sicurezza, di certo molto più rara della seguente.

Potamogeton nodosus Poiret [c ftz*] 93-10 B fossi; CdM, v.S.Chiara; frequente in rogge e fossati.

Potamogeton pectinatus L. [c fz*] 89-10 B rogge, fossi; Marzale, CdM, NavMel...; abbastanza frequente, spesso associata alla precedente.

Potamogeton perfoliatus L. [c z*] 93-10 acque correnti; TombaM, Vacchelli, Quade, Gradella; abbastanza frequente, talora abbondante nel Vacchelli e in alcune rogge.

Potamogeton polygonifolius Pourret [E] 05-05 alveo Po; Ponte Basse (LO); abbondante in questa stazione, l'unica sinora rinvenuta.

Potamogeton pusillus L. [c? vz*] 95-10 fossato; CdM, Melotta, Moscazzano, CastelGabbiano; idendificata poche volte, forse solo poco osservata.

Potamogeton trichoides Cham.& Schlecht. [R? t] 94-02 fontanili, fossati; Vailate, c.na Predaglia (Pandino), Vicomoscano; facilmente confondibile con altre specie di Potamogeton a foglie strette, forse abbastanza diffusa, ma poco osservata.

ZANICHELLACEAE

Zannichellia palustris L. [r fvzS*] 93-01 acque correnti; TombaM, c.na Rivoltelle, Crespiatica, Farinate, Fontanella; rara o poco osservata, forse spesso confusa con specie del genere Potamogeton e foglie capillari.

Zannichellia palustris ssp. polycarpa (Nolte) Richter [r *] 00-01 acque correnti; Casaletto d/s; questa e' la sottospecie cui sono giunto le poche volte in cui sono riuscito a determinarla; Pignatti la dichiara presente "soprattutto in acque interne eutrofizzate".

NAJADACEAE

Najas marina L. [E vS*] 99-99 morta; C.na Rivoltelle; abbodante e diffusa nella morta dell'Adda presso Cavenago, in Anonimo sub Najas fluviatilis Link. .

Najas minor All. [E vS*] 94-06 acque lente; NavMel, c.na Predaglia (Pandino), Galgagnano (LO), Soltarico (LO); notata in queste sole stazioni, talora copiosa.

LILIACEAE

Allium angulosum L. [E tzS] 94-10 prati, rive; AbbaC, bocca Vacchelli, Spineda; diffusa e abbondante nella prima stazione, localizzata in un pratello arido nella seconda, rinvenuto un solo individo lungo la sponda di un fosso in loc. Ca' de' Passeri.

Allium carinatum L. [E *] 93-00 robinieto; Serio a Ricengo, gigio; osservata in queste sole stazioni, poco distanti fra loro, ivi abbondante, ma raramente fiorita perché brucata, identificata la prima volta solo a seguito di un trapianto sotto casa.

Allium cepa L. [E ws] 92-08 muro cascina, campo di patate; Trescore, c.Filassetti; in ambiente ruderale dov'erano stati probabilmente gettati scarti di coltivazioni orticole, nel secondo caso probabile residuo di coltivazione dell'anno precedente.

Allium cirrhosum Vandelli [z*]

Allium oleraceum L. [R twz*] 95-07 B margine coltivo, bosco ripario; CdM, Azzanello, bocca Vacchelli, Mozzanica; osservata in queste sole stazioni.

Allium sativum L. [ zs ]
Allium scorodoprasum L. [ v ]
Allium schoenoprasum L. [ * ] segnalazione dubbia.

Allium sphaerocephalon L. [R zS*] 93-95 pratini aridi, argini; bT, Giardino; osservata soltanto in queste stazioni, forse confusa con A. vineale in epoche diverse dalla fioritura.

Allium suaveolens Jacq. [ z ]

Allium ursinum L. [R ftzS*] 92-10 B rive, boschi; bV, pP, bT; sporadica, localmente abbondante, limitata alla porzione settentrionale del territorio.

Allium vineale L. [C ftzS*] 70-10 B rive, scarpate, boschi; CdM, NavMel...; assai diffuso in tutto il territorio, è relativamente difficile osservarne la fioritura a causa dello sfalcio di prati e rive, forse perciò attribuendosi le osservazioni di altre congeneri.

Anthericum liliago L. [E] 06-06 carpineto; Graffignana (LO); abbondante nel sottobosco alle prime pendici della collina di S.Colombano.

Anthericum ramosum L. [E *] 93-00 querceto; Cantacucca; unica stazione, numerosi esemplari nel sottobosco.

Asparagus officinalis L. [r ftwzs*] 91-10 B rive, boschi, pratini perifluviali, scarpate; bP, 13p, bT, Giardino, AbbaC; sporadica, in prevalenza lungo il corso dei fiumi.

Asparagus tenuifolius Lam. [R ftzS*] 92-10 prode, boschi; bV, Cantacucca, bP, Vinzasca, Gombito; più raro del precedente e forse talora confuso con quello.

Colchicum autumnale L. [E ftvzS*] 93-03 bosco misto ripariale; bP, pP, Vidolasco; soltanto dentro e fuori il Parco della Preistoria, dov'è sporadico, localmente abbondante, e molto localizzata in una morta interrata a Vidolasco.

Convallaria majalis L. [E fwz* ] 05-06 crepa muro, bosco misto; Bertonico (LO), Graffignana(LO); questo è il solo esemplare certamente spontaneo rinvenuto in pianura, altrove solo coltivata in giardini, fruttifica a V.Premoli. Abbondante in un bosco misto sulla collina di S.Colombano.

Endymion hispanicum (Miller) Fourn. [R f*] 93-08 robinieto, boschi, incolti; Serio a Ricengo, NavMel, Sergnano, Credera; coltivato per ornamento e occasionalmente sfuggito alla coltura in ambienti ruderali, pare in espansione.

Endymion non-scriptum (L.) Garke [*]
Erythronium dens-canis L. [E fz] 95_01 boschi,rive; Pumenengo (BG).
Gagea lutea (L.) Ker Gawl. [ vz* ]
Gagea minima (L.) Ker Gawl. [ S ]

Gagea pratensis (Pers.) Dumort. [E z*] 92-04 prode erbose; bV, Azzanello loc. Madonnina; uniche stazioni in cui la si rinviene sporadica e localmente abbondante lungo il margine di prati stabili e delle schiarite di una scarpata boscata.

Gagea villosa (Bieb.) Duby [E fz*] 95-03 prode sabbiose; Pradazzo, Azzanello; uniche stazioni in cui l'ho rinvenuta.

Hemerocallis fulva L. [c ftwz*] 88-10 sponde fossi, argini, rive; Moso, Quade, bP...; coltivata per ornamento diffusasi in epoche recenti su tutto il territorio, localmente anche in gran copia.

Hosta plantaginea (Lam.) Aschers [E *] 02-02 ciglio strada; Grontorto; frequentemente coltivata per ornamento nei giardini, e' questa la sola occasione in cui ho visto un robusto esemplare inselvatichito.

Hyacinthus orientalis L. [E w*] 93-08 ciglio strada, macerie; Ticengo, Sergnano, Orio Litta (LO); coltivata per ornamento e occasionalmente inselvatichita.

Leopoldia comosa (L.) Parl. [r ftvzS*] 70-10 rive sabbiose; Izano, pT, Corfù, Pradazzo, CosteC...; sporadica, localmente copiosa, la si rinviene in tutto il territorio con ampie lacune.

Lilium bulbiferum ssp. croceum (Chaix) Baker [E z*] 92-92 robinieto; bV; una ventina di esemplari, unicamente in questa località.

Muscari botryoides (L.) Miller [ v ]

Muscari atlanticum Boiss.& Reuter [r ftvzS*] 70-10 rive e pratini aridi; CdM, bT, pP, Cantacucca, Vinzasca...; sporadica, talora abbondante, con ampie lacune.

Muscari neglectum Guss. [*] altro nome del precedente.

Ophiopogon japonicus (L.fil.) Ker.-Gawl. [r *] 88-10 B giardini; CdM, V.Premoli, Ombriano, Giardini pubblici, Sergnano...; un tempo coltivata per bordure e inselvatichita in tutti i giardini d'impianto ottocentesco (compresi quelli che hanno ormai da tempo cessato di apparire tali, spogliati di tutte le alberature).

Ornithogalum narbonense L. [ S ] forse da identificare con la seguente.

Ornithogalum pyramidale L. [E fb*] 02-02 scarpata autostradale, ciglio strada; Bosco ex-Parmigiano, Rivarolo Re; pochi esemplari, tutti nel sud della provincia.

Ornithogalum umbellatum L. [C ftvzS*] 70-10 B prati, scarpate, ciglio strade...; CdM...; diffusa ovunque.

Paris quadrifolia L. [ t ]

Polygonatum multiflorum (L.) All. [r ftz*] 91-10 B coste boscate; pP, bV, CosteT, NavMel, Zemia, Cantacucca; localizzata nelle poche zone boscate rimaste, localmente anche diffusa e abbondante.

Polygonatum odoratum (Miller) Druce [R ftwz*] 91-00 sottobosco; Torlino, bP, pP, Cantacucca; nelle stesse stazioni della precedente, ma assai più rara.

Polygonatum verticillatum (L.) All. [ E ] 93-93 giardino; V.Marazzi a Torlino; unico esemplare osservato, dichiarato di origine spontanea dai proprietari, non più ritrovato e probabilmente da cancellare dalla flora cremasca.

Ruscus aculeatus L. [R ftwz*] 89-10 B prode boscate; Torlino, CosteT, Cantacucca, Graffignana (LO); sporadica nelle zone boscate, localmente diffusa e abbondante.

Ruscus hypoglossum L. [ wS ] (solo coltivato in vecchi giardini).
Scilla autumnalis L. [ vz ]

Scilla bifolia L. [R ftvz*] 92-04 rive; Vailate, Dosso Stalluzzo, Azzanello; limitata alla zona settentrionale del territorio, lungo la fascia dei fontanili, dov'è diffusa e localmente abbondante.

Tulipa didieri Jordan [ t ]

Tulipa gesneriana L. [E w] 93-03 terra riporto, cigli stradali; rondò, Sergnano; coltivata per ornamento, raramente inselvatichita in ambienti ruderali.

AGAVACEAE

Yucca gloriosa L. [ E ] 96-08 macerie, scarpata presso cimitero; rondò CdM, Salerano (LO); frequentemente coltivata per ornamento in aiole e giardini, ho rinvenuto alcuni nuovi getti originati dalle radici scaricate in un cumulo di terra, probabilmente derivata dalla risagomatura di un aiola cittadina; ancora un paio di esemplari sulla scarpata del fiume Lambro nei pressi del cimitero di Salerano, probabili attecchimenti di scarti gettati insieme a molta altra immondizia.

AMARYLLIDACEAE

Galanthus nivalis L. [r ftvz*] 90-04 B rive, scarpate boscate; Serio a Ricengo, bV, CosteT, Castelleone...; sporadica, localmente abbondante, quasi assente nella porzione centro-meridionale del territorio.

Leucojum aestivum L. [R ftvz*] 90-08 morte, fanghi; Giardino, AddaM, AbbaC, Vinzasca; assai localizzata in poche stazioni, ivi anche diffusa e abbondante, diventa frequente a Sud di Cremona.

Leucojum vernum L. [r ftz*] 89-04 B margine di fontanili e rogge; Farinate, NavMel, Agnadello...; sporadica, localmente diffusa e abbondante, in progressiva diminuzione a seguito del degrado delle rive.

Narcissus biflorus Curtis [E ftz*] 96-06 proda erbosa; Genivolta c.Montirone; alcuni esemplari rinvenuti in questa sola stazione.

Narcissus incomparabilis Miller [r bz*] 96-08 scarpata boscata; Litte, c.Dolera, Corte de'Cortesi; coltivato per ornamento ed occasionalmente naturalizzato.

Narcissus jonquilla L. [ b* ] Narcissus po‰ticus L. [ wz ]

Narcissus pseudonarcissus L. [r w*] 90-08 robinieto, macerie; Gigio, Serio a Crema, NavMel, Orio Litta (LO); coltivata per ornamento e occasionalmente inselvatichita.

Narcissus tazetta L. [ * ]

Narcissus x hybridus Hort. [R *] 96-08 scarpate, incolti; c.Dolera, Corte de'Cortesi; varie forme di narcisi coltivato occasionalmente inselvatichiti.

Narcissus x hybridus gr.4 Hort. [R *] 70-08 rive, argini; CdM c.na Dolera, Azzanello, Castelverde; varietà orticola a fiore doppio, coltivata per ornamento e inselvatichita per ampio tratto sulla riva del fosso che costeggia il mio giardino, altri esemplari sull'argine del Serio e dell'Oglio.

Zephyranthes carinata Herb. [E *] 01-01 macerie; cimitero di Zappello; avventizia in un cumulo di scarti di giardinaggio.

DIOSCOREACEAE

Tamus communis L. [c ftvzS*] 70-10 rive alberate, boschi; pP, Farinate, NavMel...; diffusa in tutto il territorio, limitatamente alle zone boscate.

PONTEDERIACEAE

Eichhornia crassipes (Mart.) Solms [ * ]

Heteranthera reniformis Ruitz et Pavon [E *] 07-07 risaia; S.Angelo Lod.; rinvenuta in una lanca ad Acqualunga da Zanotti, abbondante in una risaia presso il cimitero di S.Angelo.

Heteranthera rotundifolia (Kunth.) Griseb. [E ] 07-07 risaia; S.Angelo Lod.; alcuni esemplari in compagnia della precedente nella stessa risaia.

IRIDACEAE

Belamcanda chinensis DC. [b*]

Crocus biflorus Miller [E fz*] 97-04 prato stabile; c.na dei Grassi Rivolta d'Adda; unica stazione da me osservata, su segnalazione di Diego Ferri.

Gladiolus communis L. [ vS ] probabilmente da riferirsi alla specie seguente.

Gladiolus italicus Miller [E ftz*] 94-94 sponda roggia; c.na Boschetta a Camisano; pochi esemplari localizzati, segnalatimi da A.Horeschi, unica rilevazione.

Iris germanica L. [E twz*] 92-06 macerie, incolti; rondò, Danesi; coltivata per ornamento e sporadicamente inselvatichita, probabilmente a seguito dello scarico di rifiuti di giardinaggio.

Iris foetidissima L. [E b*] 03-07 B piede muro; CdM; coltivata per ornamento in vecchi giardini e talora inselvatichita nei pressi.

Iris graminea L. 95-02 bosco misto; bP, AddaP; abbondante e frequente in questa sola stazione.

Iris pseudacorus L. [C ftvzS*] 70-10 B fossi, rogge; Corfù, Moso, Giardino, CdM...; diffusa e localmente abbondante in tutto il territorio.

JUNCACEAE

Juncus acutiflorus Ehrh. [ v ]

Juncus articulatus L. [r btzS*] 89-10 luoghi umidi; Gigio, Oglio, NavMel, Moso, Ombrianello; identificata raramente, localmente abbondante, in rarefazione gli ambienti a lei favorevoli.

Juncus bufonius L. [R vz*] 94-10 fossetto; NavMel, Gigio, Ca'dei Polli, Moscazzano, Ombrianello; poche stazioni, specie poco appariscente e forse poco osservata.

Juncus bulbosus L. [ S ]

Juncus compressus Jacq. [E z*] 02-06 angolo lamivo, sp.bodri; c.na Breda (Soresina), S.Rocco(LO); abbondantissimo nella prima stazione, quasi monofitica; frequente e diffusa nella seconda.

Juncus conglomeratus L. [R? fz*] 95-06 pratino umido, fossati, morte; Ca'dei Polli, Moso, ponte di Ricengo; numerosi esemplari in queste stazioni, non osservata altrove, ma da ricercare con maggior cura.

Juncus effusus L. [r fvzS*] 93-10 B torbe, stagni; Moso, NavMel, Moscazzano, c.Dolera; sporadica, localmente anche in copia.

Juncus inflexus L. [R? ftvz*] 90-10 rogge, paludi; Gigio, palata S.Maria, Azzano, TombaM, c.Dolera...; rinvenuta più raramente della recedente.

Juncus subnodulosus Schrank [R? zS*] 93-96 fanghi; Ca'Nove, Moscazzano, NavMel, Gazzabino; osservata raramente, ma poco identificabile quando non è fiorita.

Juncus tenageja Ehrh. [E z*] 01-08 sponda laghetto di cava; c.na Monfalcone (Rivolta); abbondante in questa sola stazione.

Juncus tenuis Willd. [ ftz ]

Luzula campestris (L.) DC. [E vz*] 95-95 scarpata erbosa; NavMel, Ca'dei Polli; localizzata in due sole stazioni, entrambe sul pianalto di Romanengo.

Luzula forsteri (Sm.) DC. [E Ferri*] 00-08 querceto, scarpata boscata; Cantacucca, Chiesuolo (LO); osservata in queste uniche stazioni.

Luzula multiflora (Ehrh.) Lej.[E z* ] 00-07 prato piantumato; Ca'dei Polli; abbondante per ampio tratto di un vecchio pratello ricco di specie erbacee, recentemente trasformato in pioppeto, ma senza lavorazioni del terreno. Ancora, poco distante, frequente lungo la sponda di un fosso irriguo.

Luzula pilosa (L.) Willd. [R fzS*] 93-06 sottobosco; NavMel, Madonnina, Graffignana(LO); osservata in queste sole stazioni, talora abbondante.

COMMELINACEAE

Commelina communis L. [R tz*] 89-10 B vie, margine dei campi, argini; v.Gramsci, Credera, Moscazzano, Palata S.Maria, Pianengo; sporadica, localmente anche copiosa.

Commelina virginica L. [ * ]

POACEAE

Achnatherum calamagrostis (L.) Beauv. [ tv ]
Aegilops cylindrica Host [ z ]
Aegilops geniculata Roth [ * ]
Aegilops neglecta Req. [ b* ]
Agropyron caninum (L.) Beauv. [z] in precedenza confusa con Brachypodium sylvaticum.

Agropyron intermedium (Host) Beauv. [r f*] 89-05 prode sabbiose, cigli arid; CdM, Oglio, c.na Filassi, gigio, Corfu; forse talora confuso con il comunissimo A. repens.

Agropyron pectinatum (Bieb.) Beauv. [E *] 96-96 argine canale; c.na Tencara; unica stazione nota.

Agropyron pungens (Pers.) Roem.& Schult. [E *] 91-96 proda sabbiosa; CdM; notata in questa sola stazione.

Agropyron repens (L.) Beauv. [C ftvz*] 91-10 B margini strade, incolti; Serio...; frequente e diffusa in ambienti ruderali.

Agropyron trichophorum (Link) Richter [ t ]
Agrostis canina L. [ v ]

Agrostis gigantea Roth. [R ft*] 94-07 prati umidi incolti; NavMel, Isolotto, TombaM, c.na Dolera, LaMorta(Cornaleto); osservata di rado.

Agrostis stolonifera L. [c ftvz*] 93-10 B argini umidi, sponde di cava; Moso, Moscazzano, Vinzasca; poco osservata.

Agrostis tenuis Sibth. [r? ftvzS*] 94-10 prati aridi, scarpata sabbiosa, sponde; Ca'dei Polli, Rovereto, Ca'de'Marozzi; ossservata raramente, ma forse solo perche' difficilmente si riesce a vederla fiorire.

Aira caryophyllea L. [ vS ]
Aira praecox L. [ v ]

Alopecurus aequalis Sobol. [E z*] 01-06 greto sabbioso, sponda fosso, marg.risai; Isola Pescaroli, Longardore, Senna Lod. (LO), Orio Litta(LO); frequente su sabbie e fanghi depositato da una piena del Po, un solo cespo nella seconda stazione.

Alopecurus bulbosus Gouan [E *] 95-95 margine bosco; NavMel; unico ritrovamento al margine ombroso di un prato incolto, ivi localizzata e abbondante.

Alopecurus geniculatus L. [E tvz] 93-93 sponde fangose; 13p; unica osservazione.

Alopecurus myosuroides Hudson [C zS*] 70-10 B prati,rive; CdM...; frequente e diffusa

Alopecurus pratensis L. [R vz*] 96-05 margine di un incolto, ciglio strada; Torlino, CdM; in precedenza confusa con esemplari robusti di A. myosuroides, rinvenuta solo due volte da che l'ho identificata correttamente.

Alopecurus utriculatus (L.) Pers. [c vz*] 70-10 prati; Vailate, Bagnolo, Moso...; copiosa nei prati stabili a Nord-Ovest di Crema, sembra scomparire nel resto del territorio, dove diviene molto rara, anche se ora appare in fase di espansione, con alcuni ritrovamenti nella porzione sud-orientale della provincia.

Anthoxanthum odoratum L. [C tvzS*] 70-10 prati, rive, argini; CdM, Vailate, 13p...; diffusa ovunque.

Apera spica-venti (L.) Beauv. [R vzS*] 01-01 greto sabbioso; Is.Pescaroli; sporadica sulle sabbie depositate da una recente piena.

Arrhenatherum elatius (L.) Beauv.ex J.&C.Presl. [C tvz*] 90-10 B ciglio strade, incolti, prati; CdM, NavMel...; diffusissima ovunque.

Arundinaria vagans [ E ] 90-00 giardini; Vaiano; originariamente introdotta per ornamento e ampiamente diffusasi in tutto il parco.

Arundo donax L. [r tvz*] 90-10 fossati, luoghi umidi; Crema, Marzale, Casaletto V., Farinate...; sporadica, i suoi alti culmi non passano certo inosservati.

Avena barbata Potter [C tz*] 93-10 B cigli strada, ambienti ruderali; viale S.Maria, rondò CdM...; frequente e diffusa in tutto il territori.

Avena fatua L. [r ftvzS*] 90-10 B ciglio strade, margine coltivi; CdM, Palazzo Pignano, Soresina...; diffusa in tutto il territorio, ma poco frequente.

Avena orientalis Schreber [ v ] var. della precedente.

Avena sativa L. [R vzs*] 01-05 greto sabbioso; Is.Pescaroli, Bosco ex-Parmig.; frequente sulle sabbie depositate da una recente piena, rinvenuta sinora solo nella golena del Po.

Avena sterilis ssp. atherantha (C.Presl) H.Scholz [E *] 01-05 massicciate,cigli; stazFS, Casalmaggiore, Casalpusterl. (LO); rinvenuta anche nelle stazioni di Treviglio e di Casalpusterlengo, forse talora confusa con la seguente, sinora pare limitata ad ambienti aridi.

Avena sterilis ssp. ludoviciana (Durieu) Gillet & Magne [c tv] 00-10 ambiente ruderale; Palazzo Pignano, CdM, Soresima...; in precedenza confusa con altre congeneri, e' abbastanza frequente e diffusa.

Avenula pratensis (L.) Dumort. [ v ]
Avenula pubescens (Hudson) Dumort. [ z ]

Bothriochloa ischaemon (L.) Keng. [c tvzS*] 91-06 incolti aridi, camperecce; Vacchelli, CdM, 13p...; frequente in ambienti sabbiosi.

Brachypodium caespitosum (Host) R. et S. [E] 01-01 margine di bosco ripario; Vinzaschina (Gombito); rinvenuto sinora una sola volta, facilmente confondibile con Brachypodium rupestre , ma formante cespi addensati.

Brachypodium pinnatum (L.) Beauv. [tvzS] da riferirsi alla seguente, Festuca pinnata L. in [vS].

Brachypodium rupestre (Host) R. et S. [c *] 92-10 B prode sabbiose, cigli, argini; CdM, AddaP; inizialmente confusa con la precedente e probabilmente molto comune, ma poco osservabile a causa degli sfalci che spesso ne impediscono la fioritura.

Brachypodium sylvaticum (Hudson) Beauv. [c ftz*] 92-10 luoghi ombrosi; NavMel, bV, Crema...; spesso in precedenza scambiata per Agropyron caninum, si trova con frequenza in luoghi boscati e sovente persistente anche dopo il taglio delle alberature.

Briza media L. [ vzS ]

Bromus arvensis L. [R vz*] 95-05 incolti aridi; Vinzasca, Giardino, Persiai, S.Rocco (LO); sembra limitata alle aree perifluviali.

Bromus commutatus Schrader [R? z*] 01-08 ciglio strada, margine prato, incolto, greto; Girandola (Bagnolo), c.Breda (Soresina), CdM, Senna Lodig.(LO); poche osservazioni, forse altre volte confusa con specie congeneri.

Bromus condensatus Hackel [b*]

Bromus erectus Huds. [E tz*] 01-05 scarpatella, ciglio; bocca del Vacchelli, Torre Pallavicina, Terranova Passerini; assai raro.

Bromus gussonei Parl. [r? t] 01-07 ciglio strada; Montodine, Grumone; rinvenuto sinora solo due volte, facilmente confuso con B. rigidus o B. sterilis, da ricercare con maggior cura.

Bromus hordeaceus L. [C tvzS*] 90-10 B prati, ciglio strade, rudereti...; CdM...; frequente e diffusa in molteplici ambienti.

Bromus inermis Leyser [E z*] 92-04 argine, margine coltivo, ciglio sterrata; depuratore, Ca'de'Marozzi (Sospiro), c.na Dosso, Bosco ex-Parmig.; uniche rilevazioni, abbondante e frequente nell'ultima localita'.

Bromus japonicus Thunb. [ t ]

Bromus madritensis L. [r z*] 95-10 B massicciata, cigli, aiole, argini; staz.FS, rondò, Spino d'Adda...; in precedenza confusa con B. sterilis, abbastanza comune.

Bromus racemosus L. [ * ]

Bromus rigidus Roth [r?] 00-02 campereccia, cigli; Montodine, v.le S.Maria; probabilmente in precedenza confuso con Br.madritensis, la sua diffusione nel Cremasco deve essere meglio accertata.

Bromus secalinus L. [ tvS ]

Bromus squarrosus L. [r tvzS*] 98-07 B ciglio strada; CdM,Persia; rinvenuta sinora poche volte, probabilmente diffuso e scarsamente rilevato.

Bromus sterilis L. [C ftvzS*] 90-10 B ciglio strade; CdM...; diffusa e abbondante in ambienti ruderali.

Bromus tectorum L. [E vzS*] 02-10 aiole aride; svincolo x S.Bassano; unico ritrovamento in provincia di CR, comunque assai raro, avendolo in precedenza osservato solo nei pratelli lungo l'Oglio a Pumenengo e alla staz. FS di Treviglio.

Bromus transsylvanicus Hackel [E *] 98-00 ciglio strada, marg.pioppeto; Spino d'Adda, Giardino, Persia; osservato in queste sole stazioni, ivi abbondante.

Bromus willdenowii Kunth [E z*] 01-08 margine di coltivo, cigli stradali; Isso (BG), Vaiano, Cella Dati; poche osservazioni, ma sembra in fase di netta espansione.

Calamagrostis epigejos (L.) Roth. [R tvz*] 92-06 boschetti, argini; bV, Farinate, Giardino, S.Stefano Lod.; rara.

Catabrosa aquatica (L.) Beauv. [ v ]

Catapodium rigidum (L.) C.E.Hubbard [E tzS*] 00-07 incolto ruderale, aiola, greto ghiaioso; cimitero di Villacampagna (Soncino), Cicognara, Galgagnano (LO); pochi esemplari rinvenuti in queste sole stazioni.

Chrysopogon gryllus (L.) Trin. [ vz ]

Cleistogenes serotina (L.) Keng [E vz*] 95-95 incolto ghiaioso; c.na Gazzuolo; sporadica sulla sponda dell'Oglio.

Cortaderia selloana (Schultes) Asch. et Gr. [E *] 02-02 sponda fosso; Offanengo; un grosso cespo al margine dell'abitato, ove si trova coltivata nei giardini.

Corynephorus canescens (L.) Beauv. [ v ]

Crypsis schoenoides (L.) Lam. [ b* ]

Cynodon dactylon (L.) Pers. [C tvzS*] 89-10 B calpesti, incolti, infestante colture; CdM...; diffusissima e infestante.

Cynosurus cristatus L. [ vzS ]
Cynosurus echinatus L. [ vz ]

Dactylis glomerata L. [C ftvzS*] 89-10 B prati, rive; CdM...; diffusa ovunque.

Danthonia decumbens (L.) DC. [ vzS ]

Dasypyrum villosum (L.) Borbas [E z* ] 05-05 ciglio strada; Ossago (LO); abbondante per lungo tratto delle strada in località Cà del Parto.

Deschampsia caespitosa (L.) Beauv. [E tvzS*] 95-01 prati umidi; Pumenengo, Roccafranca; rinvenuta assai di rado e solo al di fuori dei confini cremonesi.

Digitaria ciliaris (Retz.) Koeler [vz*] segnalazioni da attribuirsi alla ssp.pectiniformis

Digitaria sanguinalis (L.) Scop. [C tvzS*] 89-10 incolti, rive; CdM, NavMel...; diffusa.

Digitaria sanguinalis ssp. pectiniformis Henrard [c *] 00-07 cigli; cimitero di Azzanello, CdM; frequentemente frammista con il tipo.

Echinochloa crus-galli (L.) Beauv. [C ftvzS*] 89-10 B prati, ambienti ruderali, infestante coltivi; CdM, Ca'dei Polli...; diffusa ovunque.

Eleusine indica (L.) Gaertner [c tz*] 89-10 B calpesti, vie; CdM, park.FS...; sinantropica.

Eragrostis barrelieri Daveau [E? *] 00-07 greto Adda, marciapiede; Erbatico (Spino d'Adda), stazFS; unici rinvenimenti cremaschi, osservata anche alla staz.FS di Treviglio e di Pizzighettone.

Eragrostis capillaris (L.) Nees [E *] 00-02 ghiaia piazzale, vialetti cimitero; Pieranica, Annicco; unici ritrovamenti, il primo sulla massicciata incolta per la realizzazione di una strada in costruenda zona industriale.

Eragrostis frankii C.A.Mey ex Steud. [E? *] 00-07 acciotolati, aiole cimiteriali; CdM, Ripalta Arpina, Rubbiano; unici ritrovamenti.

Eragrostis megastachya (Koeler) Link [E? vzS*] 00-07 campereccia, marciapiedi, vialetti cimitero; Castelvisconti, Bagnolo, Annicco; uniche stazioni in cui l'ho rinvenuta, ivi abbondante.

Eragrostis minor Host [C tz*] 91-07 incolti aridi, calpesti, marciapiedi; stazFS, paullese, Gigio, Vacchelli, Formigara...; diffusa in ambienti aridi e lungo i greti dei fiumi.

Eragrostis multicaulis Steud [ E? ] 05-05 ortaglie; Graffignana (LO); rinvenuta in una sola occasione, localizzata e abbondante nei vialetti di un orto assai ben curato e quasi totalmete ripulito dalle infestanti.

Eragrostis pectinacea (Michx.) Nees [c z*] 92-07 camperecce, greti, incolti; Gigio, Vacchelli, Formigara, Soresina...; abbastanza frequente, forse talora confusa con E.pilosa.

Eragrostis pilosa (L.) Beauv. [c vzS*] 00-07 selciati, ghiaieti, spartitraffico; Rivolta d'Adda, Salvirola, S.M.Sabbioni, Chieve; frequente, piu' o meno negli stessi ambienti di E. minor, ma piu' ruderale.

Eragrostis tef (Zucc.) Trotter [E *] 01-01 ciglio strada; Barco (BS); sporadica in questa sola stazione.

Eragrostis virescens K. B. Presl [E *] 02-07 terra di riporto, incolto arido, bordi di risaia; zona Ind. di Romanengo, Persia, S.Angelo Lod.; pochi esemplari rinvenuti in queste sole stazioni, forse da ricercare con maggior cura.

Festuca altissima All. [ * ]

Festuca arundinacea Schreber [r tvzS*] 93-10 argine, rive; VDB, CdM, Cantacucca.

Festuca duriuscula L. [ v ] forse trattasi di F. trachyphylla.

Festuca gigantea Vill. [E z] 93-02 pratini aridi; bP, bT, Morti di S.Pietro; rara, ma forse confusa con altre congeneri.

Festuca heterophylla Lam. [c tz*] 92-10 B boschetti, rive, luoghi ombrosi; bV, Cantacucca, bT, bP...; frequente.

Festuca diffusa Dumort [E b*] 01-01 scarpata stradale; Olmeneta; forse seminata come consolidante del pendio. Festuca ovina L. [ v ]

Festuca pratensis Hudson [c fvzS*] 96-10 B cigli, incolti; CdM, Rivolta d'Adda; diffusa, solo poco notata per la difficoltà di osservarne la fioritura a causa degli sfalci.

Festuca rubra L. [R? tz*] 95-05 B prati incolti; Vinzasca, Gigio, CdM, Rivolta d'Adda, Bosco ex-Parmig.; identificata sinora poche volte, forse, come la precedente, sfugge all'osservazione a causa degli sfalci.

Festuca trachyphylla (Hackel) Krajina [ bt* ]

Festulolium adscendens (Retz.) Asch. et Gr. [ E ] 05-05 cigli; Lodi, Orio Litta (LO); ibrido intergenere incontrato assai di rado, talora confondibile con esemplari teratogeni di Lolium perenne, questi alquanto più diffusi.

Gaudinia fragilis (L.) Beauv. [ v ]

Glyceria fluitans (L.) R.Br. [R? fvS] 00-02 alzaia canale, sponde; Vajano Cremasco (loc. Merlata), Sissa; rinvenuta in questa sola stazione, ov'era abbondante, forse più frequente, ma difficile da osservare a causa degli sfalci; forse piu' comune nel Sud della provincia.

Glyceria maxima (Hartm.) Holmberg [ f* ]

Glyceria plicata Fries [E z*] 00-02 acquitrino, fossato; alzaia canale a Vaiano, Arzago; alcuni esemplari rigogliosi nella prima stazione (confermata nel 2002), condivisa con Eleocharis palustris e Juncus articulatus, abbondante nella seconda.

Holcus lanatus L. [C ftvz*] 89-10 B prati, rive; CdM...; diffusa in tutto il territorio.

Holcus mollis L. [ v ]
Hordeum bulbosum L. [ z ]

Hordeum distichum L. [r wz*] 93-07 ciglio strade; rondò...; aumentata in tempi recenti la sua coltivazione, la si rinviene frequentemente inselvatichita.

Hordeum hexastichum L. [r w*] 91-10 ciglio strade; CdM...; come la precedente.

Hordeum maritimum With. [ z ]

Hordeum murinum ssp. murinum L. [C ftzS*] 89-10 B ciglio strade, prati, incolti...; CdM...; diffusa e abbondante ovunque.

Hordeum leporinum Link [C tz*] 93-03 incolti, cigli; bT, Cdm, Girandola...; in precedenza confusa con H.murinum s.s.

Hordeum vulgare L. [R wz*] 02-05 marciapiede; staz.FS S.Giovanni i/C; probabilmente confusa con altre varieta' di orzo coltivato.

Koeleria pyramidata (Lam.) Domin [R z*] 93-93 pratini aridi; bT.

Koeleria macrantha (Ledeb.) Sprengel [*]
Koeleria splendens Presl. [ t ]
Lagurus ovatus L. [ b* ] Segnalato da Bonali a Cremona

Leersia oryzoides (L.) Swartz [E? vzS*] 00-07 sponde rogge e stagni; Boffalora d'Adda, NavMel, CPolli, AbbaC; rinvenuta in queste sole stazioni, molto localizzata e con pochi culmi fioriti nella prima, abbondante nelle altre.

Lolium multiflorum Lam. [C tz*] 92-10 B prati stabili; CdM...; comunissima componente dei prati stabili.

Lolium perenne L. [C ftvzS*] 89-10 B prati, incolti, calpesti; CdM...; diffusa, più rustica della precedente.

Lolium remotum Schrank [ * ]
Lolium temulentum L. [ vzS ]
Lolium temulentum ssp. gussonei (Parl.) Pign. [ vS ]

Lophochloa cristata (L.) Hyl [R bvz*] 97-07 mura in cotto, ciglio strada; rocca di Soncino, Cicognara, Bertonico; osservata solo in queste stazioni, nella prima su segnalazione di Zanotti.

Melica ciliata L. [R tvzS*] 91-01 pratini aridi; bT, Roccafranca; osservata solo lungo il corso dei fiumi.

Melica coerulea L. [ vS ] forse da identificare con Sesleria coerulea L. = S. varia (Jacq.) Wettst.

Melica nutans L. [R tvz*] 93-10 bosco misto; bP, AddaP, CosteT, 13p, Cantacucca; sporadica in ambienti boschivi, diffusa nel Parco-zoo della Preistoria.

Melica uniflora Retz. [E z*] 93-05 sottobosco; pT, c.na Boffalora, Rovereto, AddaP; rinvenuta solo in queste stazioni, ivi sporadica, abbondante solo a Rovereto lungo una scarpata boscata.

Milium effusum L. [ v ]

Molinia arundinacea Schrank [R tz*] 93-06 luoghi umidi, sottobosco; bP, c.na Maleo, Graffignana(LO); vistosa graminacea assai rara,abbonda nel sottobosco sulla collina di S.Colombano.

Molinia coerulea (L.) Moench. [E tz*] 95-96 lama torbosa; Gazz.; rinvenuta in questa sola stazione, ov'è abbondante.

Muhlenbergia schreberi Gmelin [ E ] 99-10 schiarita ghiaiosa di bosco ripariale, crepe aia; bP, CdM; sporadica e localizzata, primo rinvenimento di questa entità sudamericana nella provincia di Cremona, una seconda volta in un vaso di terra proveniente dal Lodigiano, i cui semi hanno generanto un esemplare gli anni successivi riprodottosi fra le crepe dell'aia.

Nardus stricta L. [ v ]

Oplismenus undulatifolius (Ard.) Beauv. [E fzS*] 94-10 scarpata boscata; NavMel, Morti di S.Pietro; rinvenuta solo in queste stazioni, sporadica e localmente abbondante lungo il corso del Naviglio.

Oryza sativa L. [E ] 07-07 risaia; S.Angelo Lod. conosciuta col mome popolare di "riso crodo", rappresenta una regressione verso forme ataviche selvatiche caratterizzate dal fatto che perdono i semi a maturità disperdendoli ed è considerata una infestante del riso particolarmente difficile da combattere, trattandosi della stessa specie di quella coltivata.

Oryzopsis miliacea ssp. thomasii (Duby) Pign. [E] 00-04 aiola, piazzale; c.na Abbadia (Fiesco), ex Ferriera Crema; unici esemplari rinvenuti, fra fiori coltivati nel primo caso, forse pervenutavi col terriccio da invasi, sicuramente spontanea nel secondo caso.

Oryzopsis paradoxa (L.) Nutt. [v] (sub Milium paradoxum).

Panicum capillare L. [c tz*] 88-07 incolti aridi, massicciate, ghiaieti; Serio, Gigio, Corfù, staz.FS, Mozzanica...; abbastanza frequente e talora abbondante.

Panicum dichotomiflorum Michx. [c tz*] 92-07 B infestante mays, margine coltivi, incolti; Serio, NavMel, Izano...; frequente attorno a Crema e nel resto del territorio.

Panicum miliaceum L. [r wzs*] 89-06 B infestante del mays, incolti aridi; Corfù, NavMel, CdM, Soresina...; come la precedente, molto meno frequente, quasi sempre come indesiderata compagna del mays.

Paspalum paspaloides (Michx.) Scribner [ E ] 89-07 incolti umidi, pozze, sponda fluviale; CdM, Mezzano inf., Cave Danesi, Maccastorna (LO); osservata una sola volta al nord in ambiente ruderale, poi scomparsa, ritrovata abbondante al margine di un laghetto a sud della Provincia e nelle zone umide delle ex cave d'argilla della Melotta, un singolo esemplare sulla sponda sinistra dell'Adda a Crotta d'Adda.

Phalaris brachystachys Link [E z ] 94-94 infestante nell'orzo; Izano; osservata solo una volta.

Phalaris canariensis L. [ z* ]

Phalaris coerulescens Desf. [E z] 93-93 argine; VDB; pochi esemplari, effimeri in questa sola stazione.

Phalaris paradoxa L. [E b*] 02-02 ciglio sterrata; Bosco ex-Parmigiano; sporadica in questa sola stazione.

Phleum arenarium L. [E z*] 96-96 incolti e scarpate sabbiose; Cantone dei Frati, c.na Filassi; rinvenuta in queste sole stazioni, quivi abbastanza copiosa.

Phleum asperum Villars [ v ] forse si tratta di Ph. asperum Jacq., oggi Ph. paniculatum Hudson.

Phleum bertolonii DC. [E *] 95-03 pratino argilloso; Ca'dei Polli; molto localizzata e abbondante in questa sola stazione.

Phleum paniculatum Hudson [E bz*] 97-05 mura in cotto; Rocca di Soncino; su segnalazione di E.Zanotti.

Phleum pratense L. [E ftvzS*] 89-07 prato arido, argine, riva; Gigio, depuratore, Ca'dei Polli, Soresina, Cornaleto; sempre rinvenuti pochi o unici esemplari, solitamente effimeri.

Phleum subulatum (Savi) Asch.& Gr. [ v ]
Phleum viride L. [ v ] forse si tratta di Ph. viride All., oggi Ph. paniculatum Hudson.

Phragmites australis (Cav.) Trin.ex Steud. [C ftvzS*] 89-10 fossati, morte, fanghi...; Serio, Moso, AbbaC...; diffusa e abbondante in tutti i luoghi umidi del territorio.

Phyllostachys mitis A. et C. Rivière [z*]

Phyllostachys viridiglaucescens (Carrière) A. et C. Rivière [E] 05-08 argine Po; S.Rocco (LO); sempre più frequentemente coltivata nei giardini, si riproduce da noi solo per via vegetativa e di solito necessita di cure nei primi anni del trapianto, per cui difficilmente la sua presenza può definirsi spontanea. In questo caso peraltro la stazione non lasciava supporre che qualcuno si fosse preso la briga di un impianto, forse il folto gruppetto di piante ha avuto origine da rizomi fluitati con le piene del Po.

Poa annua L. [C ftzS*] 89-10 B vie, strade, calpesti, prati, stoppie...; CdM...; diffusa ovunque.

Poa bulbosa L. [c ftvzS*] 90-10 prati aridi incolti; Gigio, rondò...; diffusa e talora abbondante, in particolare nelle aiole spartitraffico.

Poa compressa L. [E vzS*] 01-07 spalla ponte; bocca Vacchelli; in precedenza confusa con Poa pratensis, rinvenuta con sicurezza una sola volta.

Poa nemoralis L. [E ftvz*] 94-07 sottobosco, sponda fossato, greto; NavMel, Nantes, Mozzanica, Soncino, Soltarico (LO); unici ritrovamenti, forse poco osservata e confusa con altre congeneri.

Poa palustris L. [r tz*] 94-08 B colatori, fossi, rogge; NavMel, v.S.Chiara, CdM; sembra abbastanza diffusa in ambienti umidi.

Poa pratensis L. [C tvzS*] 87-10 B prati, ruderi, cigli; CdM...; comune componente dei prati stabili, più ruderale e meno diffusa di Poa trivialis, alla quale spesso si associa.

Poa pratensis ssp. angustifolia L. (Gaudin) [c?] 00/01 B prati aridi, cigli; CdM, Soresina, Salvirola; probabilmente altrettanto diffusa del tipo, ma solo di recente ho iniziato a distinguere la sottospecie.

Poa sylvicola Guss. [R? ft*] 95-08 sottobosco; NavMel, c.na S.Antonio (Trigolo), CdM; identificata solo poche volte, abbondante e diffusa lungo le scarpate del Naviglio di Melotta, da ricercare in analoghe stazioni; possibili confusioni con P. palustris a causa di un errore nelle chiavi di Pignatti

Poa trivialis L. [C ftvzS*] 91-10 B prati, coltivi; 13p, CdM, NavMel...; diffusa in tutto il territorio.

Poa violacea Bellardi [E] 05-05 sabbioni Po; S.Rocco al Porto (LO); pianta delle alte quote, probabilmente insediatasi per fluitazione; la determinazione si deve a E.Banfi.

Polypogon viridis (Gouan) Breistr. [E z ] 04-05 sabbie umide; Milano, Montanaso (LO); abbondante lungo la sponda di un ruscelletto nell'orto botanico di Milano, ove era sicuramente spontanea, è stata osservata anche sulle sabbie di una cava ed è da ricercarsi anche in provincia di Cremona.

Psilurus incurvus (Gouam) Sch.& Th. [ t ]
Sclerochloa dura (L.) Beauv. [b*]
Secale cereale L. [ twzs ]

Setaria ambigua Guss. [r z*] 95-07 cigli; via Montello, Rovereto, Corno Giovane...; abbastanza diffusa, spesso in compagnia di S.vericillata.

Setaria faberi Herm. [r z*] 94-02 argini, cigli strade, marg.coltivi ; 13p, Izano, Trigolo; osservata raramente, sembra limitata alla porzione nord-orientale del territorio.

Setaria geniculata (Lam.) Beauv. [ bz* ] 99 Cremona, incolti.

Setaria glauca (L.) Beauv. [C tvzS*] 70-07 B prati, incolti, cigli, marg.coltivi...; CdM...; diffusissima componente dei prati stabili.

Setaria italica (L.) Beauv. [R wz*] 89-02 B incolti, cigli; Fiesco, S.M.Sabbioni, Castelvisconti; talora coltivata per foraggio e sporadicamente inselvatichita, spesso confusa con congeneri dalle vistose pannocchie, come S. faberi e S. :pycnocoma.

Setaria verticillata (L.) Beauv. [c tvzS*] 94-07 cigli, ambienti ruderali; 13p, Ferie, Pizzighettone, Castelleone, Oscasale, Rovereto...; sembra più frequente nella porzione orientale del territorio.

Setaria viridis ssp. viridis (L.) Beauv. [C tvzS*] 90-10 B incolti, vie, cigli, greti; Pergoletto, Ca'dei Polli...; diffusa in ambienti ruderali e urbani.

Setaria viridis ssp. pycnocoma (Steudel) Tszelev [c *] 95-07 cigli, marg.coltivi; c.na Zita, Giardino, Monte Cremasco, CasalC...; identificata per la prima volta nel 2000, prima confusa con S. italica o con S. faberi, sembra in netta espansione.

Sorghum bicolor ssp. bicolor (L.) Moench [E fws*] 95-04 sponda fosso, infestante del mays; Moscazzano, Villanova Arda, Cremona; abbondante per lungo tratto e forse coltivata nel primo caso, abbondante e disordinatamente frammista al mays nel secondo, nelle crepe dell'asfalto nella terza.

Sorghum bicolor ssp. saccharatum (L.) Maire et Weiller [E ws*] 95-07 sponda fosso, infestante del mays; Melotta, Spinadesco, Spino d'Adda, Pizzighettone, Erbatico, Cave Danesi; pochi esemplari nella prima stazione, copiosa nella seconda e quarta, un solo esemplare presso una semidiscarica all'interno del cimitero nella terza, frequente nel 2006 alle cave Danesi.

Sorghum halepense (L.) Pers. [C ftvzS*] 89-10 B rive, prati, infestante del mays; CdM...; diffusa e temibile infestante.

Sporobolus clandestinus (Biehler) Hitchc. [ * ]

Sporobolus neglectus Nash[E *] 95-07 pratelli aridi; c.na Gazzuolo di sopra, Persia, c.na Nantes, p.te Montodine; alcuni cespi osservati nella prima stazione, abbondante e diffusa nelle altre.

Sporobolus poiretii (R. et S.) Hitchc. [E *] 00-02 vaso da fiori; CdM; unico esemplare rinvenuto, forse pervenutovi col terriccio da invaso.

Sporobolus pungens (Schreber) Kunth [ * ]

Sporobolus vaginiflorus (Torrey) Wood [ E ] 95-06 prati e incolti ghiaiosi; centro sportivo Pierina, Gigio, Mezzano sup., Erbatico, rondo'CdM; abbastanza frequente e talora copiosa in queste stazioni; sembra in espansione.

Stipa pennata L. [ v ]

Tragus racemosus (L.) All. [r vzS*] 89-07 incolti aridi, ghiaie; rondò, Gigio, Vinzasca, staz.FS; localizzata, talora abbondante.

Trisetaria panicea (Lam.) Maire [E *] 01-01 cigli, incolti aridi; Gazzo (Pieve S.G.); Rinvenuta in questa sola occasione in compagnia di Bonali, qui copiosa e diffusa nei dintorni della stazione ferroviaria.

Trisetum flavescens (L.) Beauv. [btvz*]

Triticum aestivum L. [r twzs*] 92-07 B ciglio strade; via Treviglio...; raramente inselvatichita lungo il bordo delle strade (talora copiosa).

Triticum turgidum L. [E *] 01-01 sabbie da piena; Is.Pescaroli; frequente in cespi isolati in questa sola stazione, forse altre volte confusa con la precedente.

Typhoides arundinacea (L.) Moench [C ftvzS*] 91-10 B rive umide, incolti; CdM...; diffusa lungo fossati e rogge.

Vulpia bromoides (L.) S.F.Gray [R *] 94-02 incolti aridi; rondò, Moscazzano, Luignano, svinc.S.Bassano; osservata solo di rado, trattasi di specie poco appariscente, che facilmente può sfuggire all'osservazione o essere confusa con altre specie di Vulpia.

Vulpia ciliata (Danth.) Link [r? tz*] 97-10 mura in cotto, muretto di sponda; Soncino, c.na S.Antonio (Trigolo), S.Giovanni i/C; rinvenuta in poche stazioni, forse spesso inosservata.

Vulpia membranacea (L.) Link [e *] 03-03 vaso da fiori; CdM; specie litoranea, inspiegabilmente comparsa in un vaso da fiori a Ca' delle Mosche.

Vulpia myuros (L.) C.C.Gmelin [r ftzS*] 93-10 B massicciate, inc. aridi; staz.FS, Vinzasca, depuratore; non molto frequente, xerofila.

Zea mays L. [R wzs*] 89-10 B ciglio strade, incolti; Corfù, Farinate, Rovereto, Gradella, bP; coltivata in tutto il territorio, assai raramente inselvatichita ed effimera.

PALMAE

Trachycarpus fortunei (Hooker) Wendl. [E *] 02-06 aiole, prati; Palazzo Pignano; coltivata per ornamento in parchi e giardini, produce spesso localmente abbondante figliolanza, ma non mostra tendenza a espandersi sul territorio.

ARACEAE

Acorus calamus L. [ v ]

Arum italicum Mill. [r tvz*] 91-10 boschi, cigli, giardini, pressi di cascinali; NavMel, Torlino, bP, Ripalta V.; coltivata per le foglie ornamentali, la si trova frequentemente inselvatichita nei parchi di vecchio impianto e in ambienti ruderali, raramente fiorisce e fruttifica.

Arum maculatum L. [r fvz*] 91-10 rive, boschi; Vailate, bP, NavMel; assai frequente fra Rivolta e Vailate, diviene sporadica nel resto del territorio. Calla palustris L. [ b* ]

Dracunculus vulgaris Schott [ v ] osservato un esemplare raccolto da altri nel '99 in località Giardino di Moscazzano lungo la sponda della roggia Vedescola, fiorito in vaso nel 2000. Ricercati invano altri esemplari.
Pistia stratiotes L. [ b* ] coltivata per ornamento di stagni domestici, effimera in stagni e bodri nel Cremonese.

Zantedeschia aethiopica (L.) Sprengel 00-00 sp.canale; Pergoletto (Crema); un vigoroso esemplare nell'acqua della sponda del Cresmiero, ai piedi del ponte del "Pergoletto", segnalatami da Zanotti nel '99 e verificata da me nell'Agosto dell'anno successivo.

LEMNACEAE

Lemna gibba L. [R *] 95-10 acque lente o stagnanti; Ripalta Nuova, c.na Pozzo e Palata S.Maria a Crema, c.na Ombrianello; pochi ritrovamenti, con copertura del 100% nella seconda stazione.

Lemna minor L. [C ftvzS*] 70-10 B acque ferme o lente; CdM, Giardino, AbbaC...; diffusa e spesso abbondante in tutto il territorio, sembra però in diminuzione, spodestata da Lemna minuta.

Lemna minuta Humb., Bonpl. & Kunth [c *] 90-10 B acque lente o ferme; giardini pubblici a Crema, nella roggia Fontana, Rovereto, CdM, Ferie; assai piccola (1-2 mm), si è recentemente diffusa in tutto il territorio, con tendenza a sostituire L. minor.

Lemna paucicostata Hegelm. [r fvz] 95-01 acque di risorgiva; palata S.Maria, Gazz., Stalluzzo, Isolotto, Moscazzano; identificata in poche occasioni, forse abbastanza frequente, ma confusa con L. minor; sembra caratterizzarsi anche per la notevole lunghezza delle radichette (fino a 6 cm.). A questo binomio si perviene utilizzando la Flora di Pignatti, seguendo le chiavi in "Aquatic & Wetland Plants of Southwestern USA" si perviene invece a Lemna trinervis (Aust.) Small. = L. perpusilla var. trinervis Aust., la cui descrizione ben si attaglia agli esemplari da me trovati.

Lemna trisulca L. [r fvz*] 94-07 fontanili, rogge; Farinate, NavMel, Rovereto, Ferie, Spino d'A...; notata di rado, probabilmente passa spesso inosservata.

Lemna valdiviana Philippi [ E ] 99-99 morta; c.na Rivoltelle; osservata una sola volta nella morta dell'Adda a Cavenago (Cremasco "esteso"!), alcuni esemplari frammisti a L. minor e L. minuta, identificata grazie a InterNet. Probabilmente in fase di diffusione e da ricercare anche altrove.

Spirodela oligorrhiza Kurz [ z* ] 99 Genivolta

Spirodela polyrrhiza (L.) Schleid. [R fvzS*] 94-07 acque stagnanti; AbbaC, NavMel, Ripalta nuova; sporadica, localmente abbondante.

Wolffia arrhiza (L.) Wimm.[ * ]

SPARGINACEAE

Sparganium emersum ssp. emersum Rehm. [R *] 95-01 rogge; v.S.Chiara, Moscazzano, Salvirola; rinvenuta solo tre volte, quando alcuni esemplari fioriti mi hanno consentito di identificarla, forse diffusa e non riconosciuta.

Sparganium emersum ssp. fluitans (G.& G.) Arcang. [c z*] 93-06 fossi, rogge; Marzale, Rovereto, AbbaC; a lungo confusa con Vallisneria spiralis quando non fiorita, pare in realtà più diffusa di questa.

Sparganium erectum L. [c ftvzS*] 88-07 B rogge, fossati, morte; CdM, Oglio, Moso, NavMel; diffusa nel territorio, con lacune; solo raramente controllo anche la sottospecie, che pare essere quasi sempre la seguente.

Sparganium erectum ssp. neglectum (Beeby) Sch.& Th. [c z*] 95-07 fosso di colo; NavMel, cdm, c.na Famosa (Capralba), Fiesco...; questa sottospecie sembra essere la più diffusa.

Sparganium minimum Wallr. [ * ] 98 Fiesse

TYPHACEAE

Typha angustifolia L. [E fvz*] 96-06 B sponda laghetto di cava, colo di torbiera; cDanesi, Ferie; abbondante per lungo tratto della sponda nella prima stazione; diviene frequente nella porzione meridionale della provincia.

Typha latifolia L. [C ftvzS*] 88-10 fossi, stagni, morte; CdM...; diffusa e localmente copiosa.

Typha laxmannii Lepechin [S]

CYPERACEAE

Bolboschoenus maritimus (L.) Palla [E vzS*] 92-07 incolto umido, sponda stagno; Gigio, parco Ittico Paradiso, c.na Bellopera (BS), Caslmaggiore; pochi esemplari nelle prime due stazioni, abbondantissima nella terza.

Carex acutiformis Ehrh. [C ftS*] 93-08 B sponde fossi; CdM, NavMel...; diffusa lungo le sponde dei fossi.

Carex alba Scop. [ z ]
Carex arenaria L. [ v ] trattasi forse di C. repens Bellardi
Carex brizoides L. [ f ]

Carex caryophyllea La Tourr. [r tvzS*] 70-06 rive, pratini; CdM,bT...; un tempo diffusa, pare in via di rapida rarefazione.

Carex caespitosa L. [ f ]

Carex contigua Hoppe [r tvzS*] 93-10 B cigli camperecce; CdM, Ca'dei Polli, Cantacucca; rinvenuti solo pochi esemplari in poche occasioni.

Carex curvula Allioni [E *] 02-02 ghiaia piazzale; Casalmaggiore; numerosi individui nel piazzale di un capannone incompiuto nella zona industriale, probabilmente su un substrato di riporto che ne conteneva i semi.

Carex digitata L. [E z*] 96-96 scarp.boscata, proda erbosa; Genivolta loc. S. Pietro; rinvenuti numerosi esemplari in questa sola stazione.

Carex distans L. [E fz ] 08-08 c.na Nantes (BS); bosco di ripa; alcuni esemplari, specie osservata un'unica volta.

Carex divulsa Stokes [c z*] 90-10 B giardini, cortili, margini boschivi; CdM, scuola Agello a Crema, Cantacucca...; diffusa in ambienti antropici e ombrosi.

Carex elata All. [R ftz*] 93-07 fanghi, fossati, lanche; Corfù, NavMel, Spino d'Adda, Azzanello; rara.

Carex elongata L. [ E ] 89-95 rive; CdM, parco ittico Paradiso (MI); diffusissima nella seconda stazione, da ricercare con maggior cura in anologhi ambienti.

Carex flacca Schreber [r ftvzS*] 90-06 sponde, rive; Gigio, Corfù, Ca'dei Polli, Cantacucca, c.Zita; rara.

Carex flacca ssp. serrulata (Biv.) Greuter [E z ] 00-06 sponda fosso, ciglio sentiero; circonvallazione di Rivolta d'Adda, argine Adda; rinvenuta in queste sole occasioni.

Carex flava L. [E tvzS] 01-10 prato lamivo; AbbaC; abbondante al margine della morta dell'Adda.

Carex fuliginosa Schkuhr [ v ]
Carex fusca All. [ v ]

Carex gracilis Curtis [R ftvzS*] 92-02 prode fossi, sponde canale; bV, Gambara (Castelverde); rinvenuta assai raramente, ma impossibile da riconoscere in epoche diverse da quelle della fioritura.

Carex hirta L. [C ftz*] 92-10 B rive erbose; Chieve, Moso, Ca'dei Polli, CdM...; più facilmente identificabile delle congeneri, sembra molto diffusa.

Carex hostiana DC. [ b* ] 99 Camisano.

Carex lepidocarpa Tausch [E *] 96-01 lame torbose; c.na Gazzabino, c.na Faccendina; individata in queste solee stazioni, ivi abbondante.

Carex leporina L. [E *] 95-03 pratino umido; Ca'dei Polli; abbondante in questa sola stazione, la sua presenza e' stata confermata da Bonali nel 2001 e ancora da me nel 2003.

Carex limosa L. [ v ]

Carex liparocarpos Gaudin [E tzS] 99-06 radure di boschi ripariali; bP, Vinzaschina; pochi esemplari notati solo in queste stazioni.

Carex oederi Retz. [E z*] 92-00 bordo laghetto; Gigio; unica stazione a me nota.

Carex otrubae Podp. [r bfz*] 92-06 B luoghi umidi; Chieve, cave Danesi, Gigio, rondò Cdm; sporadica, ma abbastanza diffusa.

Carex pairaei Schultz [E t*] 95-02 proda erbosa, bordura di aiola; NavMel, S.Latino; pochi esemplari notati in queste sole stazioni.

Carex pallescens L. [E z*] 95-06 proda erbosa, margine bosco, schiarite; NavMel, Ca'dei Polli, Graffignana(LO); osservata solo tre volte, numerosi cespi in tutte le stazioni, le prime due poco distanti fra loro.

Carex panicea L. [R z*] 92-01 rive fossi, prode, torbiere; CdM, Genivolta loc. S.Pietro, Ca'dei Polli, AbbaC.

Carex paniculata L. [R tz*] 95-06 lama, sp.fossato; Gazz., Zerbaglia; osservata in due sole stazioni.

Carex pendula Hudson [r ftz*] 93-10 B bosco umido, sponda roggia; CosteT., CdM; non molto frequente, ma diffusa in buona parte del territorio in ambienti umidi.

Carex pilosa Scop. [R z*] 92-96 sottobosco; bV, Genivolta loc.S.Pietro; rinvenuta sinora in sole due stazioni.

Carex polyphylla Kar. et Kir. [ R * ] 00-05 ambienti ruderali; Persia, Bordolano, Lodi; alcuni vigorosi esemplari lungo il ciglio di una sterrata, contro il muro di una cascina abbandonata, un paio in un set-aside a Bordolano e in un incolto a Lodi; forse talora confusa con C.divulsa

Carex praecox Schreber [R vzS*] 96-02 scarpata arida, ciglio sterrata; CasalC, c.Cicognaro, c.na Stoppa (Sesto Cr.); uniche stazioni rinvenute sinora, in tutte abbondante per ampio tratto.

Carex pseudocyperus L. [E tv*] 95-07 sponda fossato, cariceto; parco ittico Paradiso, Bocca d'Adda, Soltarico, c.na del Bosco(Soncino); osservata solo in poche stazioni, solitamente in pochi esemplari, è molto abbondante in un cariceto a nord delle cave Danesi.

Carex punctata Gaudin [ E ] 01-01 torbiera; AbbaC; unico ritrovamento.

Carex remota L. [E tzS*] 00-06 sponde; Fontanella(BG), Casale Cremasco, Ca'de'Marozzi, Ca'de'Mari; un esemplare a mostratomi da Perico a Fontanella, fuori dal confine del Cremasco, un secondo nei pressi del cimitero di Casale, altri sporadici ritrovamenti a SudEst di Cremona.

Carex riparia Curtis [c ftvzS*] 70-08 fanghi, morte; bT,CdM, NavMel...; diffusa lungo i fossi, negli stessi ambienti di C. acutiformis, ma meno frequente di questa.

Carex rostrata Stokes [ t* ]
Carex stellulata Good. [ S ]

Carex sylvatica Hudson [r tz*] 93-10 sottobosco; V.Marazzi, CdM, Vaiano, NavMel; rinvenuto solitamente in vecchi giardini ombrosi.

Carex tomentosa L. [E *] 02-06 scarpata strada, argine; Gerre de'Caprioli; identificata in questa sola stazione, forse talvolta confusa con C.caryophyllea.

Carex umbrosa Host [E z*] 93-08 scarpata umida, margine torbiera, bosco misto; CosteT., Gazzabino, c.na Faccendina, Graffignana; solo pochissimi ritrovamenti in ambienti ben conservati.

Carex vesicaria L. [E t*] 01-01 margine lanca; AbbaC; unico ritrovamento.

Cladium mariscus (L.) Pohl. [E vz*] 95-96 cariceto; Gazzabino; molto localizzata e abbondante in questa sola stazione.

Cyperus alternifolius L. [ E ] 88-02 B orto, vasi, terra battuta; CdM, Barbata; coltivata in vaso come pianta d'appartamento ed effimera nei pressi di un cumulo di compostaggio e fra le commessure dell'aia, dove si comportano come piante annuali; un paio di esemplari osservati anche nel cortile di un cascinale a Barbata, nei pressi di un vaso ov'era coltivata.

Cyperus aristatus Rottb. [r *] 02-06 crepa canale in cemento, sp.lanca, sp.fluviale; Cingia d.Botti, foce Arda, Corno Giov. (LO), Senna Lod.(LO); da me rinvenuto solo poche volte, ma abbastanza frequente nel Sud della provincia di CR e di LO sui fanghi in golena di Po.

Cyperus difformis L. [E bz* ] 99-07 incolto umido, pozze ex cava; Gradella, cave Danesi; osservato sinora in queste sole stazioni, localmente abbondate e addirittura comune alle Cave Danesi di Soncino.

Cyperus eragrostis Lam. [R *] 96-10 B aia,vaso da fiori, sp.morta ; CdM, Bocca Serio; osservata frequentemente in Liguria, un esemplare nato spontaneamente in un vaso sul terrazzo di casa mia, forse pervenutovi col terriccio, e poi diffusasi negli anni successivi fra le crepe dell'aia. Da qualche anno però si sta diffondendo sul territorio, e al margine di una piccola morta nei pressi del ponte temporaneo sull'Adda è stato trovato in grande abbondanza nel 2005.

Cyperus esculentus L. [r bz*] 95-07 greto, incolto umido, infestante del mays; c.na Gazzuolo d/s (Soncino), Gradella, Castelleone, Barbuzzera; diffusissimaa lungo il corso dell'Oglio e del Po, come segnalano Zanotti e Bonali, sorprende la sua comparsa a Gradella, assai distante dalle altre stazioni note; nel 2000 e anni seguenti si assiste ad ulteriore espansione, diventando spesso un'invasiva infestane del mays.

Cyperus esculentus var. leptostachyus Boeck. [R *] 02-07 incolto; Casalmaggiore; questa varita' con spighe strette si rinviene assai piu' di rado.

Cyperus flavescens L. [R fvzS*] 89-06 fanghi; Gigio, Isolotto, Ca'Nove, Moso, Vinzasca, Ferie, Cave Danesi; localizzata, talora copiosa.

Cyperus fuscus L. [r ftzS*] 92-07 fanghi, fossi, incolti umidi; cava Isolotto, Ferie, Palata S.Maria, Gradella, Ripalta Arp.; sporadica, ma diffusa, talora copiosa.

Cyperus glaber L. [E bz*] 01-03 ristagno d'acqua; Grumone; mai rinvenuta nel Cremasco, e' abbastanza diffusa nella porzione meridionale della provincia.

Cyperus glomeratus L. [r tvzS*] 88-07 sponde, incolti; Vinzasca, Isolotto, Litte, Danesi, Oglio; sporadica, talora in copia, spesso effimera.

Cyperus longus L. [c ftvzS*] 88-10 rive fossi; Moso, Farinate, NavMel, Ombriano, Persia...; frequente, talora abbondante, ma con ampie lacune.

Cyperus michelianus (L.) Delile [E b*] 02-02 vasi da fiori; CdM; un paio di esemplari nei vasi da me utilizzati per la crescita delle piante destinate al bosco. Abbastanza frequente lungo gli arenili del Po.

Cyperus microiria Steudel [R b*] 02-06 fanghi golenali; Gerre de' Caprioli; osservata in questa sola stazione, ivi abbastanza frequente.

Cyperus serotinus Rottb. [E vS*] 92-06 colatore, prato torboso, sp.bodri; Agnadello, Moso, Ballottino; uniche stazioni in cui l'ho rinvenuta, ivi abbondante.

Cyperus strigosus L. [R *] 06-06 fanghi di sponda; Castelvetro PC, Ballottino LO; rinvenuto solo in un paio di occasioni, forse in precedenza confuso con altre specie simili.

Eleocharis obtusa (Willd.) Schultes [b*]

Eleocharis palustris (L.) Roem.& Schult. [E vzS*] 94-06 fanghi, ristagni; AbbaC, canale Vacchelli a Vaiano, Ca'de'Passeri; rinvenuta in queste sole stazioni, ma trattasi di specie poco appariscente, impossibile da riconoscere in epoche diverse dalla fioritura. E' certamente assai rara, al Nord, diviene abbondente e frequente nel casalasco.

Eleocharis uniglumis (Link) Schultes [ z ] 00, Roccafranca.
Eriophorum latifolium Hoppe [ z ]
Eriophorum vaginatum L. [ v ]

Holoschoenus australis (L.) Rchb. [r tz*] 89-03 pratelli ripariali; Gigio, Oglio, Rivolta, Spino d'A. Gazz.; abbastanza comune lungo il corso dei fiumi.

Holoschoenus romanus (L.) Fritsch [ t* ]

Holoschoenus vulgaris Link [E zS*] 95-96 sponda fossato, sponda laghetto di cava; depuratore di Crema, c.na Dolera; in entrambi i casi un unico vigoroso cespo, forse altre volte confusa con H.australis.

Isolepis setacea (L.) R. Br. [b*]

Schoenoplectus carinatus (Sm.) Palla [E *] 02-02 sponda stagno; Casalmaggiore c.na Mottarola; abbondantissimo in questa stazione, unica rilevazione. Forse altre volte confuso con la seguente.

Schoenoplectus lacustris (L.) Palla (s.l.)[r ftvzS*] 89-10 B stagni, rogge; Danesi, AbbaC, pP, c.na Monfalcone; diffusa in tutto il territorio, ma pare in diminuzione nelle rogge, dov'era un tempo assai più comune; probabilmente talora confuso con S.tabernaemontani. Recentemente (marzo 02) ho appreso dell'esistenza di Schoenoplectus lacustris fo. fluitans che avevo sinora confuso con Vallisneria spiralis, che risulta diffusa in rogge e canali in numerose localita' (Moso, Giardino, CdM...).

Schoenoplectus mucronatus (L.) Palla [R vzS*] 93-06 B acque ferme o stagnanti, fanghi; Moso, NavMel, c.na Rivoltelle, c.na Monfalcone, Cave Danesi; assai raro, talora abbondate in fase di colonizzazione di zone umide.

Schoenoplectus tabernaemontani (C.C.Gmelin) Palla [R z*] 95-06 laghetti e stagni; Parco Ittico Paradiso (MI), Staz. Sper. di Castelleone, gigio, Sergnano; identificata in poche occasioni, ma probabilmente spesso confusa con S.lacustris se sterile o impossibile da raccogliere.

Schoenoplectus supinus (L.) Palla [ b* ]

Schoenoplectus triqueter (L.) Palla [E vS*] 02-02 sponda canale; Villanova Arda; unico ritrovamento, in provincia di Piacenza.

Scirpus sylvaticus L. [E ftz*] 93-07 sponda roggia, morta, sp.bodri; Moso, NavMel, c.na Gazzabino, S.Rocco (LO); osservata raramente, abbondante nella seconda stazione e abbondantissimo nella terza.

ORCHIDACEAE

Anacamptis pyramidalis (L.) Rich. [ ftzS* ]
Cephalanthera damasonium (Miller) Druce [ * ]

Cephalanthera longifolia (Hudson) Fritsch [E zS*] 94-05 pratino incolto, argine boscato umido; Pianengo, Cumignano s/N; due soli esemplari all'interno della Riserva Naturale, altri due a Cumignano.

Cephalanthera rubra (L.) L.C.Rich. [E *] 98-00 sottobosco; V.Premoli; due esemplari in un antico parco privato, su segnalazione di Andreana Albergoni.

Coeloglossum viride (L.) Hartm. [ v ]
Epipactis helleborine (L.) Crantz [ z* ]
Epipactis microphylla (Ehrh.) Swartz [ * ]

Epipactis muelleri Godfery [ b* ] 05-05 argine boscato; Cumignano s/N; diverse stazioni con svariati esemplari, luogo individuato dalla coppia Zovadell/Frigoli. Epipactis palustris (Miller) Crantz [ zS ]
Gymnademia conopsea (L.) R.Br. [ fzS ]

Limodorum abortivum (L.) Swartz [E *] 05-05 argine boscato; Cumignano s/N; quattro diverse stazioni con svariati esemplari fioriti, luogo individuato dalla coppia Zovadell/Frigoli.

Listera ovata (L.) R.Br. [R tzS*] 93-00 boschi cedui; Ricengo, pP; abbastanza diffusa nel Parco-zoo, molto localizzata nella prima stazione, tuttora presente nella primavera 2000.

Neotinea intacta (Link) Rchb. [ S ]

Ophrys fuciflora (Crantz) Moench [E S*] 93-94 pratini aridi; bP, pP; pochi esemplari rinvenuti unicamente nel bosco entro e fuori del Parco-zoo.

Ophrys apifera Hudson [Fri] un esemplare alla Tomba Morta 2004
Ophrys insectifera L. [ S ]

Orchis coriophora L. [E tS*] 93-93 pratino arido; bP; pochi esemplari appena fuori del Parco-zoo.

Orchis militaris L. [E fv*] 70-06 boschi, pratini; Ricengo, bP, Pianengo; pochissime stazioni con pochi esemplari, nella prima ricordo di aver osservato la fioritura di centinaia di esemplari negli anni '70, nel '94 ridotti a tre.

Orchis purpurea Hudson [ * ]

Orchis tridentata Scop. [E tS*] 70-06 pratini aridi; pP; pochi esemplari rinvenuti in questa sola stazione, negli anni '70 era abbondante in un prato incolto nei pressi della Palata Menasciutto, poi arato e coltivato a mays.

Orchis incarnata L. [ z* ] 90 Fiesse (BS)
Orchis laxiflora Lam. [ S ]
Orchis mascula L. [ vS ]
Orchis morio L. [ zS ]
Orchis simia Lam. [ tS ]
Platanthera bifolia (L.) Rich. [ S ]
Spiranthes spiralis (L.) Koch [ S ]